I giochi tornano nella capitale – Nasce la prima gaming house di Roma

Mkers annuncia la nascita della prima Gaming House di Roma, collocata in un contesto storico unico nel suo genere, tra i Fori Imperiali, il Colosseo e il Circo Massimo, in una location dal fascino impareggiabile.

I giochi tornano nella capitale - Nasce la prima gaming house di Roma Comunicati Stampa Giochi Videogames

La Gaming House sarà il punto di riferimento esclusivo per i giocatori professionisti, dove avranno l’opportunità di allenarsi, studiare le migliori strategie per le competizioni più importanti e rilassarsi. Allo stesso tempo si propone come vero e proprio Media Center, nel quale far nascere contenuti digitali originali sviluppati dai content creator.

La tecnologia sarà protagonista indiscussa grazie al fondamentale contributo di SMI Technologies & Consulting, azienda leader nella distribuzione di servizi nel settore IT, permettendo agli ospiti della casa di poter godere di esperienze su tutte le piattaforme di gioco di ultima generazione.

I giochi tornano nella capitale - Nasce la prima gaming house di Roma Comunicati Stampa Giochi Videogames

Il design dell’arredo, curato in ogni suo piccolo dettaglio, sottolineerà le diverse aree della casa: zona team bootcamp, analisi & coachinigstreaming, sim racing e console. Ciliegina sulla torta un grandissimo loft dedicato al relax, soggiorno e cucina attrezzata con giardino d’inverno.

L’avvento della Gaming House rappresenta un traguardo di straordinaria importanza, ha dichiarato Thomas De GasperiPresidente di MkersAbbiamo concepito una struttura all’avanguardia, nel pieno centro storico di Roma. Siamo assolutamente certi che, con la sua apertura entro la primavera, riusciremo a compiere un importante step evolutivo che ci permetterà di essere più competitivi che mai.

Valerio Vega
Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo Commodore64”