Carpe Diem – Nuova Edizione – Recensione – Ravensburger

carpe diem nuova edizione recensione

Nuova edizione per Carpe Diem di Ravensburger. Il gioco, presentato la prima volta nel 2018, oggi ha una nuova veste con piccoli miglioramenti al suo interno.

Mi vergogno abbastanza a dire che non avevo mai giocato a Carpe Diem prima di ricevere questa nuova edizione. Ma com’è possibile?!?!? Non lo so davvero; l’ambientazione è storica, dunque tra le mie preferite e la tipologia è German, con cui mi si rapisce sempre il cuore. Posso solo dire che sono ben felice di averlo scoperto ora!

Siamo a Roma, nel 1 avanti Cristo, il nostro obiettivo è di costruire attività produttive e paesaggi incredibili per il nostro distretto. Per fare ciò dovremo ottenere tessere da piazzare nel nostro quartiere tenendo bene in mente gli obiettivi da raggiungere alla fine di ogni fase di raccolta.

Non vi resta che cogliere l’attimo e leggere dunque la recensione di questa nuova edizione di Carpe Diem.

Carpe Diem recensione
Tavoliere

Carpe Diem – Recensione Nuova Edizione – Come si gioca…

Posizioniamo il tavoliere in cui sistemeremo sopra le carte obiettivo in base al numero di giocatori, una pedina del nostro colore in uno spazio qualsiasi semicircolare, 4 tessere costruzione dal retro bianco in ognuno dei sette spazi quadrati, 11 tessere costruzione dal retro nero nella fila in fondo, negli spazi con il sigillo e un nostro dischetto sul tracciato pergamena.

Carpe Diem recensione
Carte obiettivo

Ogni giocatore avrà 4 sezioni di cornice prese casualmente. Queste serviranno per contornare la propria plancia distretto su cui piazzeremo 9 piccole pergamene nei punti segnati su di essa. Ognuno prenderà una scheda riassuntiva, i rimanenti 4 dischetti del proprio colore e i punti vittoria iniziali che variano in base a quanti giocatori parteciperanno.

Accanto al tavoliere andranno sistemati i mazzi fontana e punti vittoria, le merci, le monete e segnalini pane.

In tutto il gioco si svolge in 4 fasi composte da 7 round ciascuna.

Al nostro turno dovremo muovere la pedina a destra o sinistra da dove ci troviamo e scegliere una tessera che piazzeremo immediatamente sulla nostra plancia. La prima tessera andrà sempre piazzata sull’icona della vanga e le successive dovranno essere adiacenti l’una con l’altra girandola nella direzione che preferiamo. I lati dovranno corrispondere con la stessa caratteristica. Se la tessera finisce su uno spazio pergamena, si toglierà il segnalino dalla plancia e si avanzerà sul tracciato pergamena che troviamo sul tavoliere.

Terminato il settimo turno il giocatore più avanti nel tracciato pergamena sceglie dove posizionare il proprio dischetto su uno spazio circolare vuoto per attivare 2 carte obiettivo e si prosegue con tutti gli altri giocatori. Per soddisfare gli obiettivi dovremo possedere quanto richiesto o pagare ciò che su di essa è rappresentato.

Per le successive fasi si distribuiscono nuovamente 28 tessere sul tavoliere e all’inizio della quarta si utilizzeranno quelle con il retro nero avanzate da quelle messe nella fila in basso inizialmente.

Terminata la partita si passa al punteggio che verrà effettuato così: contiamo tutti i caminetti delle ville complete, dividiamo per due il totale degli oggetti rimasti in nostro possesso, punti sul tracciato pergamena, carte fontana se soddisfatto gli obiettivi, cornice distretto. Il giocatore con più punti sarà il vincitore.

Carpe Diem recensione
Distretto

Vediamo ora le varie costruzioni

  • VILLE: possono essere di qualsiasi dimensione, una volta completate forniscono punti a fine partita.
  • GIARDINI: possono essere formati da 2 a 4 tessere, forniscono erbe.
  • POLLAI: possono essere formati da 2 a 4 tessere, forniscono galline.
  • LAGHI: possono essere formati da 2 a 4 tessere, forniscono pesci.
  • VIGNE: possono essere formati da 2 a 4 tessere, forniscono uva.
  • MERCANTI: possono essere formati da 2 tessere, restituendo tutte le merci si ricevono la stessa quantità di monete più una.
  • FORNAI: possono essere formati da 2 tessere, forniscono 2 segnalini pane.
  • AMMINISTRATORI: possono essere formati da 2 tessere, forniscono avanzamenti sul tracciato pergamena di 2 passi.
  • ARTIGIANI: possono essere formati da 2 tessere, forniscono una tessera costruzione addizionale da scegliere tra quelle in basso sul tavoliere.
  • MERCATI: sono formati da una singola tessera, forniscono una moneta.
  • FORNI: sono formati da una singola tessera, forniscono un segnalino pane.
  • FONTANE: sono formati da una singola tessera, ci faranno pescare 2 carte fontana di cui terremo solo una.
Tessere costruzione

Carpe Diem  – Recensione Nuova Edizione – Impressioni del gioco

Gioco stupendo! Un piazzamento tessere must have con una bella insalata di punti finale che ci faranno stare con il fiato sospeso fino all’ultimo.

Le fasi sono semplicissime e non richiedono continue sbirciate al regolamento, le 4 plance/schede riassuntive facilitano ogni passaggio della costruzione e del punteggio finale.

Ho apprezzato molto che i punti non si segnano sul tabellone, ma sono tenuti con le carte. Mantenere nascosto il proprio punteggio all’avversario potrebbe essere proprio quella la mossa vincente.

Le differenze dalla scorsa edizione riguardano correzioni sul regolamento, il movimento del nostro patrizio, il retro delle tessere e le illustrazioni di ville, paesaggi e abitazioni.

Anche se sono state migliorate, le illustrazioni sulle tessere mettono ancora in difficoltà il giocatore se non si guardano ben da vicino.

Ho adorato tuttavia lo stile, lo trovo molto inerente a ciò che si vuole raccontare anche se non è un gioco dove l’ambientazione la vuole fare da padrona.

Stefan Feld, obiettivo centrato!

Scheda riassuntiva

Se vi siete persi l’articolo con il video unboxing di Carpe Diem basterà cliccare QUI.

Alessandra1982giochidatavolo

Un ringraziamento all’editore Ravensburger per averci inviato la copia da recensire.
Alessandra Canini
Alessandra1982giochidatavolo - E' un'avida consumatrice di Giochi da Tavolo, Librigame, LEGO, Serie TV e Blockbuster. Lavora in diversi settori del suo più divertente hobby, ovvero i GdT! Vive nella campagna romana da dove riesce a vedere la Contea. Assidua frequentatrice della cittadina di Arkham nel Massachusetts.