Kaze and the Wild Masks – Focus sulla colonna sonora!

Kaze and the Wild Masks, il platform ispirato ai grandi classici del passato, di cui vi abbiamo già parlato sulle nostre pagine (LINK) presenta la sua orecchiabile musica stile anni ‘90!

Lo studio di sviluppo PixelHive offre uno scorcio unico sulla creazione della musica del gioco ispirato ai classici ritmi anni ‘90.

In una recente intervista gli sviluppatori si sono aperti per parlare della musica di Kaze and the Wild Masks, il platform ispirato ai vecchi giochi a 16-bit che uscirà il 26 marzo 2021 su Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, Steam e Google Stadia.

Paulo Bohrer, compositore e progettista del suono di PixelHive, fa luce sul proprio processo mentale e creativo e sull’arte di scrivere musica ispirata agli anni ‘90. In un’approfondita intervista con SOEDESCO propone un punto di vista unico sul legame tra musica e gioco, e condivide le sue principali fonti di ispirazione per la musica di Kaze and the Wild Masks. Con melodie classiche e ritmi orecchiabili, il platform in pixel-art porta i giocatori indietro nell’era del 16-bit, con i suoi amati temi musicali.

Noi non vediamo l’ora di provare il gioco! E voi?

Valerio Vega
Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo Commodore64”