Anche i maiali possono giocare ai videogiochi

No, non è un insulto, ma il risultato di uno studio che ha dimostrato l’abilità dei suini di videogiocare.

Il primo ministro Winston Churchill una volta disse che amava i maiali perché “ci trattano da pari” e chiunque abbia lavorato con un maiale può affermare che sono creature brillanti. In un articolo scientifico appena pubblicato, a quattro maiali è stato insegnato come giocare a un videogioco rudimentale usando il muso per azionare un joystick.

L’esperimento ha visto quattro maiali, due maiali dello Yorkshire chiamati Hamlet e Omlet e due micro porcellini Panepinto chiamati Ebony e Ivory, che hanno giocato a un gioco in cui hanno usato un joystick per muovere un cursore su uno schermo e colpire i bersagli. All’inizio, i maiali avrebbero ricevuto pellet di cibo per colpire i bersagli, ma il distributore di cibo si è rotto durante i test. Nonostante la mancanza di rinforzo positivo, i suini hanno continuato a superare i livelli di eliminazione quando incoraggiati dai ricercatori. Il ricercatore capo Dr. Cadance Croney ha detto che questo tipo di ricerca è importante perché, come ogni essere senziente, “il modo in cui interagiamo con i maiali e ciò che facciamo loro ha un impatto e un aspetto importante per loro”.

C’era anche un notevole divario di abilità tra alcuni dei maiali. Hamlet era leggermente migliore di Omlet, ma il divario era molto più grande tra Ebony e Ivory. Ebony poteva colpire i bersagli il 34% delle volte mentre Ivory era in grado di colpire quei bersagli il 76% delle volte. Tuttavia, le azioni dei maiali erano “oltre le casualità”, il che significava che sviluppavano l’associazione tra lo spostamento del joystick e lo spostamento del cursore. Kate Daniels, di Willow Farm nel Worcestershire, ha parlato al programma Today di BBC Radio 4 e ha detto che non pensa che questi risultati sorprenderanno coloro che lavorano con i maiali. “Non stanno giocando a Minecraft, ma il fatto di poter manipolare una situazione per ottenere una ricompensa non è affatto una sorpresa.”

Esperimenti come questo sono stati provati anche su scimpanzé e altre scimmie. Grazie ai loro pollici opponibili, le scimmie sono state in grado di raggiungere requisiti molto più elevati da parte dei ricercatori.

Andrea Panicali
Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il rispetto tra i più famelici mangiatori d'Italia.