Gli sviluppatori di Biomutant spiegano la lunga sparizione dai radar del gioco

Biomutant ci ha fatti davvero preoccupare: il silenzio che ha circondato il gioco per mesi ci aveva fatto pensare persino ad una cancellazione del progetto… ma, fortunatamente, THQ Nordic ha rotto la stasi e ha ufficializzato la data di uscita, stimata per il 25 Maggio 2021. Ma come mai questo periodo di assenza dai radar? Ce lo spiegano gli sviluppatori!

Experiment 101 ha incaricato Stefan Ljungqvist, capo della software house, di rispondere a qualche domanda ai microfoni di IGN USA, spiegando come mai il gioco sia stato immerso in una coltre di mistero fino ad oggi:

“Si tratta di un gioco davvero grande, difficile da gestire per un team di sole venti persone. Alla fine del progetto, c’è una certa quantità di bug che possono essere risolti, fisicamente, durante il corso di una giornata. Abbiamo trascorso tanto tempo a lavorare per il QA, perché non è semplice trovarli all’interno di un gioco open world. Una volta trovati, dobbiamo risolverli, e questa è una sfida aggiuntiva, considerando che siamo un team molto piccolo”.

In poche parole, il team ha voluto concentrarsi sull’individuare e risolvere potenziali bug, capaci di rovinare l’esperienza ai videogiocatori.
Ma questo farà di Biomutant un gioco perfetto? Probabilmente no.

“Tutti i giochi escono con dei bug un po’ più piccoli, ma io sto parlando di quei bug che rompono l’esperienza di gioco. Non vogliamo averne nemmeno uno quando il titolo uscirà; è per questo che abbiamo aspettato fino a quando non ci siamo sentiti pronti”.

Insieme al fix dei bug, inoltre, il team si è dedicato ad un’ampliamento dell’esperienza stessa, senza dover cadere nella minaccia del crunch, elemento che proprio non piace al leader del gruppo.

Per via di tutti questi elementi, THQ Nordic ha mantenuto il silenzio fino ad oggi, momento in cui il gioco sembra finalmente pronto a debuttare sul mercato.

Biomutant uscirà per PC, PS4 e Xbox One il 25 Maggio 2021. I pre-ordini sono aperti.

Valentina Malara
Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!