Cyberpunk 2077 – La patch 1.11 è disponibile su PC, console e Stadia!

Ebbene si, la lunga serie di patch che ormai accompagna Cyberpunk 2077 si aggiorna con l’ arrivo della 1.11 su tutte le piattaforme.

Cyberpunk 2077: dopo i rimborsi CD Projekt sta lavorando sui resi fisici

Cyberpunk 2077 negli ultimi mesi ha fatto sicuramente discutere sia in positivo che in negativo, ma ciò non toglie che il titolo di CD Projekt Red stia andando molto bene dal punto di vista delle vendite, proprio per questo gli sviluppatori si sono buttati a capofitto nello sviluppo di patch mirate per sistemare i problemi riscontrati dopo il lancio.

Alcune patch sono state rese disponibili, come già trattato sulla nostra pagina, altre sono in programma per il futuro sia per quanto riguarda la giocabilità sia per la grafica Next-Gen.

Oggi parliamo dell’ ultima Patch rilasciata da CD Projekt Red: la 1.11!

Dal peso di quasi 16 GB la patch 1.11 va a toccare un paio di aspetti del gameplay ma specialmente và a sistemare un grosso problema riscontrato da molti giocatori dopo la patch 1.1 di qualche giorno fa, che di fatto impediva il completamento della missione “Down of the streets” in cui l’ olochiamata di Takemura non partiva rendendo di fatto impossibile interagire con gli NPC e di conseguenza bloccare l’intera avventura.

Restiamo in attesa delle prossime patch sperando che CD Projekt riesca a sistemare al meglio la sua creatura,intanto vi lascio il Changelog completo che potete trovare anche sul sito di CPR.

Changelog:

Questo aggiornamento risolve due problemi che sono comparsi dopo la patch 1.1:

  • La randomizzazione degli oggetti è stata ripristinata allo stato precedente
  • L’exploit del salvataggio/caricamento verrà osservato ulteriormente
  • Risolto un bug nella missione Down on the Street: dopo aver caricato il salvataggio nella versione 1.1, la olochiamata non aveva le opzioni del dialogo e bloccava le interazioni con i PNG.

 

Francesco Alberio
Milanese, nato nel’anno del primo Final Fantasy e di Metal Gear, non c’era da stupirsi che i videogiochi gli sarebbero entrati nel DNA a tal punto da aprire un canale YouTube ed una pagina Instagram dedicati alla sua passione. Innamorato degli U.S.A, del mondo nerd e delle colline di Toussaint al tramonto.