Gli sviluppatori di Dauntless annunciano due nuovi studi e nuovi giochi in fase di sviluppo

Phoenix Labs ha annunciato la creazione di due nuovi studi a Montreal e Los Angeles. Questi studi, insieme ai nuovi team nelle sedi di Vancouver e San Mateo, dimostrano la visione di Phoenix Labs per responsabilizzare e supportare i team mentre intraprendono il viaggio di sviluppo di nuovi giochi.

Il 2020 è stato un anno fondamentale per Phoenix Labs in quanto ha aumentato il suo organico di oltre 50 sviluppatori. L’azienda prevede di raggiungere 250 dipendenti entro la fine del 2021 per supportare nuovi prototipi di giochi negli studi, continuando a supportare l’espansione di Dauntless.

“In Phoenix Labs, crediamo che le persone siano i fini, non i mezzi. Aspiriamo a portare gioia ai giocatori per gli anni a venire, fornendo agli sviluppatori una casa a lungo termine per creare le esperienze di gioco più avvincenti del mondo. Crediamo nel conferire ai nostri dipendenti un’elevata autonomia in modo che possano avere un ampio impatto sui loro giochi e sullo studio”, afferma Jesse Houston, CEO e co-fondatore di Phoenix Labs. “Montreal e Los Angeles ospitano vivaci comunità di gioco che includono alcuni dei migliori talenti del settore e siamo entusiasti che contribuiscano alla nostra cultura del mosaico. Troviamo ispirazione nell’affrontare problemi difficili che nessun altro sta risolvendo; è ciò che motiva tutti i membri del team a presentarsi ogni giorno e fare del proprio meglio. Questa filosofia non è solo un valore aziendale, è una virtù”.

La strategia di Phoenix Labs per la creazione di questi team inizia con l’investimento in leader forti e gruppi principali in ogni località e con la capacità di promuovere la crescita del team in modo organico. A Montreal, il team è guidato da André Roy, un veterano dell’industria videoludica con radici di leadership in Ubisoft, ed è supportato da Marie-Andrée Lavoie, responsabile delle iniziative di talento e cultura, e Guillaume Roy, capo della tecnologia dello studio. A Los Angeles, un nucleo di sviluppatori di giochi con decenni di esperienza di lavoro insieme è guidato dal Product Director Omar Kendall, che in precedenza ha guidato i team di Riot Games. Omar è affiancato da Jing Wang di Phoenix Labs, che è il direttore generale dello studio di Los Angeles.

Phoenix Labs lancerà l’attesissimo aggiornamento dei contenuti di Dauntless, Reforged. Reforged introduce nuovi sistemi di gioco open-world e reinventa la progressione e la storia del gioco stesso. L’action RPG online ha avuto un successo incredibile, con una community in crescita di oltre 25 milioni di giocatori. Continua a essere un pioniere delle esperienze multipiattaforma come uno dei pochi giochi che consentono la compatibilità cross-play e intergenerazionale con PlayStation 5 e Xbox Series X / S.

Con due studi nuovissimi, più prototipi in lavorazione, un’enorme crescita del team e la più grande espansione dell’anno da Dauntless, Phoenix Labs è fiorente e il futuro non potrebbe sembrare più luminoso.

“La reputazione di Montréal nel settore dei videogiochi è ben consolidata. La nostra regione è nota per la qualità del talento che si trova qui, ma anche per le numerose produzioni su larga scala che sono state create qui. Scegliendo Montréal per l’apertura del suo nuovo studio, Phoenix Labs si ritaglierà senza dubbio un posto in questo ecosistema dinamico e aiuterà Montréal a brillare ancora di più sulla scena internazionale”, ha affermato Stéphane Paquet, Presidente e CEO di Montréal International.

Andrea Panicali
Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il rispetto tra i più famelici mangiatori d'Italia.