Il talento di Mr Ripley – Recensione – Anthony Minghella

Primo appuntamento con le recensioni in 60 secondi. Oggi parliamo de Il Talento di Mr Ripley di Anthony Minghella con Matt Damon e Jude Law.

Un camaleonte per l’Italia

La nostra prima recensione ha come protagonista il film, di Anthony Minghella, Il talento di Mr Ripley.
Film thriller ambientato in Italia con protagonista un fantastico Matt Damon, il quale, deve districarsi in una rete di bugie e mezze verità, nel tentativo di occultare un delitto e prendere possesso dell’identità della stessa vittima.

Il lungometraggio fa della scrittura il suo punto di forza, giocando con momenti di forte tensione che dureranno fino alla fine della pellicola. Le meravigliose ambientazioni italiane fanno da sfondo a questa vicenda nera e, in più di un’occasione, ruberanno la scena agli stessi attori.

Cast d’eccellenza che si comporta di conseguenza, donando al titolo una forte componente espressiva, che andrà a sopperire le mancanze di una regia, sì sufficiente, ma che non osa mai.

Nonostante le varie candidature all’oscar del suo anno, Il talento di Mr Ripley resta sconosciuto ai più e proprio per questo ci tenevo a consigliarvelo per una bella serata a tinte thriller.

Stefano Ciociola
Artista di Schrödinger. Fotografo e Videomaker freelance, ossia disoccupato perenne tra un progetto e l'altro. Tra cinema, videogiochi e cartoni animati, cerca la gnosi spirituale per poter sopportare chi segue il mainstream più del proprio cuore. Fincher, Lynch, Noè e Lanthimos i suoi punti di riferimento, che lo guidano in un turbinio di cinico romanticismo. In 60 secondi consiglia film, riuscendo a infilare qualche tecnicismo e qualche insulto. La sua filosofia si traduce in "Non sono misantropo, è che mi disegnano così."