MicroMacro: Crime City – Recensione Caso Demo – MS Edizioni

Oggi vi scrivo su qualcosa di molto interessante, fuori dalle righe e dalla classico concezione del gioco da tavolo. Un titolo super fresco, appena messo in commercio da MS Edizioni ovvero MicroMacro: Crime City.

MicroMacro: Crime City

Come letto nel titolo vi racconto la mia esperienza SOLO del caso demo, Omicidio in Centro, e non di tutti i 16 casi che troverete nella scatola completa di MicroMacro: Crime City.

Appena aperto il pacchetto, inviatomi come antipasto al gioco vero e proprio, ho avuto come la sensazione di essere stata trascinata a 30 anni fa al mare con i miei genitori mentre facevano la Settimana Enigmistica (che tutt’ora adoro follemente).
Avete presente gli indovinelli de Il Corvo Parlante del settimanale? Beh, quello con MicroMacro Crime City è stata una botta di dejavù. Tutto rigorosamente in bianco e nero con tantissimi dettagli da scoprire come in questo gioco.

Belle sensazioni, bei ricordi e ora largo all’attrazione principale…

MicroMacro: Crime City

MicroMacro: Crime City – Recensione – Regolamento in breve

Una volta MicroMacro era una tranquilla cittadina. Ora è stata travolta da un livello di criminalità estremamente alto. La polizia non riesce più a controllare la situazione chiedendo quindi a noi investigatori di aiutarli a risolvere l’omicidio verificatosi.
In questo collaborativo basterà consultare la mappa e rispondere alle varie domande che ci si porranno nel corso del gioco. Una sola regola vige: acciuffare il bandito!

Regolamento nel dettaglio

Apriamo la mappa della città in modo che sia visibile a tutti. Scegliamo poi un giocatore che ricopra il ruolo di Investigatore Capo il quale dovrà guidare l’indagine e leggere il testo sulle carte.

Il mazzo non dovrà essere mischiato, ma posto semplicemente accanto la mappa. La carta iniziale ci fornirà una panoramica sul caso e mostrerà l’immagine del personaggio principale.
Dopo averla letta a voce alta si passerà subito a leggere il fronte della successiva. Questo sarà il nostro primo incarico. La soluzione corrisponde sempre ad una scena specifica da trovare nella mappa.

MicroMacro: Crime City

Tutti insieme cominceremo a cercare la risposta aiutandoci a vicenda, quando si pensa di aver trovato la scena giusta, l’Investigatore Capo gira la carta senza farla vedere al gruppo verificando così se le coordinate e la scena corrispondono alla nostra ipotesi.

Se la soluzione è corretta l’Investigatore Capo legge a tutti il testo e si prosegue con il prossimo quesito scritto sul fronte della carta successiva e così si prosegue fino al termine.

Se la soluzione è errata l’Investigatore Capo comunica agli altri giocatori che bisognerà ancora indagare, non potrà però lui partecipare avendo visto la soluzione, ma riprenderà le indagini con la carta successiva.

MicroMacro: Crime City

MicroMacro: Crime City – Recensione Caso Demo – Impressioni

Così semplicemente funzionante e intrigante che è impossibile non affascinarsene. Certo, non è il classico gioco, ma come novità di metodo investigativo l’ho apprezzato di gran lunga più delle escape.
Ovviamente il mio era solo un caso demo per lo più molto facile con 8 carte totali, ma che mi ha davvero convinta.

Si parla di omicidi, terrificante argomento, ma che con questa grafica rende tutto così piacevole e attrattivo, per questo complimenti a Daniel GollTobias JochinkeJohannes Sich. Penso sia stata una scelta azzeccatissima, in vero stile Hidden Folks.

Dovremo, in mezzo a questi fitti fitti disegni, risolvere acuti crimini scoprendo il movente, trovando le prove e arrestando i colpevoli.
Per destreggiarsi con la mappa servirà una buona vista, ma in questo ci viene in soccorso la lente d’ingrandimento. Non basterà solo questo però, dovremo ragionare e associare bene le richieste alle coordinate giuste per avere un buon godimento del gioco e mai “sparare” a “caso”.

Il rischio che qualcuno al tavolo prenda il sopravvento e cerchi per primo le scene senza lasciare il tempo agli altri di arrivarci potrebbe esserci; soluzione? Scegliersi un gruppo di gioco adeguato.

L’intrattenimento è assicurato e immagino che con il gioco originale, avendo all’interno 16 casi con vari livelli di difficoltà e una mappa quasi 3 volte più grande di questa mia demo, ci si possa passare diverse serate davvero gradevolissime.

MicroMacro gioco

Un ringraziamento speciale alla casa editrice MS Edizioni per averci dato la possibilità di recensire la copia demo del gioco.

Vorrei precisare che questo non ha avuto alcuna influenza sulla mia valutazione.

Alessandra Canini
Alessandra1982giochidatavolo - E' un'avida consumatrice di Giochi da Tavolo, Librigame, LEGO, Serie TV e Blockbuster. Lavora in diversi settori del suo più divertente hobby, ovvero i GdT! Vive nella campagna romana da dove riesce a vedere la Contea. Assidua frequentatrice della cittadina di Arkham nel Massachusetts.