Tea for 2 – Recensione del gioco di Alice nel Paese delle Meraviglie – Asmodee Italia

“E’ sempre l’ora del tè!” dice il Cappellaio Matto ad Alice. Ed è proprio su questo concetto che si basa Tea for 2: un titolo che per dimensioni e caratteristiche si può giocare ovunque e sempre! E allora mettetevi comodi, preparatevi un tè caldo, tagliatevi una fetta di crostata alla fragola ed affilate le vostre carte… che il duello abbia inizio!

I materiali di gioco di Tea for 2

Asmodee Italia ha portato nel nostro Belpaese questo Tea for 2, un gioco da tavolo per soli 2 giocatori totalmente ambientato nel mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie. Un po’ per colpa della continua mancanza di tempo libero, un po’ per colpa di questo diabolico Covid che ci tiene tutti maledettamente distanti, un po’ per la sempre più impellente mancanza di spazio negli scaffali di casa mia, da qualche tempo sto privilegiando i titoli più leggeri, più piccoli, semplici ed immediati, ma non per questo meno profondi. Sono sempre più i titoli che, a dispetto della loro grandezza, offrono delle esperienze ludiche di tutto rispetto, a volte anche superiori a molti prodotti dalle scatole grandi pieni di materiali. Personalmente, negli ultimi tempi ho apprezzato veramente tanto “piccoli” titoli come Paris: La Citè de la Lumière (la mia recensione), Spies & Lies (la mia recensione), Claim (la mia recensione) ed Insalata di Punti (la mia recensione): se uniamo le loro quattro scatole probabilmente non ne facciamo una “grande”, ma posso garantirvi che riescono a regalare delle soddisfazioni mica da ridere. Ed è proprio a seguito di questo mio attuale trend che ho scelto di aggiungere alla mia collezione questo Tea for 2. Un gioco che, vi anticipo, è stato accolto con grande entusiasmo da me, famiglia ed amici. Volete sapere perchè? Proseguite nella lettura ed avrete le vostre risposte!

Esempio di gioco di Tea for 2

DIAMO UN’OCCHIATA AL REGOLAMENTO…

Facciamo subito che decidere chi sarà il fortunato possessore iniziale del segnalino Fenicottero Rosa, perchè (ricordate bene) tutti gli scontri che termineranno con un pareggio verranno vinti proprio da chi avrà tra le sue fila l’appena citato segnalino: possiamo decidere tirando a sorte la bellissima moneta di metallo (presente in questa edizione speciale), oppure diamo la precedenza a chi per ultimo si è gustato una bella tazza di tè caldo. Assolta questa incombenza, possiamo cominciare a preparare il tavolo: piazziamo al centro il lungo tabellone a forma di tovaglia, posizioniamo sullo zero le due graziose pedine (rosa del Cappellaio Matto e azzurra della Lepre Marzolina), il segnalino 25 nella casella dedicata sul tabellone, dividiamo le fette di crostata alle fragole dalle clessidre e posizioniamo a facile presa l’orologio da taschino. Ogni giocatore difenderà il colore del lato corrispondente a dove prenderà posto e deciso ciò, ognuno s’impossesserà del proprio mazzo di carte iniziale composto da nove carte, uguali per entrambi i contendenti. Le carte avanzate vengono divise per numero: le carte Bianconiglio vengono impilate vicino all’orologio, mentre le altre carte che vanno dal 4 all’8 verranno piazzate in singoli mazzetti al loro posto sul tabellone centrale. Poco sopra di essi, posizioniamo infine i segnalini Obiettivo in modo assolutamente casuale.

Concluso il procedimento di setup, cerchiamo un po’ di capire le carte di Tea for 2, il loro valore e le loro abilità:

  • Lo Stregatto (1): permette di spostare la lancetta dell’orologio su qualsiasi spazio.
  • Il Ghiro (2): fa prendere 2 fette di crostata.
  • Le Guardie (3): costringono l’avversario a girare a vuoto le prime 3 carte del mazzo di pesca, senza applicarne gli effetti.
  • Il Boia (4): distrugge la prima carta del mazzo di pesca dell’avversario. La Regina (9) è immune a questa abilità. Distruggere una carta significa mettere la carta da distruggere a faccia in giù affianco al tabellone (dal proprio lato) ed ottenere immediatamente i punti stella raffigurati su di essa.
  • Il Fante di Cuori (5): permette di prendere 3 fette di crostata.
  • Il Brucaliffo (6): il giocatore ottiene due clessidre.
  • Il Re (7): giocando il Re, un giocatore può scegliere se prendere 2 fette di crostata oppure rubare il Fenicottero all’avversario
  • Alice (8): fa prendere una clessidra
  • La Regina di Cuori (9): chi la gioca, può scegliere di distruggere la carta in cima ad uno dei mazzi personaggi presenti sul tabellone.
  • Il Bianconiglio (1): pur essendo di valore 1, possiede la stessa abilità della Regina di Cuori.
Le carte personaggio azzurre di Tea for 2

Ma prima di iniziare a giocare, è necessario ancora capire l‘uso dell’orologio da taschino, il quale può essere utilizzato ad ogni turno dal giocatore che vince il duello. Spendendo clessidre od utilizzando l’abilità dello Stregatto, sarà possibile spostare la lancetta per azionare le speciali abilità di ognuno dei 5 settori disponibili. Allora, partendo delle due stelle e proseguendo in senso orario, vediamo di che abilità stiamo parlando:

  • Si ottengono due punti immediati.
  • Il giocatore può distruggere una carta presente nel proprio mazzo di scarti (è sempre permesso guardare i propri scarti. Questo abilità nasce per poter distruggere i Bianconigli all’interno del proprio mazzo, i quali valgono solo 1 ma forniscono sempre 2 punti qualora vengano distrutti).
  • Il giocatore che usa quest’abilità deve girare a vuoto le sue prime 2 carte del mazzo di pesca, ottenendo però punti in base a quante stelle escono fuori.
  • E’ possibile rubare il Fenicottero all’altro giocatore
  • Chi usa questo potere è in grado di sfruttare subito l’abilità presente sul personaggio in cima agli scarti dell’avversario.

Bene, è arrivata dunque l’ora di cominciare il duello! Ogni giocatore mischia a dovere il proprio mazzetto di carte iniziale e lo posiziona coperto davanti a sè. E’ tutto pronto ed al VIA! i due contendenti girano contemporaneamente la prima carta del loro mazzo. Cosa succede ora? Molto semplicemente, chi ha giocato la carta dal valore più alto vince il duello. Come mostrato nell’immagine qui sotto, il giocatore azzurro vince il duello, poichè il suo Re di valore 7 batte il Ghiro di valore 2 del giocatore rosa. Di conseguenza, l’azzurro si è conquistato il diritto di scegliere tra le due seguenti opzioni: o sfruttare l’abilità del Re (vedi la spiegazione più in alto) o comprare una carta personaggio sul tavolo. Come? La differenza delle due carte rivelate, in questo specifico caso 5 (il Re 7 – il Ghiro 2= 5) si trasforma in una sorta di moneta in grado di far acquistare personaggi da aggiungere al proprio mazzo. Ipotizziamo quindi che il giocatore azzurro decida di acquistare una carta Fante di Cuori di valore 5: la prende dalla tovaglia centrale e la mette nel suo mazzo di SCARTI, potendola così utilizzare una volta che il suo mazzo verrà rimischiato.

Carte da acquistare e Bianconiglio di Tea for 2

E questo accadrà nel momento in cui si saranno esaurite tutte le carte da pescare; in questo caso, si prende una carta Bianconiglio, la si aggiunge alle proprie carte per poi mischiare il mazzo che sarà così subito pronto a proseguire la sfida. Il gioco prosegue quindi in questo modo, finchè non accadrà una delle sue seguenti situazioni, allora il gioco terminerà immediatamente:

  1. un giocatore deve pescare un Bianconiglio, ma essi sono terminati.
  2. 4 dei 5 mazzetti personaggi sul tabellone sono esauriti.

La partita può quindi dirsi terminata, anche se in realtà nulla è ancora deciso. Infatti, ora entrano in gioco le tessere obiettivo che avete precedentemente piazzato nei riquadri sopra i personaggi sul tabellone; ognuno di questi obiettivi si attiva nel momento in cui lo spazio del personaggio sottostante si svuota. I punti ottenuti con tali obiettivi vengono calcolati esclusivamente a fine partita:

  • 1 punto per ogni fetta di crostata conservata
  • 2 punti per ogni clessidra conservata
  • un totale di punti pari al valore del mazzo sottostante esaurito per chi ha distrutto più carte
  • un totale di punti pari al valore del mazzo sottostante esaurito per chi possiede più carte nel proprio mazzo (pesca+scarti)
  • un totale di punti pari al valore del mazzo sottostante esaurito per chi possiede più copie di Boia, Fante di Cuori, Brucaliffo, Re od Alice.

Una volta calcolato il giusto punteggio, neanche a dirlo chi avrà totalizzato più punti verrà decretato il vincitore!

Il tabellone di gioco di Tea for 2

ALCUNE CONSIDERAZIONI…

Sono sincero, non avevo intenzione di acquistare Tea for 2. C’era qualcosa in questo titolo che “non mi ispirava”, sinceramente non saprei neanche spiegarvi che cosa, di preciso. Ma poi ho cominciato a leggere pareri entusiasti sui social, solo commenti positivi e nessuno che avesse qualche riserva nei confronti del gioco. Ed allora, in preda ad un impeto di shopping ludico-compulsivo ho deciso di rompere gli indugi ed acquistarlo su Magic Merchant. Ed ora posso finalmente far parte anche io di quei commenti entusiasti, perchè Tea for 2 è veramente un bel gioco.

L’orologio da taschino di Tea for 2

Carino, colorato, sfizioso, veloce, semplice, per tutti, avvincente e con un’interazione tra i giocatori cotta a puntino. E poi c’è Alice con tutti i suoi compagni di tè, un tema che non fa fatica a mettere d’accordo grandi e piccini. Così come la meccanica di gioco che, a dispetto dell’ambientazione “leggera”, si dimostra appassionante e perfettamente bilanciata nelle sue azioni: il team di sviluppo è riuscito a dare importanza sia alla rivelazione delle carte per il duello sia a tutto ciò che succede dopo di essa. Non parliamo quindi di un gioco dove la fortuna della pesca la fa da protagonista, bensì essa è un fattore che va affiancato alla parte di scelta strategica che possiamo effettuare dopo aver vinto un duello; le dimensioni del gioco sono piccole, ma le tattiche a disposizione non sono per niente poche!

Pedine e Fenicottero Rosa di Tea for 2

Possiamo cercare di distruggere più carte possibili all’avversario acquistando tanti Boia, aumentare le possibilità di acquisto con le fette di crostata del Fante di Cuore, puntare sulle clessidra con il Brucaliffo, cercare di avere sempre il Fenicottero dalla nostra parte con il Re oppure cercare di vincere più duelli possibili con l’8 di Alice: il perfetto manuale per un deck-building, insomma. Ma non è tutto, perchè durante la partita bisogna assolutamente ragionare sulle Tessere Obiettivo, quali sono presenti e cercare di far attivare quelle a noi più congeniali. Insomma, se pensate che Tea for 2 sia un giochino per bambini, allora è meglio che ve lo togliate dalla testa: il titolo di Asmodee Italia sarà in grado di soddisfare i palati di qualsiasi tipo di giocatore occasionale od esperto che sia!

La moneta dell’edizione limitata di Tea for 2
Alessandro Pugliese
Classe '83, fiero torinese ed assiduo instagramer con lo pseudonimo "aleboardgamer", si considera con orgoglio un nerd di prima classe. Amante dei giochi da tavolo sin dalla tenera età di sei anni quando gli vennero regalati titoli d'antologia come Brivido, Hero Quest e L'isola di Fuoco, la sua missione è quella di espandere il credo dei boardgames per distogliere l'attenzione dagli smartphones e convincere le persone a riunirsi attorno ad un tavolo per socializzare, sviluppare l'ingegno e soprattutto divertirsi.