Monkeys on Your Back (Standard Edition) – Recensione – Tambù

Avete mai sentito l’aforisma molto usato e sbarcato dall’America “avere la scimmia sulla spalla”? Beh questo gioco molto divertente significa proprio quello… scrollarsi di dosso tutti i nostri vizi a forza di scimmiate sul tavolo da gioco.

Cercate un gioco divertente, non impegnativo e scorretto? Lo avete trovato! E’ proprio Monkeys on Your Back, tanti dispetti da poter fare agli avversari passandoci i vari vizi tra l’uno e l’altro. Le risate in mezzo a tutti questi caotici attacchi di carte non mancheranno di certo.

Tranquilli, parliamo di vizi raffigurati in modi divertenti come il malato di Shopping, il dopato di Energy Drink, il fissato dei Social, e l’ingurgitatore di Cibo Spazzatura.

In breve

In questo gioco di fortuna dobbiamo in tutti i modi difendere i nostri 3 Punti Vita, ad ogni turno con una carta in nostro possesso Addicted Monkey (il vizio che ci è sfortunatamente capitato o dato da un avversario) perderemo una vita. Avremo molti modi scorretti di scrollarcela di dosso, questo è il bello!!!

Nel dettaglio

Iniziamo togliendo tutte e 4 le Addicted Monkey dal mazzo, mischiamolo e consegnamo 5 carte a giocatore. Ora inseriamo nel mazzo, mischiandolo nuovamente, tante Adicted Monkey quanti sono i giocatori al tavolo meno uno. Consegnamo ad ognuno una carta conta-vite e siamo pronti per iniziare.

Ad ogni turno peschiamo una carta, ora possiamo giocare tutte le carte che vogliamo scartandole ed eseguendo ciò che riportato su ognuna di essa oppure non giocarne nessuna e passare. I punti vita non verranno intaccati fino all’arrivo dell’Addicted Monkey, da lì ogni turno sarà una lotta contro il tempo per cercare di rimettere la carta nel mazzo o passarla ad un avversario. Se non ci riusciremo perderemo un punto vita ad ogni turno.

https://www.instagram.com/p/CF4e-TwBoQZ/?utm_source=ig_web_copy_link

Vediamo le carte e le loro possibili azioni:
STRIKE se giochiamo questa carta infliggeremo un danno a chi possiede uno dei 4 vizi (Addicted Monkey)
FREEZE congeliamo temporaneamente il nostro vizio in modo da non perdere il punto vita quando passeremo il turno
RESET ripristiniamo la vita a 3 punti oppure se un avversario ci infligge un danno letale, possiamo usarla istantaneamente e ripristinarla a 2
PASS THE MONKEY passiamo il nostro vizio ad un giocatore a nostra scelta compreso del nostro conteggio vita se inferiore al suo
TELEPORT prendiamo un’Addicted Monkey in gioco e riposizioniamola nel mazzo dove vogliamo oppure cerchiamola nel mazzo e riposizioniamola… mi raccomando, sempre in modo strategico!!!
THE HORDE peschiamo una carta da due giocatori a nostra scelta, se si gioca in due ne pescheremo solo una (non può essere annullata né ripescata)
BANANAAH annulliamo qualsiasi azione e deviamone alcune, possiamo giocarla in qualsiasi momento
RALLY JOLLY cerchiamo tutte le Addicted Monkey nel mazzo e posizioniamole tutte in cima, se non ce ne sono possiamo usarla trasformandola in qualsiasi figura scegliamo

Nel mazzo troveremo anche delle carte Figura (Lemonkey, Harambe, Monk Eybot, Apeig) che singolarmente non hanno effetto, ma se combinate sono dolori:
con 2 figure DIVERSE avremo l’effetto della carta Strike;
con 3 Figure DIVERSE prendiamo tutte le carte Addicted Monkey in gioco e posizioniamole in cima al mazzo;
con 2 figure UGUALI scegliamo una carta dagli scarti oppure peschiamo la prima carta dal mazzo;
con 3 figure UGUALI prendiamo tutti i vizi in nostro possesso compreso del punteggio e passiamolo ad un avversario

Vince l’ultimo giocatore che riesce a rimanere in vita.

Impressioni

Questo gioco mi ha piacevolmente stupito.

Semplice nelle regole, basta avere memoria nelle combinazioni delle figure. Per tutte le altre carte non c’è bisogno neanche della memoria in quanto su ognuna c’è la spiegazione di cosa andremo a provocare.

Divertente con il giusto gruppo di gioco, è un continuo farci cattiverie e bloccare i nostri tentativi di sopravvivenza quindi meglio non avere permalosi al tavolo.

Ovviamente non è un gioco dove ci si può organizzare preventivamente le azioni, è tutto istantaneo e il continuo botta e risposta ci fa sentire sempre attivi e i turni scorrono veloci senza annoiarci aspettando la mossa avversaria, anzi saremo in ansia ogni volta che toccherà all’altro!!!

Insomma, potrei dire che è una specie di Exploding Kittens scimmiesco!

L’alea in questo gioco di carte è tutto ed è proprio questo che lo rende divertente e frizzante.

I materiali speravo meglio… la scatola più grande del necessario è molto leggera tanto da flettersi. Le carte hanno una buona grammatura, ma purtroppo non sono rivestite dalla patina superficiale che le fa scorrere molto facilmente rendendo difficoltoso mischiarle e portandole ben presto a “spellarsi”. Possiamo ovviare a questo ingombrante problema per un gioco di carte con le amate o odiate bustine! Quelle da 65mm x 100mm andranno benissimo e le carte rientreranno tranquillamente nella loro scatola.

Non mi trovo molto d’accordo con l’età consigliata di 7+, secondo me andrebbe alzato il target a cui è indirizzato di poco.

Consigliato a chi vuole divertirsi in spensierata cattiveria.

Un ringraziamento speciale all’ideatore Giovanni Maria Ciclosi e a Tambù per avermi dato la possibilità di recensire il gioco.
Vorrei precisare che questo non ha avuto alcuna influenza sulla mia valutazione.

Alessandra Canini
Alessandra1982giochidatavolo - E' un'avida consumatrice di Giochi da Tavolo, Librigame, LEGO, Serie TV e Blockbuster. Lavora in diversi settori del suo più divertente hobby, ovvero i GdT! Vive nella campagna romana da dove riesce a vedere la Contea. Assidua frequentatrice della cittadina di Arkham nel Massachusetts.