Bloodborne: in arrivo una patch per i 60 fps, ma solo con il permesso di Sony

Bloodborne potrebbe ricevere una patch che permetterebbe al titolo di raggiungere i 60 fps: tuttavia, spetta a Sony decidere se la patch verrà rilasciata o no.

Lance McDonald è ben noto nella community dei Souls per la sue ricerche sui titoli di From Software: tra questi è incluso anche Bloodborne, che l’uomo ha analizzato alla ricerca di contenuti tagliati e segreti nascosti. All’inizio di quest’anno aveva testato una patch per far girare il gioco a 60 FPS e che sembrerebbe aver funzionato bene, specialmente nella “modalità boost” di PS4 Pro.

Ora Lance ha annunciato che questa patch sarà finalmente resa pubblica… ma ad una condizione: secondo lui, Sony dovrebbe dichiarare che non ci siano lavori in corso per alcun miglioramento del gioco su PS5 e, a quel punto, McDonald rilascerà la patch per consentire agli utenti PS4 di giocare a 60 FPS.

Queste sono le sue parole, in un commento a un video che ha caricato per mostrare la modalità a 60 FPS:

“Rilascerò pubblicamente questa patch una volta che PlayStation 5 sarà stata rilasciata e Sony avrà chiarito se Bloodborne verrà migliorato o meno su quel sistema in qualche modo. Per rispetto verso PlayStation, voglio che i giocatori abbiano la possibilità di giocare a Bloodborne a 60 fps al più presto possibile”.

La patch verrà eseguita sulla versione 1.09 del gioco, ovviamente se rilasciata.

Non ci resta che aspettare l’uscita di PS5 per avere qualche informazione in più a riguardo, ma se il risultato è come quello mostrato nel video di Lance, speriamo che Sony dia il via libera.

Francesco Alberio
Milanese, nato nel’anno del primo Final Fantasy e di Metal Gear, non c’era da stupirsi che i videogiochi gli sarebbero entrati nel DNA a tal punto da aprire un canale YouTube ed una pagina Instagram dedicati alla sua passione. Innamorato degli U.S.A, del mondo nerd e delle colline di Toussaint al tramonto.