Assassin’s Creed Valhalla – Le 12 features che devi conoscere

Il nuovo racconto vichingo di Ubisoft, Assassin’s Creed Valhalla, uscirà il prossimo 10 Novembre e aspira a diventare uno dei migliori giochi rilasciati quest’anno, grazie a nuove features dal sapore nordico: andiamo a scoprirle… in nome di Odino!

1. Insediamenti / Clan

I vichinghi erano conosciuti come guerrieri assetati di sangue che invasero per la prima volta l’Inghilterra nel 793 a.c, ma erano anche coloni: dato che le terre scandinave erano aride e gelate, le terre inglesi risultavano molto più attraenti in quanto temperate e fertili. I vichinghi saccheggiarono e razziarono, ma decisero anche di stabilirvisi, e per centinaia di anni si sono integrati lentamente nella società inglese. Assassin’s Creed Valhalla esplora questo concetto, consentendo ai giocatori di costruire e gestire un insediamento. L’insediamento servirà come casa per Eivor, il/la protagonista di questo capitolo. Nell’insediamento potrai consultare un sovrintendente, costruire nuovi potenziamenti e persino prenderti un pomeriggio libero dal saccheggio per andare a pescare e rifornire le tue scorte; i potenziamenti per l’insediamento verranno sbloccati man mano che avanzi nella storia, aggiungendo nuovi edifici come le caserme e le stalle.

2. Raids

Gran parte dell’economia scandinava durante i secoli bui era basata sulle incursioni. Usando le loro drakkar (navi lunghe e strette), in grado di attraversare mari e fiumi agevolmente, i norvegesi spesso sorprendevano i villaggi e razziavano tutto ciò che potevano. Sarebbe assurdo realizzare un videogioco sui vichinghi senza incursioni, quindi Ubisoft le ha rese uno dei principali pilastri del gameplay. Tuttavia, l’ex direttore creativo Ashraf Ismail aveva sottolineato che questi vichinghi “non solo razziavano, ma si integravano nella società locale”: trovare un equilibrio tra il sangue e la costruzione della comunità è una parte cruciale del gioco, fornendo un’esperienza che rimane fedele al brutale ma onorevole stile di vita vichingo.

3. Assalti

Puoi pensare agli assalti come ad incursioni su larga scala: invece di bruciare e saccheggiare piccoli villaggi, affronterai castelli e fortezze con una compagine di guerrieri molto più numerosa. Questi saranno gli eventi principali del gioco, proprio come le battaglie di conquista in Assassin’s Creed Odyssey. Gli assalti avranno molteplici vantaggi, come ottenere bottino e stringere nuove alleanze. Inizierai fuori dal forte con il tuo esercito e dovrai sfondare cancelli, muri e difese per entrare; molti fattori andranno tenuti in considerazione durante le incursioni, come tenere sotto controllo gli arcieri nemici, usare brocche di petrolio esplosive e trappole ambientali per ottenere un vantaggio in battaglia e combattere diversi tipi di nemici in costanti combattimenti ravvicinati. L’interno sarà difeso pesantemente dai soldati e da un boss che, una volta sconfitto, vi farà vincere e conquistare il castello/fortezza.

4. Alleanze

Ci concentriamo su quattro principali regni d’Inghilterra durante questo periodo di tempo: Wessex, Northumbria, East Anglia e Mercia“, ha detto Ashraf Ismail in un’intervista mentre stava ancora lavorando al gioco. Oltre alla Norvegia, l’intera mappa sarà suddivisa fra questi regni ed è probabile che ci saranno diversi personaggi e governanti con cui stringere alleanze: quest’ultime poteranno vantaggi di varia natura, come la crescita degli insediamenti, nuove abilità e un esercito più potente pronto a combattere al tuo fianco. Ubisoft ha chiarito che le alleanze saranno un aspetto cruciale della progressione nel gioco e dipenderanno dalle scelte fatte e dalle relazioni forgiate durante lo stesso. In Odyssey, potevi aiutare Sparta o Atene o giocare per entrambe le fazioni: è probabile che Assassin’s Creed Valhalla abbia costruito e migliorato quel sistema per offrire una versione più fresca e completa.

5.Scelte

Le scelte sono state introdotte per la prima volta in Assassin’s Creed Odissey e da allora sono state una caratteristica molto importante nella serie. Valhalla segue questa tradizione e in esso, secondo Ubisoft, le scelte avranno un impatto maggiore. Le decisioni influenzeranno le relazioni che hai con i personaggi , che probabilmente ti indirizzeranno verso diverse tipologie di missioni differenti. Saranno un modo per creare alleanze, farsi dei nemici e influenzare i personaggi che puoi portare con te in assalti e incursioni. Sarà possibile allearsi persino con un gatto, che potrai portare sulla tua nave per vegliare su di te e sui tuoi guerrieri.

6.Livelli

Come la maggior parte dei giochi di ruolo, sarai in grado di far salire di livello il tuo personaggio e diventare più forte man mano che trovi nuovi equipaggiamenti e abilità in tutto il mondo di gioco. Basandoti sul sistema di bottino di Odyssey, sarai in grado di guadagnare loot dai da forzieri, dai boss e dalle incursioni. Oltre alla lama celata, ci saranno molte armi come asce, lance e tomahawk. Ubisoft ha anche confermato che la doppia impugnatura sarà presente e che la maggior parte delle combinazioni sarà possibile, anche tra scudi.

Tuttavia, ci sarà meno equipaggiamento rispetto al precedente capitolo e un focus maggiore sull’aggiornamento delle armi piuttosto che sull’ottenere costantemente nuovi equipaggiamenti. Dovrai quindi dire addio agli inventari con migliaia di oggetti che non vengono utilizzati.

7.Abilità

Odyssey e Origins presentavano un nuovo sistema di combattimento che consentiva ai giocatori di ottenere abilità, equipaggiarle e usarle in combattimento. Valhalla continua con questa tendenza: tuttavia, queste abilità ora si ottengono principalmente nei “Libri della conoscenza”, piuttosto che salendo di livello; quest’ultimi, sono spesso circondati da gruppi di nemici, in accampamenti fortemente sorvegliati. Una delle nuove abilità si chiama “Tuffo della Valchiria” e consente a Eivor di saltare in aria e di schiantarsi su un nemico per un colpo devastante. Altre abilità sono state mostrate nelle demo di gameplay, come la “furia dell’ascia”, un’abilità in cui Eivor lancia una serie di asce e un’abilità dell’arco chiamata “spina del torpore”, capace di addormentare i nemici.

8.Nuovi nemici

Una delle principali novità di Assassin’s Creed Valhalla è la varietà di nemici presenti. Il direttore narrativo Darby McDevitt ha dichiarato: “Assassin’s Creed Valhalla non solo presenta 25 diversi archetipi di nemici, ma abbiamo anche implementato un nuovo sistema di difesa, in modo che i giocatori possano sfruttare i punti deboli dei nemici per spezzarne la guardia ed esporli a colpi finali brutali”.

I nuovi nemici avranno personalità diverse, che influenzeranno il modo in cui agiscono durante il combattimento: alcuni saranno più aggressivi e altri più passivi. Dato che Ubisoft si sta concentrando sul tema dell’integrazione dei vichinghi nella società inglese, è probabile che molti di questi nuovi tipi di nemici varieranno a seconda che siano sassoni o danesi.

9. Nessuna rigenerazione passiva della vita

Valhalla non presenterà alcuna rigenerazione passiva della salute, sia che tu sia dentro o fuori dal combattimento. La salute dovrà essere rigenerata attivamente, raccogliendo rifornimenti e oggetti curativi. I rifornimenti possono essere raccolti pescando nel tuo insediamento, cacciando e foraggiando. I giocatori dovranno avere una buona scorta di oggetti curativi a portata di mano per essere in grado di curarsi durante il combattimento. La rigenerazione attiva della salute costringe i giocatori a pianificare in anticipo le proprie incursioni.

10. Stealth

La furtività è stata una risorsa in Assassin’s Creed fin dall’inizio della serie, ridotta soltanto in Origins ed Odyssey data la loro natura ruolistica; tuttavia, Valhalla decide di ripristinare l’aspetto stealth originale del franchise. La furtività sarà utile per infiltrarsi in città e paesi in cui non sei necessariamente il benvenuto: Eivor alzerà il cappuccio e ti permetterà di nasconderti fra gruppi di persone, sedendoti su panchine e tavoli e, naturalmente, gettandoti nei pagliai. Accampamenti e fortezze saranno anche vulnerabili a infiltrazioni furtive, consentendoti di sgomberare interi accampamenti in silenzio, se lo desideri.

11. Esplorazione

L’Inghilterra sarà aperta all’esplorazione, piena di rovine, missioni secondarie e segreti da trovare; sebbene tu possa anche tornare in Scandinavia, la maggior parte del gioco si svolgerà nelle terre inglesi.

L’esplorazione sarà importante per la progressione, poiché sarai in grado di trovare nuovi equipaggiamenti, abilità e oggetti curativi artigianali da utilizzare in battaglia. Valhalla includerà molte missioni secondarie e attività nascoste in tutta la mappa che forniranno storie e personalità interessanti.

12. Flyting/Rap Battle

Ultimo ma sicuramente non meno importante, Assassin’s Creed Valhalla dedica un’attenzione unica e storicamente accurata agli usi del popolo vichingo. Ad esempio, potremo cimentarci in una sorta di “battaglia rap” a cui partecipavano i vichinghi, a suon di insulti ed affronti per affermare la loro forza.

Assassin’s Creed Valhalla verrà lanciato il 10 Novembre per PC, PS4, Xbox One e Xbox Series X / S, con la versione PS5 che diventerà disponibile quando la console verrà lanciata il 12/19 Novembre, a seconda dello Stato.

Valhalla supporterà anche gli aggiornamenti gratuiti di nuova generazione per coloro che acquistano il gioco su PS4 e Xbox One.

Infine, il gioco non approderà solo nel settore del gaming, ma anche dell’abbigliamento, con una linea dedicata prodotta da Reebok.

Francesco Alberio
Milanese, nato nel’anno del primo Final Fantasy e di Metal Gear, non c’era da stupirsi che i videogiochi gli sarebbero entrati nel DNA a tal punto da aprire un canale YouTube ed una pagina Instagram dedicati alla sua passione. Innamorato degli U.S.A, del mondo nerd e delle colline di Toussaint al tramonto.