PS5 Teardown: Sony ci mostra ufficialmente l’interno della console

Novembre è ormai alle porte e Sony ha finalmente deciso di mostrarci più da vicino la sua nuova PlayStation 5, creando un approfondimento sull’hardware disponibile sulle pagine del PlayStation Blog e con tanto di video dedicato!

Innanzitutto vi raccomandiamo di NON smontare mai la console da soli, pena la perdita della garanzia del produttore e il rischio di restare fulminati (alcuni di noi non sono proprio ingegneri!). Tolto questo, sulla pagina dedicata del blog si leggono alcune informazioni importanti riguardanti la progettazione della macchina di nuova generazione.

L’ideazione di PS5 è cominciata nel lontano 2015 e il team ha sempre puntato, citiamo testualmente, ad “un’architettura dal design impeccabile“: l’obiettivo era, una volta smontata la console, avere davanti un design pulito, senza componenti in più e che rendessero il prodotto di alta qualità. Il bilanciamento è essenziale per ottimizzare la macchina e il video mostra da vicino il sistema di raffreddamento a metallo liquido che permette a PS5 di non scaldare e di mantenersi silenziosa anche dopo ore di utilizzo.

 

Ma scendiamo più nel dettaglio: ricordiamo innanzitutto le dimensioni della console, ovvero 104 mm x 390 mm x 260 mm. Molto grande, come abbiamo visto, ma questo fa parte del processo che la rende più silenziosa, vista la potenza hardware.

PS5 sarà provvista delle seguenti porte: una Type-C (SuperSpeed 10 Gbps) e una Type A (Hi-Speed) sul davanti, e due USB Type A (SuperSpeed 10 Gbps), una porta LAN, un HDMI e l’ingresso dell’alimentazione sul retro.  Viene poi mostrato che sia frontalmente sia sul retro della macchina vi sono delle bocchette che permettono il passaggio dell’aria.

Il supporto risulta avvitato per mantenere la console in verticale e possiede uno spazio dove riporre le viti qualora la console volesse essere posizionata in orizzontale; per utilizzarla in questa posizione è poi sufficiente  ruotare la base e agganciarla nel punto indicato tramite una scanalatura sul bordo della console.

I pannelli laterali sono invece tranquillamente rimovibili esercitando una lieve pressione su di essi e permettendo un’ampia personalizzazione. Per future espansioni dello spazio di archiviazione è presente un’interfaccia M.2 con supporto PCle 4.0

Infine, riprendiamo il discorso sull’areazione e il raffreddamento: la ventola, con dimensioni di 120 mm di diametro ed e 45 mm di spessore, permetterà di attirare l’aria da ambo i lati e la console sarà corredata di due raccoglitori di polvere che permetteranno un’aspirazione rapida.

Il sistema di raffreddamento, come detto, è a metallo liquido, più performante della pasta termica ma notoriamente meno resistente nel tempo. Il dissipatore è invece un Heat Sink piuttosto grande, capace di lavorare bene ma a rischio “rumore”.

 

Che ne pensate della caratteristiche della nuova console Sony?

Valentina Malara
Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!