Watch Dogs: Legion – Ubisoft espande e porta la serie su un nuovo livello

Il terzo capitolo del franchise di Ubisoft Watch Dogs porta la serie in una nuova direzione sperimentale con una promessa ambiziosa. Offrendo un mondo aperto dinamico che consente al giocatore di diventare uno dei suoi cittadini.

Londra città unica

Watch Dogs: Legion si svolge a Londra, che si percepisce essere inconsapevolmente più vivace e vibrante di San Francisco e Chicago. Ci sono tantissimi dettagli da ammirare nelle tante stradine laterali che puoi esplorare, e non mancano macchine e personaggi che affollano la città. La corruzione ha preso il sopravvento e la città è regredita in uno stato di regime, spingendo il DedSec a resistere e reagire.

Per rafforzare la resistenza del DedSec, devi lavorare per liberare la città e raccogliere il sostegno di quanti più cittadini possibile. Non solo puoi reclutare qualsiasi individuo che vedi sull’intera mappa per unirsi alla causa di DedSec, ma puoi effettivamente diventarlo e interpretarlo come il tuo personaggio principale.

Tuttavia, non sarà così facile, dovremo parlare ogni volta con una nuova persona e completare la sua missione personale prima che si possa unire al gruppo, e alcune persone saranno più contrarie a questo rispetto ad altre. Ogni persona, che si tratti di un medico, un politico o un operaio edile, avrà la propria serie di abilità che potranno essere utilizzate in modo diverso. Sebbene questa audace meccanica possa comprensibilmente suscitare molto scetticismo, l’ho trovata piuttosto eccitante considerato che può valorizzare ancora di più il gameplay.

Il controllo nelle tue mani

La versatilità nel cambiare personaggio sarà un punto fondamentale nel gameplay che inciderà non solo sulle abilità ma anche su come si comporterà il personaggio nel mondo di gioco, ad esempio se una missione ci richiede di entrare in un ospedale cambiando il personaggio principale con un medico nel tuo elenco si potrà entrare direttamente nell’edificio senza controlli, tutto grazie alla sua uniforme. Avere un elenco di personaggi tra cui scegliere non solo ti garantisce vantaggi come furtività, hacking e combattimento, ma ti dà anche accesso a diverse personalità e occupazioni che possono cambiare il modo in cui ti avvicini a una determinata missione.

Tutti per uno uno per tutti

Sebbene si possa costruire un elenco piuttosto vasto di personaggi tra cui scegliere, possono essere uccisi in modo permanente o essere feriti in modo critico se si trovano sotto attacco, rendendoli non disponibili per il gioco. Il sistema corpo a corpo, e aggiungo finalmente, non ti aiuterà con meccaniche assistite, come aiutarti a colmare il divario verso il tuo avversario durante le fight, quindi non aspettarti di uscire da ogni combattimento quando sei impreparato. A volte può essere difficile sferrare pugni, ma il combattimento corpo a corpo sembra soddisfacente e ponderato e con un livello di sfida giusto, che non guasta mai; per quanto riguarda invece il driving è stato potenziato, a parere mio molto meno legnoso rispetto ai capitoli precedenti, insieme alle meccaniche e ai gadget inerenti all’hacking sia dentro che fuori la guida, quindi ci sarà parecchio da divertirsi.

Una scelta coraggiosa

Quando Ubisoft ha rivelato il punto di vista del “gioca come chiunque”, come molti altri, ho giudicato questa premessa innegabilmente ambiziosa e l’ho accolta con entusiasmo e scetticismo. Ora più che mai Ubisoft decide di puntare sulle persone dando al giocatore la possibilità di mettersi davvero nei panni di qualsiasi cittadino casuale sulla mappa, espandendo Watch Dogs su un alto livello di intrattenimento. Dai ammettiamolo, una delle cose più belle della serie è sempre stata la capacità di creare curiosità verso i PNG come nella vita reale e valorizzare le conversazioni in cui ci imbattevamo quando li puntavamo con il nostro smartphone, in questo caso Watch Dogs Legion consolida queste meccaniche permettendoci di esplorare questi personaggi più a fondo; esponendoci ai loro retroscena e assicurandoci di vederli e parlarci di nuovo prima di permetterci di incarnare queste persone. Sebbene abbiano fatto una scelta azzardata sacrificando un ipotetico Aiden Pierce con cui possiamo costruire un attaccamento significativo, è anche vero che ci hanno dato la possibilità di affrontare il gioco in un modo completamente diverso e particolare, cosa positiva in previsione dell’avvento della Next-gen, ma intanto che aspettate qui trovate il video che mostra come reclutare i propri uomini in Watch Dogs Legion.

La battaglia per Londra inizia:

•29 ottobre -PS4/Xbox One

•10 novembre -Xbox Series X/S

•24 novembre -PS5

Francesco Alberio
Milanese, nato nel’anno del primo Final Fantasy e di Metal Gear, non c’era da stupirsi che i videogiochi gli sarebbero entrati nel DNA a tal punto da aprire un canale YouTube ed una pagina Instagram dedicati alla sua passione. Innamorato degli U.S.A, del mondo nerd e delle colline di Toussaint al tramonto.