Microsoft informa i venditori sul numero di unità disponibili di Xbox Series X

La catena inglese ShopTo ha cominciato a contattare coloro che hanno pre-ordinato Xbox Series X per avvisarli che non riceveranno la console al day one, previsto per il 10 Novembre.

Il negozio possiede un sistema di registrazione dell’ “interesse al pre-ordine” che permette di stabilire la priorità tra gli utenti; una volta aperti i pre-ordini, il 22 Settembre, gli utenti hanno avuto una settimana per manifestare se il loro interesse si fosse concretamente tramutato in pre-ordine o se avevano cambiato idea nel frattempo, garantendo quindi le copie a chi avesse confermato l’acquisto. Tuttavia, la catena ha cominciato ad avvisare i clienti che parecchi di loro potrebbero non vedere comunque la console al day one.

“Abbiamo ricevuto la quantità di unità a noi dedicate prevista da Microsoft e, sfortunatamente, dobbiamo informarti che non saremo in grado di inviarti la console nel giorno previsto per l’uscita” si legge nella mail inviata da ShopTo agli utenti.

Se Microsoft non incrementerà le unità, quindi, molteplici pre-order potrebbero essere stati “vani”, o comunque inutili al fine di ottenere Xbox Series X al lancio.

Un messaggio simile era stato inviato con l’esaurimento della disponibilità di PS5, nel quale lo staff si era offerto di indirizzare il pre-ordine verso la versione Digital della console, qualora il cliente ne avesse avuta voglia; nel caso di Xbox Series X però, non è stata offerta la possibilità di pre-ordinare una Series S.

Anche Amazon ha avvisato alcuni clienti della concreta possibilità di non ricevere la console al day one, per lo stesso motivo di ShopTo.

Ci consoliamo con le considerazioni di Daniel Ahmad, senior analyst presso Niko Partners, che ha dichiarato in un’intervista a Video Games Chronicle di aspettarsi una seconda ondata di console già entro la fine dell’anno:

“Mentre la presenza di manodopera e componenti semplici da reperire ha migliorato la produzione delle console, la loro distribuzione ha incontrato numerosi problemi e diminuirà le unità disponibili nel periodo natalizio, con l’impatto del COVID-19 che ha costretto ad allungare i tempi di consegna […] Ci aspettiamo che Sony e Microsoft riusciranno ad utilizzare le spedizioni  aeree, dal costo più elevato, per soddisfare la domanda“.

Valentina Malara
Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!