Ex-Esecutivo Bungie parla del contratto con Activision, rivelando: “È peggio di quanto pensassi”

Bungie Activision – news di Andrea “Kobla” Panicali

Nel gennaio dello scorso anno, il mondo dei giochi è stato scosso dalla notizia che la partnership Activision-Bungie stava finendo e che Bungie avrebbe auto-pubblicato Destiny 2 e giochi futuri in proprio. Mentre Bungie ha affermato che Activision era un “grande partner”, sembra che il dietro le quinte non dipinga un’immagine simile.

 

L’ex dirigente e compositore del franchising Bungie, Martin O’Donnell (o più noto come Marty O ’Donnell), ne ha parlato nei dettagli. Apparendo nel podcast di quasi due ore di HiddenXperia, O’Donnell ha cambiato versione sull’accordo Bungie-Activision e ha lanciato alcune bombe.

“Sapevamo che era un rischio sin dall’inizio, e poi si è rivelato esattamente come pensavamo che sarebbe stato”, dice O’Donnell. “Tutti quelli che non lavorano più per Bungie diranno:” Sì, è stato male dall’inizio. “

O’Donnell insinua invece che chi lavora ancora per Bungie è spesso “politicamente corretto” nelle sue affermazioni, parlando della collaborazione Bungie / Activision, senza rivelare le cose per come realmente sono state dal principio.

O’Donnell non sembra certo stia lavorando a una sceneggiatura mentre parla appassionatamente di come la partnership Activision / Bungie sia andata in pezzi nel corso dello sviluppo di Destiny e Destiny 2 . Dice che il motivo per cui Bungie ha deciso di schierarsi con Activision come partner editoriale in primo luogo non era solo dovuto ai soldi che Activision stava offrendo (che era certamente un fattore) ma perché Activision aveva promesso a Bungie di poter mantenere i diritti di proprietà intellettuale Destiny come parte dell’accordo.

O’Donnell afferma che l’accordo non è stato così semplice. Sostiene che i dirigenti di Activision hanno provato a interferire presto con il processo creativo del franchise e che i membri più importanti del team Bungie non hanno combattuto abbastanza per respingerli. O’Donnell insinua persino che il suo disaccordo con il resto del team Bungie su questa questione è la ragione principale per cui è stato licenziato.

Puoi vedere tutto qui sotto.

Fonte: mp1st

 

Andrea Panicali
Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il soprannome di Bistecca per un motivo, che non è di certo la sua snellezza. CANALE TWITCH