Poule Poule – Recensione – CreativaMente

0

Poule Poule – Recensione di Alessandra Canini

Alle prese con la pellicola di un film a tema fattoria… è davvero uno spasso! Tra una gallina e una volpe si sa cosa succede, ma qui il vero protagonista è del tutto inaspettato!!!

 

Sapeste cosa passo io con il mio pollaio… breve storia triste: allevo galline per non far morire di fame la volpe che vive vicino casa nostra. Ci viene a trovare anche di giorno e i miei 2 cagnoloni appena la vedono, che fanno? Voi penserete che abbaino, che cerchino di saltare la rete, che siano bramosi di agguantarla per il normalissimo istinto animale che deve caratterizzarli… invece no, i miei cani le SCODINZOLANO!!! Oramai dunque sono grandi amici da anni e ogni circa 6 mesi riesce a trovare un nuovo modo per entrare nel pollaio con il loro benestare. 

Per fortuna Waf, il cane di Poule Poule, sa ancora cosa sia l’istinto e scaccia via la volpe, anche se lei avrà comunque dei trucchetti per raggirarlo… altrimenti che furba sarebbe?!

In breve

Saremo alle prese con il montaggio del film Poule Poule; qualcuno ha mischiato i fotogrammi e sta per cominciare la proiezione al Festival di Venezia.
Ma come fare per rimettere tutto in ordine? Semplice, mettiamo giù carta su carta fino a quando apparirà il quinto uovo così la storia terminerà. Ma attenzione, vari personaggi modificheranno la quantità di uova disponibili rendendo il tutto più caotico e incerto su quanto visto sino a quel momento… Memoria e velocità, fa per voi?

Nel dettaglio

Componiamo il mazzo, per le prime partite e con partite per bambini, con pochi personaggi: uova, galline e volpi. Mischiamo bene le carte, poi il mazziere di turno le girerà una ad una con la velocità che desidera e la pone al centro del tavolo mettendole una sopra l’altra. Tutti i giocatori devono contare segretamente le uova che usciranno, arrivati al quinto il più veloce bloccherà il mazzo delle carte scoperte con la mano guadagnando un punto di 3 totali (3 token a formare un uovo intero).

Non è così facile come si possa pensare perché dobbiamo tener conto di vari fattori:

  • quando entra in gioco la gallina prende un uovo e lo cova non rendendolo più disponibile
  • quando arriva la volpe si mangia la gallina e l’uovo ritorna disponibile

Se la gallina arriva prima di un uovo passa e va via non covando uova successive, così anche la volpe se arriva prima della gallina se ne andrà senza poter mangiare galline che usciranno successivamente.

Quando si sarà diventati ben esperti e scaltri con questi pochi attori, giungerà il momento di far entrare nel mazzo altri personaggi, uno alla volta mi raccomando o sarà il caos!!!

Vediamo gli effetti di ognuno:

  • il contadino Roger prende tutte le uova disponibili eccetto quelle ancora covate e le porta via
  • il cane Waf caccia la prima volpe che arriva impedendole di mangiare la gallina che sta covando l’uovo
  • la volpe mascherata da gallina inganna il cane che non la riconosce e mangia la gallina
  • la papera Coin quando arriva tutti diranno QUA e quando arriva la seconda “QUA QUA”, chi sbaglia fa la penitenza scelta dal mazziere
  • il gallo Rico Coco fa terminare il turno, il primo giocatore che mette la propria mano sopra di lui deve dire il numero di uova disponibili
  • il lombrico attira la gallina evitando che covi un uovo
  • uovo di struzzo vale 2 uova normali, la gallina non potrà covarlo, ma il contadino potrà prenderlo
  • le carte casting sono carte vuote, pronte ad essere disegnate da noi per aggiungere nuove regole e personaggi al gioco

Una volta che una o più persone hanno messo la mano sul mazzo chiunque può dubitare del numero di uova dichiarato (eccetto quelli che hanno messo la mano). Bisognerà quindi rivedere il film a rallentatore riprendendo tutte le carte girate fino a quel momento senza mischiarle, voltarle lentamente e verificare quante uova ci siano effettivamente. Se il conteggio era corretto chi ha dubitato perderà un punto se era errato guadagnerà un punto.

Ci sono anche altre 3  varianti che ci permettono di far cambiare ruolo a Roger, Coin e Rico Coco, inoltre altre 3 varianti sul regolamento.

Impressioni

Che dire… un gioco di carte (55 in tutto) a tema fattoria… mmmh… vediamo… lo adoro!!! 

Gioco adatto a chiunque voglia fare partite veloci, tese e piene di risate!

Un consiglio, non fatevi ingannare dalle meravigliose illustrazioni di Pauline Berdal pensando possa essere un gioco solo per bambini. Ha vari livelli di difficoltà, starà dunque a noi scegliere come comporre il mazzo. Molti fattori possono cambiare la scelta: esperienza, età, varietà di gioco. 

Piccola e bellissima scatola che attira grandi e piccini, prezzo modesto e grande divertimento

TIRIAMO LE SOMME…

Genere gioco di carte, gioco di memoria
Ideato da Charles Bossart
Edito in Italia da CreativaMente
Giocatori 2-8 giocatori
Età consigliata 6+
Durata partita 20min

Delizioso gioco compatto a tema fattoria vi farà fare tantissime risate. Bellissimi i disegni, semplici e attraenti. Poule Poule si spiega in 3 minuti. Ho trovato fantastica l’idea di aggiungere mano mano tutti o alcuni dei personaggi così da aumentarne o abbassarne il livello di difficoltà. Tante varianti di gioco per garantire partite sempre diverse. Vi servirà molta concentrazione, memoria e velocità. Una partita tira l’altra!

PRO
– Illustrazioni da fiaba

– Immensa varietà di gioco
– Risate a volontà

CONTRO
– La piccola scatola è addirittura un pochino sovradimensionata

Se vi siete persi le mie recensioni dei giochi dello stesso editore cliccate qui per Honeycombs e qui per SET.

Un ringraziamento speciale all’editore CreativaMente per averci omaggiato della copia da recensire.

 

Articolo a cura di Nerdream.it
- Data
- Titolo
Poule Poule
- Giudizio
41star1star1star1stargray
-
Poule Poule
-
CreativaMente
Software Category
Boardgames
About author

Alessandra Canini

Alessandra1982giochidatavolo - E' una “desperate mom housewife”; avida consumatrice di Giochi da Tavolo, librigame, LEGO, Serie TV e Blockbuster. Vive nella campagna romana da dove riesce a vedere la Contea. Rossa per scelta… tutta colpa de La Sirenetta! Assidua frequentatrice della cittadina di Arkham nel Massachusetts.