In arrivo Crysis Remastered a fine Luglio!

Crysis Remastered – news di Andrea “Kobla” Panicali

Lo avevamo detto poco tempo fa: Crytek stava preparando qualcosa di importante per la serie di Crysis ed eccola qui.

 

Uno dei più pesanti sparatutto mai visti su PC, sta per veder realizzata una Remastared. Anzi, è già pronta. Crysis Remastered è realtà ed uscirà il 23/07/2019. Il titolo sarà disponibile su PC, PS4, XBOX ONE e Nintendo Switch. Non si ha la certezza su come possa girare un titolo del genere sulla console portatile di casa Nintendo, ma siamo tutti abbastanza curiosi di provarlo.

La pagina del negozio di Microsoft è già online, basta cliccare qui; mentre su Twitter, la pagina ufficiale ha pubblicato un post per la premiere che sarà mostrata domani, 1 Luglio, alle 18 ore italiane.

https://twitter.com/Crysis/status/1277632947605114881

Restate incollati agli schermi, perchè ci sarà da divertirsi! Così come si è già divertita NVIDIA, la quale ha pubblicato un meme sotto il post ufficiale di Twitter, mostrando una sequela di schede video e chiedendo se fossero capaci di reggere il nuovo titolo di casa Crytek.

Ricordiamo che Crysis è considerato uno dei giochi più pesanti mai fatti su PC, soprattutto per via del suo motore grafico, il Cryengine, uno dei più stressanti sotto il punto di vista hardware nell’industria videoludica. Pensate che quando uscì il primo Crysis, neanche le schede video più potenti erano in grado di far girare il videogioco stabilmente. Speriamo che adesso sia risolto tutto, anche perchè la tecnologia delle GPU è cambiata parecchio.

Voi cosa ne pensate di questa uscita? Lo proverete subito al DayOne? Vi siete già preparati con 64GB di RAM, 2080TI ed il processore utilizzato da SpaceX per mandare il FalconX nello spazio? Fateci sapere nei commenti.

Fonte: Microsoft

 

Andrea Panicali
Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il rispetto tra i più famelici mangiatori d'Italia.