Ninja, Shroude e altri streamer sono liberi di tornare su Twitch dopo la chiusura di Mixer

0

Ninja Twitch – news di Valentina “AkemiMas” Malara

Microsoft ha deciso di chiudere Mixer, il servizio di streaming videoludico proprietario, e ha quindi sciolto i contratti degli streamer legati allo stesso, come Tyler “Ninja” Blevins, Cory “King Gothalion” Michael e Michael “Shroud” Grzesiek, lasciandoli liberi di andare dove preferiscono.

 

“Sta a loro e alle loro priorità” ha detto Vivek Sharma, leader di Facebook Gaming, specificando che la piattaforma non sta pensando a contratti esclusivi con gli streamer.

Dove andranno Blevins e Grzesiek è un totale mistero; Blevins aveva lasciato Twitch lo scorso Agosto per un contratto compreso tra i 20 e i 30 milioni. Quell’evento aveva scatenato la guerra all’acquisizione dei talenti tra YoutTube, Facebook Gaming e Twitch. Molti streamer avevano poi riscontrato un calo dei seguaci proprio a causa degli spostamenti di piattaforma, come per esempio Blevins che si era ritrovato a perdere ben 10 milioni di utenti.

Mixer non è mai riuscito a ritagliarsi un grosso spazio nel settore, restando di fatto sempre qualche passo indietro a Twitch. L’acquisizione di streamer come Blevins sarebbe dovuta servire ad incrementare il supporto degli utenti, ma contratti dal prezzo così alto potrebbero aver invece sancito la fine del servizio in via prematura.

L’ultimo giorno di attività di Mixer è stato il 22 Giugno scorso.

Fonte: theverge.com

 

About author

Valentina Malara

Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!