Project X Cloud – Ecco la nostra anteprima!

Project X Cloud – Anteprima di Valentina “AkemiMas” Malara

Appassionati del mondo Microsoft, ci siamo! Project X Cloud è finalmente disponibile in Italia per quanto riguarda le sessioni di prova e di testing del progetto e alcuni utenti, tra cui noi di Nerdream, hanno potuto provare il servizio di streaming promosso dal titano di Redmond. Nelle prossime righe vi racconteremo quali sono le nostre prime impressioni al riguardo e cosa andrebbe migliorato fino al momento del lancio!

Cominciamo spiegandovi in poche semplici parole in che consiste, effettivamente, Project X Cloud: come da nome, quello di Microsoft è un servizio di cloud gaming per gli utenti del circuito che permetterà, di fatto, di giocare ai titoli per console tramite l’utilizzo di smartphone e tablet; ma come possono dei giochi così pesanti e complessi girare su delle piattaforme di questo tipo? Ma ovviamente grazie agli hardware messi a disposizione da Microsoft stessa, che “streammerà” il gioco sul nostro device senza alcun tipo di esigente setting da parte nostra.

Il servizio richiede pochi semplici requisiti per essere attivato, ovvero un account Xbox Live valido, un controller Xbox One o un qualsiasi controller Bluetooth e l’app “Xbox Game Streaming”; inserite le credenziali, ci troviamo nella schermata home, inclusiva di due opzioni: lo Streaming da Console o il Project X Cloud.

Selezionando la prima potremo stremmare tenendo la nostra Xbox One accesa e la console stessa ci invierà i dati che ci servono; il tutto funzionerà solo a patto che smartphone e console siano connessi alla stessa rete Wi-Fi, ovviamente. Il punto a favore di questa modalità è che possiamo sfruttare i nostri stessi titoli per il gaming in “portatile”, inserendo il disco di gioco sulla console o sfruttando i giochi acquistati o inclusi nell’Xbox Game Pass.

La seconda opzione è invece il vero e proprio servizio cloud che ci garantirà un catalogo abbastanza ampio dal quale attingere, ricco di esclusive del circuito Microsoft ma anche di interessanti titoli multipiatta; il gioco, in questo caso, non dovrà essere stato da noi acquistato e potremo giocarlo dove più ci aggrada, prescindendo dalla vicinanza della console. L’avvio di ogni titolo da noi provato (come ad esempio Forza Horizon 4, Frostpunk e WWE 2020) è stato rapido e privo di problematiche, con caricamenti di pochi secondi.

La qualità dello streaming è davvero ottima, anche se strettamente correlata alla qualità della vostra linea internet; la nostra prova è stata effettuata con tre tipi di connessione differenti: la prima, una rete Wi-Fi 2.4GHz da circa 5.75 Mbps in download è risultata troppo “fragile” per lo streaming, consentendoci di giocare ma non senza qualche lag audio o qualche esitazione dell’immagine; la seconda, una rete Wi-Fi sui 30Mbps in download e con banda sia a 2.4Ghz che a 5Ghz non ci ha dato alcun tipo di problema, consentendoci una fruizione del gioco fluida e immediata; l’ultima, una connessione 4G/4G+ dell’operatore telefonico è stata altrettanto soddisfacente. In nessun caso, infine, abbiamo riscontrato input lag o problemi affini.

Certamente, oltre alla potenza della rete di casa, potrebbe incidere sulla fruizione la qualità di connessione consentita dallo smartphone o dal tablet che adibirete al gioco, ragion per cui andrebbero effettuati più test per capirne le effettive variazioni.

Tirando le somme, Project X Cloud sembra essere un ottimo servizio di cloud gaming, adatto agli amanti del mondo Xbox e a coloro che vogliono assaggiare il “futuro”, prescindendo dalle macchine domestiche e proiettandosi sull’era digitale in tutto e per tutto.

Che dire, un’ottima prima impressione!

 

Valentina Malara
Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!