Ankh: Gods of Egypt – Affrettatevi, ultimi giorni su Kickstarter

Ankh: Gods of Egypt – news di Alessandra GdT

Con questo super titolo Eric Lang prosegue la famosa e leggendaria saga partita con Blood Rage tra i vichinghi e seguita da Rising Sun nel Giappone feudale. Questa volta ci porterà tra le sabbie dell’Antico Egitto.

Sento già l’odore delle donne cosparse di oli e balsami profumati alla mirra e al cedro; suoni di strumenti antichi quali arpa, liuto e flauto; il sapore dei datteri e dei dolci al miele e sesamo; il luccichio e tintinnio dei preziosi ori del faraone che riflettono il rovente sole egizio; il fruscio delle foglie del sicomoro e gli ippopotami che smuovono le acque del Nilo.

Fan dell’eyeliner stile Cleopatra e dei libri di Wilbur Smith, il mio amore per questo mondo è tale da essere stato per gran parte della mia giovinezza un’ossessione non ancora del tutto placata. Quindi scoprire un gioco così strutturato, con meccanica originale e innovativa, con evocazione del genere mi ha emozionata enormemente. Insomma, con il teaser ho avuto un brivido particolarmente piacevole (maritino non me ne volere).

Campagna Kickstarter cominciata il 14 aprile 2020 che terminerà il 5 maggio 2020 ha già superato di 7 volte l’obiettivo che si sarebbe dovuto raggiungere per la pubblicazione! Questo ha dato modo di sbloccare molti straordinari contenuti aggiuntivi.
Grande attesa ed entusiasmo per Ankh: Gods of Egypt quindi, dove saremo nientepopodimeno che degli dei, però nel loro declino. Dovremo combattere per essere dichiarati unica divinità d’Egitto. 

Gioco altamente competitivo con miniature di mostri, divinità, guardiani, cammelli, guerrieri firmati Mike McVey, con le illustrazione ad arte di Adrian Smith la CMON ha fatto nuovamente centro.

Avremo una mappa ad esagoni con cui ricostruiremo (rullo di tamburi) la Valle del Nilo!

Inizialmente sceglieremo quale Dio vorremo rappresentare (emozione), ognuno ha poteri differenti; poi sceglieremo lo scenario da giocare, con diverse conformazioni del tabellone che sbloccheranno monumenti vari.

Ogni giocatore nel proprio turno effettuerà 2 azioni tra: muoversi – evocare – guadagnare seguaci – sbloccare un potere Ankh.
Qui inizia la lotta per ottenere devozione… Competeremo l’uno contro l’altro per i seguaci. Lo faremo dedicando monumenti al proprio culto, reclutando mostri della tradizione egiziana per mostrare il nostro potere, divideremo il deserto con rotte commerciali di carovane di cammelli e combatteremo l’un l’altro per l’amore della gente.

La parte innovativa ci sarà dopo il terzo evento, dove le due divinità con meno devozione si fonderanno insieme continuando ad agire in entrambi i turni dei giocatori; i poteri
quindi saranno 2 e agiranno allo stesso momento e condivideranno le stesse risorse. Dopo il quarto conflitto, quasi al termine dunque, il Dio con meno devozione
verrà/verranno rimossi dal gioco. Alla fine solo uno rimarrà come l’unico vero Dio della terra.

Arriviamo alle note dolenti… su Kickstarter si potrà decidere di avere il gioco in lingua inglese o francese. Da varie indiscrezioni si è potuto comprendere che la CMON non ha
intenzione di far viaggiare il gioco in altre lingue. Speriamo vivamente le cose possano cambiare velocemente. Asmodee siamo nelle tue mani!!!

LINK AL PROGETTO SU KICKSTARTER

Ora alzate il volume e godetevi lo straordinario trailer pubblicato dalla CMON (tamburellare con la mano è d’obbligo):


		
					
Alessandra Canini
Alessandra1982giochidatavolo - E' una “desperate mom housewife”; avida consumatrice di Giochi da Tavolo, librigame, LEGO, Serie TV e Blockbuster. Vive nella campagna romana da dove riesce a vedere la Contea. Rossa per scelta… tutta colpa de La Sirenetta! Assidua frequentatrice della cittadina di Arkham nel Massachusetts.