PS5 – Jim Ryan, presidente di Sony Interactive Entertainment ne parla.

PS5 Jim Ryan – news di Andrea “Kobla” Panicali

Business Insider Japan ha pubblicato una nuova intervista con il presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment Jim Ryan.

 

Sulle somiglianze tra i loghi PlayStation 4 e PlayStation 5

“È importante dare un senso di coerenza per i prodotti all’interno del marchio PlayStation. È d’obbligo per chiunque veda il logo pensare immediatamente e positivamente “Questa è PlayStation”. Ci sono oltre 100 milioni di possessori di PlayStation 4: c’è una comunità lì. Abbiamo l’obbligo di renderli felici, interessati.”

Sulla migrazione da PlayStation 4 a PlayStation 5

“Durante la migrazione da PlayStation 4 a PlayStation 5, ci saranno ancora molti utenti PlayStation 4. Questo è molto importante e abbiamo un obbligo verso quegli utenti. Allo stesso modo, dobbiamo elaborare appetibilità per PlayStation 5. Quest’anno sarà un anno difficile, ma speciale per noi rispetto alle versioni precedenti della console.”

Su PlayStation 5

“Ogni volta che viene rilasciata una nuova console, il processore e la grafica migliorano. Naturalmente sono allettanti, ma dobbiamo anche avere “appeal” speciali. Abbiamo già confermato l’uso di un’unità a stato solido. Avere tempi di caricamento quasi nulli è un grande cambiamento. Anche l’audio 3D e il supporto del feedback tattile del controller sono elementi che, quando li provi, rimarrai sorpreso da quanto grandi siano i cambiamenti. Anche solo giocare a Gran Turismo Sport con un controller PlayStation 5 è un’esperienza completamente diversa. Sebbene funzioni bene con il controller precedente, non è più possibile tornare indietro dopo aver sperimentato la superficie stradale dettagliata tramite controllo tattile e giocare utilizzando i grilletti adattivi. Ci sono ancora altri elementi unici per PlayStation 5 che la separano dalle console precedenti. Le “maggiori differenze” devono ancora essere annunciate”.

Sulla finestra di rilascio giapponese

“Non posso commentare i tempi di rilascio o di lancio dei mercati. Tuttavia, il ritardo di tre mesi per il rilascio di PlayStation 4 in Giappone è stata una decisione in cui ero profondamente coinvolto. C’era una ragione ragionevole per quella decisione, ma in questi giorni non penso che sia stata una buona idea. È stata una decisione presa dopo molti dibattiti, ma potrebbero esserci state altre opzioni.”

Fonte: gematsu

 

Andrea Panicali
Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il soprannome di Bistecca per un motivo, che non è di certo la sua snellezza. CANALE TWITCH