Uomo spende 1.4 milioni di dollari per la personalizzazione del personaggio, ma un amico lo rivende a 552 dollari!

0

Spese folli per i videogame – news di Valentina “AkemiMas” Malara

Secondo il South China Morning Post, un uomo di nazionalità cinese ha speso ben 1.4 milioni in un personaggio su Justice Online, un MMORPG locale, per poi vedere quello stesso personaggio rivenduto a pochi spiccioli da un suo amico. L’introito è stato di appena 552 dollari.

 

Il proprietario del “valorosissimo” personaggio ha prontamente denunciato la compagnia dietro al gioco, NetEase, ed il suo ex amico; quest’ultimo si è loggato con il personaggio del giocatore impoverito, ha rubato il suo personaggio e ha poi cercato di rivenderglielo a 55.138 dollari. In quel frangente però, NetEase ha abbassato la valutazione del PG a solo 552 dollari, offerta ghiotta colta al volo da un terzo utente che ha concluso l’acquisto.

Il South China Morning Post ha riportato che la causa tra i due verrà mediata da un giudice in formato totalmente online, incentivato dal governo cinese. Nel frattempo, NetEase ha cancellato la transazione e ha ridato gli 1.4 milioni di dollari al proprietario del personaggio, pagandogli in aggiunta circa 12.789 dollari di danni.

Fonte: kotaku.com

 

About author

Valentina Malara

Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!