Gli sviluppatori di Hellblade contro la malattia mentale

0

Hellblade malattia mentale – news di Pietro “OnlyApples” La Selva

Ninja Theory è al lavoro su un progetto atipico, che mette al centro di tutto persone con bisogni speciali.

 

Il gioco di Ninja Theory del 2017, Hellblade: Senua’s Sacrifice, è uno struggente racconto sulla malattia mentale e su come affrontarla. Lo studio britannico ha annunciato un nuovo progetto, che continuerà questo cammino, ma in un modo innovativo.

Si chiama Insight Project, una nuova iniziativa in collaborazione col neuroscienziato Paul Fletcher, che ha collaborato con Ninja Theory al gioco. Come parte del progetto, Fletcher e Ninja Theory stanno progettando nuove terapie per combattere la malattia mentale che comprendono i sensori motori.

“Se riuscite a vedere cosa succede nella vostra mente, allora potete vedere i sintomi sotto una nuova luce,” ha detto Tameem Antoniades di Ninja Theory a CNET.

Siamo ancora nelle fasi embrionali di Insight Project, ma Antoniades ha spiegato che il suo obiettivo a lungo termine è quello di creare un prodotto ottimizzato e di alta qualità appetibile per tutto il pubblico e che aiuti a capire come la malattia mentale incida sulla vita delle persone. Secondo l’annuncio, la compagnia si aspetta che prenda forma nel corso degli anni. L’esperienza di gioco punta ad aiutare la gente a riconoscere e controllare ansia e paura. La compagnia ha inoltre dichiarato che si atterrà a “rigorosi principi scientifici” di etica e di elaborazione dei dati per mantenere valido l’esperimento.

Vi consigliamo di leggere l’intero articolo su CNET per saperne di più su Insight Project e altro.

Fonte: Gamespot.com

 

About author

Pietro La Selva

Il suo vero nome è Pietro, è del '94 ed è appassionato di videogiochi e di altre forme di intrattenimento, come film e libri, soprattutto a tema fantascientifico. Insomma, il classico nerd ma senza il QI sopra la media. Si nutre di mele pixellose quasi ogni giorno, che di certo non gli levano il medico di torno.