Ubisoft rivede al ribasso gli introiti di The Division 2

Introiti The Division 2 – news di Andrea “Kobla” Panicali

Con il primo gioco di The Division, Ubisoft è riuscita a colpire la sua nicchia in quanto offriva (in un certo senso) lo stesso aspetto di gioco trovato in titoli come Destiny.

 

Quando è stato annunciato un sequel, la maggior parte ha ipotizzato che le vendite di The Division 2 sarebbero state elevate per l’editore, ma a meno di un anno dal suo lancio, Ubisoft non è contenta.

“Le nostre ultime due triple AAA rilasciate hanno sottoperformato commercialmente rispetto alle nostre aspettative. Inoltre, mentre The Division 2 è stato acclamato dalla critica, l’accoglienza critica di Ghost Recon Breakpoint è stata molto deludente e si è conclusa significativamente al di sotto delle nostre aspettative. Alla fine, non abbiamo sfruttato appieno il potenziale di entrambi i giochi.”

Hanno quindi discusso delle riduzioni del loro utile netto abbassando le loro aspettative per entrambi i titoli.

Come parte di un comunicato stampa che annunciava gli obiettivi finanziari aggiornati di Ubisoft, l’editore ha confermato che le vendite di The Division 2 sono state una delusione, affermando: “Una brusca revisione al ribasso dei ricavi previsti da Ghost Recon Breakpoint e, in misura minore, The Division 2.”

Per aggiungere ulteriore combustibile al fuoco, la giornalista francese Chloé Woitier ha twittato un sacco di cose da una conferenza stampa di Ubisoft per quanto riguarda le finanze dell’editore.

Ecco le traduzioni di alcuni dei suoi tweet (tramite l’utente Reddit Indy201):

“Conferenza in corso: anche The Division 2 fa parte dei fallimenti commerciali di Ubisoft.”

Fonte: mp1st

 

Andrea Panicali
Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il rispetto tra i più famelici mangiatori d'Italia.