Hearthstone – Salvatori di Uldum

Salvatori di Uldum – news di Valerio Vega

E’ passato del tempo dall’arrivo di Salvatori di Uldum, l’espansione di Hearthstone, lanciata da Blizzard ad agosto 2019, ma volevamo comunque tributarla con un piccolo canovaccio che ne evidenziasse le caratteristiche principali

 

Salvatori di Uldum è la seconda parte della “trilogia lunga un anno” che nell’anno del drago caratterizza lo sviluppo di Hearthstone.

Le nuove carte inserite sono state ben 135, comprendenti non solo nuovi servitori, ma ovviamente anche magie ed armi. Il set di riferimento è quello dei deserti di Uldum, con chiari rimandi alla Lega degli Esploratori.

Elise Cercastelle, Brann Barbabronzea, Ser Pinnus e Reno Jackson, quattro dei personaggi più famosi del gioco, fanno infatti il loro ritorno con un potente Grido di Battaglia, il cui effetto, come da tradizione, si attiva se nel mazzo di chi evoca il servitore non ci sono doppioni.

Interessante anche il meccanismo delle Piaghe, che può stravolgere intere partite. Basti pensare alla piaga dei Murloc, in gradi di trasformare tutti i servitori sul campo in Murloc.

Rinascita è invece la nuova meccanica studiata ad-hoc per l’espansione, con i servitori sconfitti che rientrano in gioco nella loro versione imbalsamata, con 1 punto salute.

Gli eroi potranno poi affrontare delle missioni speciali con le quali sbloccare un potere eroe alternativo da utilizzare in game.

Le buste di carte di Salvatori di Uldum si possono vincere nella modalità Arena di Hearthstone e acquistare con l’oro di gioco o denaro reale allo stesso prezzo delle altre buste di Hearthstone. Inoltre, per un tempo limitato (l’accesso è ancora possibile, ma deve essere effettuato entro il 30 ottobre 2019), i giocatori che effettueranno l’accesso otterranno una delle nuove carte Missione Leggendarie, scelta casualmente da questo set.

Ciò che è risultato chiaro da questa espansione è stata la volontà di rivoluzionare un po’ l’andazzo del meta, con l’aggiunta di parecchie novità che potessero influire sul modo di giocare di quest’ultimo periodo e che allo stesso tempo ringaluzzissero l’attenzione nei confronti del brand.

Ci sentiamo di promuovere questa nuova espansione e voi? L’avete provata a dovere? Vi ha convinto?

 

Valerio Vega
Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo Commodore64”