Capcom: “Sveglieremo qualche IP dormiente dopo il successo di Devil May Cry 5!”

0

Capcom IP – news di Valentina “AkemiMas” Malara

La ripresa di Capcom nell’ultimo periodo è indiscutibile e i fans chiamano a gran voce il ritorno di altre IP storiche della software house, ma quali saranno a tornare davvero? Dino Crisis, Onimusha o qualcun altro?

 

Dopo anni di crollo finanziario e di fiducia da parte del pubblico, Capcom ha saputo riconquistarsi l’amore dei videogiocatori con progetti come Monster Hunter: World, Resident Evil 2 Remake e il recente Devil May Cry 5

In merito a quest’ultimo, l’azienda si espressa molto positivamente e lo ha classificato come “indisputabile successo”, attribuendogli, affiancato da RE2 Remake e MHW, il merito della ripresa economica dell’azienda che, a Marzo 2019, ha potuto vantare 2.1 milioni di copie vendute!  

Il successo ha permesso di “riprendere” la serie sul fronte del successo e della qualità e di far seriamente considerare a Capcom l’idea di portare nuovamente alla nostra attenzione altre serie “dimenticate”: i piani per il prossimo futuro, riguardano innanzitutto un planning gestionale di tutto rispetto, sviluppato su tre punti chiave:

  • Incrementare la vendita in digitale
  • Supportare maggiormente i titoli già pubblicati
  • Svegliare proprietà intellettuali sopite

Proprio quest’ultimo punto fa ben sperare, visti i nomi di spicco presenti nel parco titoli Capcom: Onimusha è sicuramente uno dei ritorni più sperati, affiancato da un Dino Crisis sempre più richiesto e che, seguendo la scia di Resident Evil, potrebbe davvero scatenare una fanbase che non se ne è mai davvero scordata.

Ma oltre questi due franchise, Capcom ha anche fra le mani Bionic Commando, Viewtiful Joe, Okami, Dragon’s Dogma, Breathe of Fire, Final Fight, Ghosts ‘N Goblins, Strider e molti, molti altri.

Quale vi piacerebbe vedere per primo?

Fonte: metro.co.uk

 

About author

Valentina Malara

Amante di videogiochi e libri fin dalla nascita, ha poi sviluppato una grande passione per tutto ciò che è nerd. Originaria della terra del bergamotto e del piccante, vanta radici nordiche niente male e ha una passione irrefrenabile per il mondo animale. Logorroica e amante delle discussioni costruttive, datele un argomento di conversazione a vostro rischio e pericolo!