Il regista di uno degli episodi di The Witcher definisce “mozzafiato” le abilità con la spada di Henry Cavill

0

The Witcher Henry Cavill – news di Pietro “OnlyApples” La Selva

Geralt di Rivia, lo sappiamo, possiede due spade. Una per gli umani, ed una per i mostri. E non ci sono molti personaggi fantasy più bravi con la spada del protagonista della saga di romanzi, videogiochi ed ora serie TV, The Witcher. Il che naturalmente potrebbe mettere molta pressione ad Henry Cavill, che interpreta proprio lo strigo nell’adattamento prossimamente in uscita su Netflix.

 

A quanto pare, però, Cavill sarebbe stato all’altezza delle aspettative. Infatti secondo Marc Jobst, il regista di uno degli 8 episodi di questa prima stagione, le abilità di Henry con la spada sono “mozzafiato”. Inoltre, aggiunge che non è solo agile e brutale con la spada, ma anche preciso, come si confà ad ogni buon spadaccino. Ovviamente potrebbe star esagerando – d’altra parte è un membro della serie – ma sentire che l’attore ha quantomeno preso sul serio ‘sta cosa di dover diventare bravino con la spada, beh, è promettente. E per nulla semplice, in così poco tempo.

Le dichiarazioni sono avvenute su Twitter, con un commento di Jobst sulla nuova immagine promozionale della serie, in cui si vede Cavill, nei panni di Geralt, brandire in mano una spada che, a dirla tutta, è abbastanza immacolata e sembrerebbe non aver fatto a fettine nessun drowner di recente.

Prendendo le dichiarazioni di Jobst con le proverbiali pinze, bisogna dire che in qualità di regista in varie serie come The Punisher, Hannibal e Daredevil, Jobst ha lavorato con molta gente talentuosa, quindi una sua “raccomandazione” potrebbe significare molto. Si è visto molto poco fin’ora delle abilità di Cavill con la spada, ma in quel poco è sembrato molto in palla ed in modo molto naturale.

Fonte: ComicBook.com

 

About author

Pietro La Selva

Il suo vero nome è Pietro, è del '94 ed è appassionato di videogiochi e di altre forme di intrattenimento, come film e libri, soprattutto a tema fantascientifico. Insomma, il classico nerd ma senza il QI sopra la media. Si nutre di mele pixellose quasi ogni giorno, che di certo non gli levano il medico di torno.