Realm of Magic, l’espansione di The Sims 4, porta troppa magia!

0

Realm of Magic – news di Andrea “Kobla” Panicali

Il nuovo pacchetto di espansione di The Sims 4, Realm of Magic, ha una premessa convincente.

 

E se i Sims, che di solito hanno preoccupazioni banali come ottenere una promozione o crescere i loro figli, potessero concentrarsi su attività più magiche? E se i Sim potessero rovinare la carriera di un rivale zappando i loro dispositivi elettronici, producendo una potente pozione e scomparendo in un’accademia in stile Hogwarts per incontrare compagni streghe e maghi?

All’inizio, è eccitante avviare un Sim che si concentra interamente su magia e pozioni. Lo sfarzo si attenua nel tempo, però. Il regno della magia scivola quando si tratta di sistemi più complessi che definiscono la vita quotidiana di un Sim e la sua vasta gamma di poteri si sente disconnessa e persino antitetica rispetto al resto della vita di un Sim. Come per il resto di The Sims 4, Realm of Magic può essere acquistato da solo come aggiunta al gioco base, oppure un giocatore può acquistare più pezzi di DLC dal pacchetto per aggiungere nuovi livelli di contenuto ad incastro. Un giocatore con Island Living, Get Famous e Realm of Magic può creare una strega che vive in un paradiso dell’isola e esce con una sirena mentre persegue la sua carriera di attrice di fama mondiale e alleva tre bambini. Che, ovviamente, è favoloso.

Il regno della magia come espansione autonoma, tuttavia, si concentra interamente sugli incantesimi. I giocatori possono convertire un normale Sim in un incantatore o crearne uno da zero. I Sim magici hanno le stesse necessità di gestirsi come un normale Sim; non sono come i vampiri in-game, che hanno una diversa serie di bisogni biologici da gestire. La vita eterna ha alcuni aspetti negativi, ma non dover fare pipì è sempre un vantaggio. I Sim devono aumentare il potere magico allenandosi, preparando e imparando dagli insegnanti dell’Accademia del Regno Magico. Quindi, possono spendere talenti su più alberi dei talenti per diventare più efficienti e semplificare le loro esperienze di addestramento e casting. Nel tempo, i Sim compilano un libro degli incantesimi e imparano altre pozioni. Insomma, aggiunge un pizzico di brio in più, anche se, alla fine, il gioco resta sempre lo stesso!

Fonte: polygon

 

About author

Andrea Panicali

Proveniente dalle onde marittime di Roma, o meglio Ostia, è un grande appassionato di videogiochi, serie tv, film e libri thriller. Cresciuto a suon di pizza, pasta e videogiochi, si è guadagnato il soprannome di Bistecca per un motivo, che non è di certo la sua snellezza. CANALE TWITCH