Platino PS4 – Spreco di tempo o lecita passione?

0

Platino PS4 – speciale di Valerio Vega

Da quando esiste il platino su PS4, sia consciamente che inconsciamente coviamo quasi tutti il sogno di platinare un gioco e spesso dare un’occhiata a tutti gli obiettivi è una delle prime cose che si fanno quando si acquista un nuovo gioco per la propria console, ma vale la pena farlo? Ha un senso? Proviamo a scoprirlo…

 

Per chi ha nella sua bacheca più di un platino il discorso potrebbe sembrare scontato. C’è infatti qualcosa di speciale nel gettarsi a capofitto verso il raggiungimento di ogni singolo trofeo e molto spesso ce ne sono alcuni diabolici, come completare l’intero gioco ad un livello di difficoltà estremo o simili… E i trofei diabolici sono anche quelli che appagano di più il giocatore una volta conquistati.

Alcuni platini possono entrare di diritto nel Curriculum Vitae di un giocatore, possono essere qualcosa di cui andare fieri, qualcosa con cui pavoneggiarsi agli occhi degli altri, ed anche questo è un po’ la giusta ricompensa per le pene passate.

Tuttavia la caccia al platino ha un risvolto della medaglia… C’è chi asserisce in maniera convinta che distolga dalle vere emozioni che un gioco dovrebbe dare, che possa diventare come una mania, una droga, che possa rovinare in toto l’esperienza di gioco. 

Di solito chi asserisce ciò è chi non ha tempo o modo per platinare un gioco e si “limita” a giocarlo per quello che in realtà è, semplicemente cercando di godersi l’intera avventura e portarla a termine nel miglior modo possibile… Ma allora dov’è il limite?

E’ limitante avere l’indole del platinatore seriale? O è più limitante non avere voglia o modo di platinare un gioco?

Come sempre la relatà è nel mezzo, perchè tutto dipende dal singolo individuo. Ci sarà chi è più appagato dal platinare un gioco passando momenti, spesso lunghi, di enorme frustrazione, per poi esplodere di gioia al compimento dell’opera e chi invece la vive molto easy e dei trofei se ne frega.

Una cosa è certa! Entrambi i soggetti potranno ugualmente fregiarsi del titolo di “gamer” e nessuno dei due prevarrà mai sull’altro perchè alla fin fine l’importante è giocare nel mondo che fa stare più bene e non c’è modo di stabilire a priori se un platino sia una perdita di tempo o meno.

Che platini chi vuole platinare, che si accontenti d’altro chi al platino non ci pensa… L’importante, come sempre, è divertirsi!

 

About author

Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64”