Secondo Sony, il film di Uncharted è in “fase avanzata” di sviluppo

0

Film Uncharted – news di Pietro “OnlyApples” La Selva

Secondo Sony, il film di Uncharted con Tom Holland nei panni di Nathan Drake sarebbe in una “fase avanzata” dello sviluppo. Cosa ciò significa non è esattamente chiaro, ma almeno conferma che il film si farà e che dobbiamo aspettarci ulteriori notizie.

 

Sfortunatamente questa è anche l’unica notizia che Sony ha fornito. La notizia è arrivata con l’annuncio di PlayStation Productions, uno studio cinematografico che avrà lo scopo di adattare al meglio le sceneggiature delle esclusive Sony al grande schermo (ve ne abbiamo parlato qui). Ad esempio, in questo momento, lo studio è al lavoro ad una serie TV basata su Twisted Metal.

Tornando al film di Uncharted, non ne sappiamo molto. Ciò che sappiamo è che è ambientato prima di Uncharted: Golden Abyss, che è già di per sè un prequel molto indietro nel tempo. Inoltre, nel film ritroveremo almeno due versioni di Nathan Drake, una da teenager ed una adulta, ed ecco spiegato il motivo per cui Tom Holland interpreterà il cacciatore di tombe. Sappiamo inoltre che il regista sarà Dan Trachtenberg, che ha già diretto 10 Cloverfield Lane e Houdini.

Inoltre, secondo un report di qualche tempo fa, Chris Hemsworth, Matthew McConaughey, Chris Prine e Woody Harrelson sono stati contattati per interpretare il ruolo di Sully, il mentore di Nathan Drake, ma è un rumor di Marzo, il che significa che potrebbe non essere più un rumor attendibile – se mai lo è stato.

Chissà quando inizierà la fase di produzione del film.

Al momento Sony non ha indicato nessuna data. Ma se il film è in uno stato così avanzato di svilppo, le riprese non dovrebbero essere così lontane. Come saprete, il film di Uncharted ha dovuto pagare diverse problematiche e rinvii, ma ora che Sony ha creato un team per seguire nello sviluppo questo tipo di produzioni, speriamo che queste inconvenienze non capitino più.

Fonte: ComicBook.com

 

About author

Pietro La Selva

Il suo vero nome è Pietro, è del '94 ed è appassionato di videogiochi e di altre forme di intrattenimento, come film e libri, soprattutto a tema fantascientifico. Insomma, il classico nerd ma senza il QI sopra la media. Si nutre di mele pixellose quasi ogni giorno, che di certo non gli levano il medico di torno.