BGeek 2019 – A Bari è tutto pronto per il via alla manifestazione!

0

BGeek 2019 – news di Valerio Vega

Parole d’ordine di questa edizione del BGeek 2019 di Bari saranno immaginazione e viaggio, e vogliamo spendere due parole su una fiera che sta crescendo a vista d’occhio anno dopo anno…

 

L’edizione 2019 del BGeek, organizzata con Nuova Fiera del Levante nel Nuovo Padiglione del quartiere fieristico nei giorni 1 e 2 giugno in arrivo, intende immergersi nelle infinite possibilità dell’immaginazione, incrociando le esperienze di fruizione e proponendo ai suoi visitatori un viaggio sorprendente attraverso letteratura, illustrazione, immagine in movimento, gaming e interazione digitale.

L’innovazione, dunque, passa innanzitutto dai linguaggi, che ogni anno BGeek intreccia grazie ad un ricchissimo programma di incontri, mostre, esposizioni, performance dal vivo, premi e proiezioni, abbattendo la barriera che per lungo tempo ha separato cultura alta e cultura bassa.

Durante i due giorni di evento saranno presenti autori di portata internazionale capaci di eccellere in diversi campi della creatività, primo fra tutti l’inglese Dave McKean, uno degli illustratori, fumettisti e cineasti più visionari e influenti degli ultimi trent’anni. Autore del manifesto del BGeek 2019, indicato dalla critica e dal pubblico come uno dei maggiori artefici della reimmaginazione del fumetto angloamericano, McKean ha illustrato e realizzato più di ottanta libri e romanzi grafici ed ha collaborato con Neil Gaiman (“Mister Punch”, “Signal to Noise”, “Casi Violenti”) realizzando le copertine e il design della serie “Sandman” e reinventato Batman e Joker per “Arkham Asylum”. L’apice artistico della sua carriera è il monumentale romanzo grafico “Cages” (vincitore di importanti riconoscimenti internazionali quali Harvey, Pantera, Ignatz e Alph Art). Ha inoltre diretto tre lungometraggi, “MirrorMask”, “Luna” e “The Gospel of Us” con Michael Sheen. Proprio all’opera di Dave McKean è dedicata la mostra che il BGeek realizza per questa ottava edizione, dal titolo emblematico “Oltre il portale dell’immaginazione”.

La sezione dedicata a cinema e serie TV vedrà la presenza di Alessandro Rak, autore nel 2014 del lungometraggio “L’arte della felicità”, che ha vinto (tra gli altri) il premio Arca Giovani e la menzione speciale FEDIC come miglior film italiano a Venezia. Nel 2017 ha diretto “Gatta Cenerentola”, un successo straordinario che ha vinto il Ciak d’oro 2018 per la Produzione, il Nastro d’argento per la qualità, l’innovazione e il coraggio produttivo nonché due premi ai David di Donatello: Miglior produttore e Migliori Effetti Speciali visivi. Al Bgeek 2019 Alessandro Rak terrà una Masterclass – ingresso incluso nel biglietto dell’evento, libero fino ad esaurimento posti (non è necessaria la pre-iscrizione) – e una portfolio review per i giovani autori.

Sul fronte del fumetto italiano i primi nomi annunciati vedono Alessandro Bilotta e Carmine Di Giandomenico, dal cui sodalizio sono nate “Le strabilianti vicende di Giulio Maraviglia”, “Romano per Vents d’Ouest” e “La Dottrina”, di cui il 18 aprile esce l’edizione assoluta per Feltrinelli. Alessandro Bilotta ha dato vita a numerose serie a fumetti in Italia e in Francia ed è uno degli autori di “Dylan Dog”, per cui ha creato e scrive la saga “Il Pianeta dei Morti”. Tra le sue ultime opere, “Valter Buio”, lo psicanalista di fantasmi pubblicato da Star Comics e “Mercurio Loi”, il genio perdigiorno della Roma papalina, pluripremiata serie di Sergio Bonelli Editore. Carmine Di Giandomenico è considerato uno tra gli autori di punta del panorama fumettistico italiano contemporaneo; tra le sue recenti opere si distinguono il remake di una delle storie più belle di Dylan Dog,  “Il Lungo Addio”, il primo numero della miniserie “Orfani” per la Bonelli (per cui ha realizzato 12 cover) e le prime miniserie dedicare a al mondo di Batman “We are Robin”.

Per l’edizione 2019 sarà presente anche Francesco Artibani, sceneggiatore di fumetti e cartoni animati che ha firmato episodi per “PK”, “Mickey Mouse Mystery Magazine”, “X-Mickey” e “W.I.T.C.H.” e che dal 1992 scrive le avventure di “Lupo Alberto”. Già annunciati inoltre il disegnatore, scrittore e illustratore Emiliano Mammucari (collaboratore con la Sergio Bonelli Editore per “Napoleone”, “Jan Dix” “Caravan”, “Orfani”, “Dylan Dog” e “Mister No Revolution”), Alessio Avallone (anche lui disegnatore di “Orfani” e “Mister No Revolution”) e la nuova maestra del colore Barbara Baldi.

Nell’ambito del fumetto arriva a BGeek anche Igort, nome d’arte di Igor Tuveri, personalità poliedrica di artista. Autore prolifico di graphic novel pluripremiate, illustratore ed editore, è anche autore di racconti, romanzi e musiche. È stato il primo occidentale a disegnare un manga in Giappone e ha pubblicato su tutte le più prestigiose riviste italiane e internazionali. Nutrendosi di lunghe permanenze in Giappone e nei paesi dell’ex Unione Sovietica, ha maturato uno stile espressivo che unisce la peculiarità del graphic novel, di cui è maestro riconosciuto e del graphic journalism, diventando una voce tra le più originali del panorama artistico internazionale.

Fra i protagonisti dell’ottava edizione ci sarà lo sceneggiatore e regista Tony Grisoni, più volte collaboratore dello statunitense Terry Gilliam per i film “Paura e delirio a Las Vegas”, “Tideland – Il mondo capovolto”, “I fratelli Grimm e l’incantevole strega” e “L’uomo che uccise Don Chisciotte”. Lo spazio dedicato alla settima arte si arricchisce inoltre con il regista, sceneggiatore e produttore Asif Kapadia, premiato al festival di Cannes già col suo esordio per il corto “The sheep thief”. Il suo primo lungometraggio “The warrior”, girato in India, ha vinto il Premio Alexander Korda per il miglior film britannico e il Premio Carl Foreman per il miglior esordiente ai BAFTA 2003. Successivamente “Senna”, dedicato alla leggenda brasiliana della Formula Uno Ayrton Senna, ha vinto ai BAFTA come miglior documentario e per il miglior montaggio, ottenendo riconoscimenti anche al Sundance Festival.

Nell’ambito sonoro spetterà al Rec’n’Play, sabato 1 e domenica 2 giugno, portare presso la Fiera del Levante, la musica dei giovanissimi al pubblico del BGeek. Giunto alla nona edizione, il progetto porterà sul palco della fiera le band pugliesi composte almeno per metà da studenti di scuola superiore iscritte al concorso musicale.

Anche per l’edizione 2019 al BGeek ci saranno Le Stelle di Hokuto, sette musicisti attivi dal 2009 con oltre 300 spettacoli dal vivo. La band, molto attiva anche sul web con le sue produzioni audio-video, esegue le più famose sigle dei cartoni animati ed una vasta selezione musicale tratta da serie tv, film di culto, lungometraggi disney, japan anime, videogiochi e altro.

Fra gli ospiti cosplay sono attesissimi anche la romana Kurichan, la bergamasca Lilie Morhiril, la professionista dello steampunk Adularia nonché Alex e Derek del laboratorio di costuming milanese Dwarven Armory.

Il cartellone del BGeek 2019 contiene inoltre tantissime iniziative dedicate al cinema e alle serie tv, ai videogame e ai giochi di ruolo, al fenomeno degli YouTuber e a quello dei cosplayer, presentando incontri, workshop, masterclass, concerti e tanto altro. L’evento centrale dei giorni 1 e 2 giugno sarà infatti anticipato da una programmazione speciale nella settimana antecedente, con appuntamenti e proiezioni realizzati al Cineporto di Bari in collaborazione con Apulia Film Commission.

1 e 2 GIUGNO 2019
@ Fiera del Levante (Bari)
BGEEK 2019
www.bgeek.it
www.fieradellevante.it
www.facebook.com/BGeekBari

Fonte: Comunicato Stampa

 

About author

Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64”