HellSign – Anteprima – PC Windows

0

HellSign – anteprima di Valerio Vega

HellSign è un gioco di caccia alle attività paranormali con visuale isometrica sviluppato da Ballistic Interactive ed attualmente su Steam in accesso anticipato. Cerchiamo di scoprire qualcosa in più sul titolo!

HellSign – Who you gonna call? GhostBusters!

Non lasciatevi fregare dal titolo di questo paragrafo introduttivo! HellSign non è solo un simulatore di caccia ai fantasmi, perchè i ragazzi di Ballistic Interactive hanno creato un GDR vero e proprio, improntato sulla caccia, sorprendentemente profondo ed incredibilmente suggestivo da giocare, con una vasta gamma di punti unici a suo favore che lo rendono davvero diverso da ogni altro gioco sul mercato… Limando i problemi che abbiamo riscontrato potrebbe essere davvero un bel prodotto… Ma partiamo dalla fine!

Si proprio così, Hellsign fa partire tutto dalla fine, facendoci assistere a quella che sembra essere la nostra stessa morte, mentre i demoni ci strappano l’anima. Da lì il nostro personaggio si sveglia come da un incubo, ma non sa di essere all’inizio di una realtà ancor peggiore di quella appena abbandonata.

Un telefono squilla… Non sappiamo chi siamo, dove siamo, ma una voce ci chiede aiuto per esplorare un luogo… Da qui inizia realmente la nostra avventura.

La storia di Hellsign è un buon mix di vari miti occulti australiani, con un linguaggio brutale seguito spesso da azioni altrettanto brutali. 

Il personaggio principale è un acchiappafantasmi, alla ricerca di luoghi infestati, che cerca di decifrare indizi e scovare entità nascoste, con la continua sensazione di essere in un posto poco sicuro. 

Se siete fan della serieTV Supernatural, allora alcune delle cose presentate potranno sembrare familiari, ma questi cacciatori non assomigliano ai fratelli Winchester

Più si gioca, più la storia si rivela, mostrando quello che potrebbe essere successo e perché la nostra stessa anima potrebbe essere dannata. 

La narrazione in sé non è attualmente finita poiché il gioco è ancora in Early Access su Steam, ma insomma, per quel poco che abbiamo visto siamo soddisfatti… Di materiale interessante ce n’è a bizzeffe.

HellSign – E oltre alla storia cosa c’è?

Il gameplay del gioco può essere diviso in 2 parti; investigazione e combattimento

La parte investigativa si esplica mentre si setacciano le case buie alla ricerca di indizi su cosa potresti trovarti di fronte e su che tipo di problemi quel qualcosa potrebbe causarti. 

Tutto sarà fatto mediante un rilevatore di EMF per trovare indizi, un registratore audio che raccoglie le urla dei morti ed anche una luce nera ultravioletta che consente di visualizzare le tracce di sangue per trovare indizi ulteriori. 

Puoi acquistare potenziamenti ai vari aggeggi appena nominati, che offrono bonus, e mettere punti in un albero delle abilità che ti consente di usare l’attrezzatura con maggiore efficacia. 

Il lato investigativo del gioco può essere lento e metodico, a volte, ma ripaga nel permettere di inserire degli indizi nel tuo Cryptonomicon per decifrare ciò che potresti avere di fronte e ottenere vantaggio su qualsiasi cosa possa poi accadere successivamente. Di sicuro questa è la parte meglio riuscita del gioco allo stato attuale.

Non ci saranno solo le cose brutte come i ghoul ed i poltergeist di cui ci si dovrà preoccupare, ma ci saranno altri esseri striscianti raccapriccianti a complicarci la vita nel buio. Ragni e millepiedi veloci e mortali ci aspettano mentre scaviamo nell’oscurità. 

Il succo delle fasi di combattimento è qui, proprio contro questi esseri: mentre si tenta di schivare gli attacchi nemici, si deve cercare di arrecare danno ai nemici attraverso vari metodi. 

Piazzando trappole, lanciando granate, cercando di mirare con la pistola arrugginita i nemici o semplicemente consumando l’intero caricatore di un mitragliatore sparando all’impazzata… Ma attenzione! Il condizionale è d’obbligo soprattutto con queste due ultime affermazioni. 

Si perchè mentre il lato investigativo del gioco si sente molto appagante fin dalle prime battute, il combattimento a volte non è all’altezza. 

La mira automatica a volte si blocca, facendo andare a vuoto tantissimi colpi destinati ai ragni e simili e permettendo loro di ferirci profondamente… Ci si ritrova quindi nel bel mezzo di scontri sulla carta ridicoli ad avere problemi enormi, con buona pace della frustrazione che, purtroppo, alla fine arriva.

Siamo ad ogni modo di fronte ad un gioco dalle caratteristiche hardcore, realmente impegnativo, che sta ricevendo critiche positive ed aggiornamenti costanti da parte del team di sviluppo e pensiamo che se si limerà qualcosa nei difetti tecnici in fase di combattimento, aggiustando il tiro e rendendo meno ripetitivo il gameplay, potremmo essere di fronte ad un ottimo gioco!

Restate sintonizzati per ulteriori informazioni in merito!

Ah dimenticavo… Trovate il gioco su Steam, a questo link: https://store.steampowered.com/app/606500/HellSign/?l=italian

About author

Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64”