SPECIALE – Resident Evil 2 Remake – Demo 1-shot – La nostra prova!

0

SPECIALE – Resident Evil 2 Remake Demo 1-Shot – news di Alessia Lara Padawan

Capcom ha regalato l’opportunità a tutti gli utenti PS4, Xbox One e PC, di provare prima dell’uscita, una Demo a tempo di Resident Evil 2 Remake, noi manco a dirlo ci siamo buttati a pesce e vogliamo raccontarvi cosa ne pensiamo!

Una demo emozionante, un tuffo nel passato che lascia il segno in 30 minuti di gioco, con una grafica potente grazie al RE Engine, per dare lustro ad un titolo intramontabile, che ha lasciato il segno, e a cui in tanti siamo legati da un affetto particolare.

Primo giorno di lavoro, che sfiga!

Dunque abbiamo ripercorso con Leon Kennedy, nella demo a tempo, una piccola parte dell’avventura che ci aspetta, ripercorrendo mentalmente quello che era il titolo alla sua uscita anni or sono. Nei 30 minuti che si hanno a disposizione bisogna aiutare Leon ad uscire dalla stazione di polizia, il poveretto è al suo primo giorno di lavoro, e non si aspettava di trovare tutto quel casino!

La tensione e l’atmosfera non sono cambiate

Reazione di Leon a parte, quello che si vede di questo Remake è una ricostruzione in chiave grafica eccellente, mantenendo la storia di base, e quindi lasciando la classica atmosfera carica di tensione che è tipica di questo titolo. Vi assicuro che la tensione che abbiamo provato camminando per i corridoi semi bui, con diversi rumori di sottofondo, e tracce del passaggio di Licker, rappresentata da graffi profondi e netti sulle pareti, è tanta roba!

Camminare e correre tra i corridoi della stazione di Racoon City è più facile

Leon si muove decisamente meglio che nel titolo originale, molto più fluido ed immediato il movimento del personaggio, anche se rimane in ogni caso un po legnoso, ma forse dipenderà anche dal fatto che io ho giocato la demo con il pad, Ninny che ha giocato con mouse e tastiera si è invece trovata benissimo. 

Il sistema di puntamento è più preciso se si gioca con mouse e tastiera, io giocando con il pad ho avuto qualche problema, in particolar modo, quando due o tre zombie mi venivano incontro minacciosi, non avendo tempo di mirare alla testa, me li vedevo addosso in pochi secondi, pronti a mordermi! 

Gli zombie come nel vecchio RE non si arrendono facilmente, quindi a meno che non li colpite bene alla testa, (a volte nemmeno colpendoli alla testa due volte sono morti, ci sono voluti altri colpi, in altre occasioni invece con un colpo solo, sempre alla testa, sono morti) servirà più di un colpo per buttarli giù, e i proiettili come al solito sono sempre contati!

L’inventario e la mappa di gioco invece, sono identici, però l’inventario può essere ampliato trovando dei borselli. 

Una demo che convince e sottolinea l’eccellente lavoro svolto da Capcom

A livello di gameplay dunque, questa demo ci ha mostrato che la ricostruzione di questo RE2 è stata fatta con accuratezza, e le basi di un’ottimo gameplay, per rievocare il passato con le stesse atmosfere e la stessa trama, si possono vedere anche da questa sola mezz’ora di gioco.

Vi lasciamo alla MEGA GALLERIA di immagini del nostro giocato, dopo questa bella premessa, ora non ci resta che giocare il titolo completo, che vi ricordiamo uscirà il 25 gennaio prossimo per PC, PS4 e Xbox One.

About author

Alessia Lara Padawan

Alessia Lara Padawan – Romana, youtuber, nerd fino al midollo, adora film, serieTV, cartoni animati ed è malata da anni di una grave forma di dipendenza dai videogames. Il suo motto è: “Se credi anche lontanamente che ne valga la pena… allora GIOCALO!” CANALE TWITCH