Football Manager 2019 – Recensione – PC Windows, Mac OS

0

Football Manager 2019 – recensione di Valerio Vega

Ogni stagione calcistica, per gli amanti dei manageriali di calcio, si riparte con la solita tiritera… Ma quest’anno Football Manager lo compro o no? Speriamo di aiutarvi a capirlo con la nostra recensione…

Football Manager 2019 – Rivoluzioni copernicane? No grazie…

Il mondo dei manageriali calcistici è tanto vecchio, quanto vasto, anche se negli ultimi tempi il parco giochi è diventato a schema piramidale e vede Football Manager in cima, proteso verso il cielo, e tutto un marasma di prodotti molto meno importanti sotto.

Sono finiti i tempi in cui c’era Scudetto, ma se volevi c’era PC Calcio, ma se volevi c’era Fifa Soccer Manager, ma se volevi c’era Premier Manager (ma anche no grazie) ecc.ecc…

Ora si può tranquillamente dire che SEGA e Sports Interactive hanno il monopolio, perchè tutto il resto si avvicina molto alla noia.

Nessun simulatore, sebbene possa essere ben concepito, può avvicinarsi a FM, per numero di persone che collaborano al suo sconfinato database anno dopo anno, per numero di appassionati della community che creano contenuti extra a go go, per dettagli, informazioni e quant’altro.

E se prima poteva esserci la scusa “Ma no, troppo complicato… Io sono un casual gamer… Io preferivo giocare a PC Calcio perchè era più semplice”, adesso con Football Manager Touch anche quella scusa è andata.

Ed allora anche quest’anno c’è solo da capire se comprarlo o meno. Ma ci sono state rivoluzioni? Hanno stravolto il sistema? Hanno aggiunto milioni di cose? La risposta è NO! Ma è ovvia, perchè se un sistema funziona, non ci si deve aspettare per forza di cose ogni anno una rivoluzione.

Si, ok, potrete dire che alcune cose “non funzionano” da tempo e andrebbero cambiate, ma guardiamo la creatura di Sports Interactive da lontano… Nel complesso è una gran bella gnocca dai, e anche se sulla chiappa destra ha un po’ di cellulite c’è veramente poco di cui lamentarsi su…

Vediamo cosa è però cambiato in questa versione 2019! Perchè qualche cambiamento c’è.

Football Manager 2019 – Migliorare quanto già innovato

Una cosa che mi è subito piaciuta di questa edizione è il fatto che si sia in primis pensato ad ottimizzare e migliorare quanto di buono era stato aggiunto l’anno scorso.

Ecco allora che il sistema di scouting è stato ulteriormente migliorato, con personalizzazioni più efficaci e rapporti più frequenti ed appaganti per gli amanti del mercato e delle trattative, che ora presentano un livello di sfida decisamente elevato (forse troppo). Ci sarà sempre qualche proposta interessante nel centro osservatori e ci potremo sbizzarrire ancor di più alla ricerca dei campioni del futuro, con l’unica reale pecca riscontrata nel trovare sempre muri invalicabili alle nostre proposte d’acquisto per i talenti in erba… Rilanci continui che vogliono farci spendere tutti i nostri importantissimi quattrini!

Stessa cosa vale per i rapporti interpersonali interni allo spogliatoio. Piccolo fiore all’occhiello della passata edizione, che aveva inaugurato il lato sociale di una squadra di calcio, è stato ulteriormente ampliato nelle sue dinamiche. E così come nella realtà il sistema di gestione del morale sarà molto più uterino che in passato, con variazioni drastiche che potranno avvenire anche durante una partita, per un torto arbitrale presunto o per un gol preso all’ultimo secondo.

Da questo punto di vista ci siamo… Resta da capire perchè non si sia andati a migliorare il rapporto tra presidente/allenatore (ovvero noi) e stampa e i calciatori!

Siamo ancora lontani da un sistema funzionante ed appassionante sotto questo aspetto, i dialoghi sembrano sempre casuali ed alcune volte non capiremo il perchè di alcune reazioni…

E toccherà anche capire perchè i “social” (inseriti l’anno scorso) siano rimasti un qualcosa di marginale e tendenzialmente inutile che finiremo con il bypassare ogni settimana.

Buone invece le innovazioni, seppur marginali, per la sezione “medica” con una gestione ancor più completa, seppur semplificata nell’interfaccia, degli infortuni e dei relativi recuperi.

Proprio la semplificazione è forse il fulcro di questo Football Manager 2019.

Football Manager 2019 – Più opzioni, meno fatica!

Badate bene, non vogliamo dire che questa edizione sia stata semplificata nel numero di variabili, o di statistiche, o di opzioni, anzi possiamo tranquillamente affermare che ci sia molta più carne al fuoco, ma altrettanto tranquillamente possiamo affermare che la nuova suddivisione dei menù e delle schermate, proposti nella nuova skin di gioco, è ottimamente riuscita!

Tutto appare più snello, più immediato, più facile da capire e da trovare, ma allo stesso tempo tutto è ampiamente personalizzabile, come prima e più di prima, in un qualcosa che farà felice sia i neofiti (che comunque, se troppo niubbi, forse periranno) che i più skillati.

Ed allora anche le vere novità aggiunte da quest’anno hanno tutto un altro sapore.

Si parte da una nuova gestione degli allenamenti, che farà sorridere tutti quelli che negli ultimi anni erano letteralmente “andati in sbattella” con questa feature.

Ora tutto sarà “naturale” se posso utilizzare una parola adatta. Si potranno infatti personalizzare ancor più le sessioni di allenamento, ora divise in 3 momenti della giornata (sessione mattutina, sessione pomeridiana e sessione extra) sia per la squadra intera che per i singoli giocatori, ma in maniera più razionale e soprattutto con un aiuto costante e determinante dello staff tecnico, che non sarà più soltanto un orpello pronto a dare consigli sbagliati, ma anzi interverrà a fine sessioni con dei voti, che ci faranno capire calciatore per calciatore l’impegno profuso nelle sessioni.

Novità davvero gradite giungono anche nella pianificazione tattica.

Si perchè mentre nelle edizioni passate si andava a scegliere un impianto di gioco e lo si manteneva bene o male fisso durante un’intera partita, con la sensazione che il cambio di atteggiamento potesse agire solo in maniera marginale ai fini del match, adesso si ha realmente la possibilità (e anche il bisogno) di far cambiare pelle alla squadra in base alle situazioni che si svilupperanno nel tempo e questi cambiamenti saranno tangibili.

Anche in questo caso sarà saggio avere un ottimo allenatore in seconda, perchè a fine partita arriveranno valutazioni molto più dettagliate ed utili su ciò che si è dimostrato in campo.

Con addirittura l’aggiunta di 11 tattiche preimpostate (prese tra quelle più famose e/o utilizzate al mondo) che potremo poi personalizzare a nostro piacimento.

Ottima anche la gestione di ben 3 “fasi tattiche” del match, con possibilità di variare il comportamento della squadra in fase di possesso, transizione o di non possesso, per la gioia di Maurizio Sarri (chissà se il mister ha mai giocato ad FM) e company.

Last but not least arriva anche il VAR, che sebbene implementato solo in pochi paesi riesce a modificare l’andamento delle partite, andando a minare la tenuta psicologica dei calciatori meno carismatici e rappresentando una variabile in più per lo sviluppo delle partite.

Ah ora c’è anche la Bundesliga e la serie B tedesca con regolare licenza, ma con le mod della community questo è un problema che non è forse mai esistito.

Football Manager – Sotto l’aspetto tecnico ricorda Gattuso… Tanto impegno, ma i piedi sono quelli che sono.

Il vero neo di tutta la produzione resta il comparto tecnico, ed è con delle pillole che vogliamo sintetizzare al massimo il tutto:

Abbiamo visto nuove animazioni? Si.

Bastano a rendere il motore di gioco in 3D appagante? No.

Gli stadi sembrano sempre presi da una puntata di The Walking Dead? Si.

Il sonoro è sempre sotto tono. Purtroppo si.

Questo il nostro pensiero su un comparto tecnico che proprio non rende giustizia a tutto il telaio di gioco.

Questa piccola enciclopedia del calcio manageriale meriterebbe qualcosa in più e siamo sempre convinti che da questo punto di vista era molto più appagante Fifa Soccer Manager ’97

Nota positiva sull’ottimizzazione generale, perchè nonostante il gioco sia stato provato su un PC non propriamente da battaglia, abbiamo notato caricamenti più rapidi rispetto alla precedente edizione, anche con database grande e più campionati selezionati.

Minori anche i bug rispetto alla passata stagione… Cosa non da poco per un gioco di questo genere.

Il mitico Fifa Soccer Manager ’97

SITO UFFICIALEPAGINA STEAM

Football Manager 2019 – Recensione – PC Windows, Mac OS

Football Manager 2019 – Recensione – PC Windows, Mac OS
8.5

Editor Rating

 

FOOTBALL MANAGER 2019

IN SINTESI

SEGA e Sports Interactive hanno confezionato un buon prodotto. Questo Football Manager 2019 è forse il punto di arrivo di questi ultimi anni di costante miglioramento ed innovazione del brand. Manca di sicuro la sensazione che si sia rivoluzionato tutto, ma d'altronde perchè una formula vincente andrebbe rivoluzionata? Il realismo è aumentato, ma di pari passo non è aumentata la difficoltà nell'interpretare menù che fino all'anno scorso erano fin troppo ostici ed invece ora appaiono molto meglio organizzati. Con un po' di pratica ed un buono staff potrete togliervi ricche soddisfazioni... Sia che abbiate FM 2018, sia che siate fermi a qualche versione precedente, forse è il caso di prendere questo FM 2019 e dargli una chance!

PRO

  • Migliorate le meccaniche aggiunte nella precedente edizione
  • Ottime le aggiunte nella sezione allenamento ed in quella della gestione tattica
  • Menù molto più snelli e ben organizzati

CONTRO

  • Dialoghi con stampa e calciatori ancora poco gestibili
  • Comparto audio e video ancora deludente
Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
Football Manager 2019
Voto
41star1star1star1stargray
About author

Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64” - PAGINA FACEBOOK - CANALE YOUTUBE - PROFILO TWITTER - CANALE TWITCH