Assetto Corsa Competizione – Anteprima – PC Windows

0

Assetto Corsa Competizione – anteprima di Semplicemente Wlad

Da poco disponibile su Steam, Assetto Corsa Competizione è l’ultimo lavoro dei ragazzi di Kunos Simulazioni, che dopo aver dettato gli standard per i simulatori di guida commerciali, torna a sorprenderci con una nuova reincarnazione distribuita da 505 Games.

Assetto Corsa Competizione – Prendi 1 e paghi 1, ma avrai 100!

Prima di addentrarci all’interno di questa anteprima è giusto dirvi che attualmente nello shop di Steam possiamo acquistare l’accesso anticipato al gioco, che per quanto riguarda i contenuti è solo un piccolissimo assaggio, in attesa della versione definitiva.

Difatti allo stato attuale dello sviluppo non è possibile avere accesso a tutte le modalità, come ad esempio la carriera o il gioco online, ma abbiamo tutto quello che ci serve per comprendere la strada che questo prodotto vuole intraprendere.

Ovviamente non temete, acquistando l’accesso anticipato, ad un prezzo ridotto rispetto alla versione definitiva in uscita nel 2019, avrete comunque accesso a tutti gli aggiornamenti periodici del titolo fino alla versione completa e quindi, se in seguito alla lettura questo simulatore farà breccia nel vostro cuore, potrebbe essere una buona occasione per acquistare il prodotto a prezzo inferiore e vederne passo dopo passo tutto lo sviluppo.

Kunos mette le cose in chiaro subito, lungo il trascorrere del tempo che ci porterà alla versione definitiva, sono già stati fissati i mesi nei quali il titolo riceverà gli aggiornamenti. Insomma, si capisce sin da subito che è un progetto concreto.

Già in passato, con il superbo Assetto Corsa, gli sviluppatori hanno mostrato massima serietà, sia per i trascorsi, sia per come è strutturata questa campagna di accesso anticipato, la sensazione generale è che si ha a che fare con un progetto solido.

Anzi, dal momento dell’uscita ad oggi (ottobre ndr), il gioco ha già ricevuto un aggiornamento che da una sola pista (il Nurburing) ed una sola vettura (la Lamborghini Huracan Gt3), vede approdare anche la pista di Misano e, come vettura, la Bentley Continetal Gt3. Oltre a tutte una serie di aggiornamenti di cui vi lasciamo il changelog qui.

Fatta questa premessa, della quale comunque farò una breve considerazione dopo, parliamo del gioco vero e proprio!

Assetto Corsa Competizione – Pura simulazione

Assetto Corsa Competizione senza troppi giri di parole è un simulatore nudo e crudo e riesce ad apportare diverse migliorie richieste dalla community. Riuscendo ad evolvere il già eccelso capitolo precedente.

Una delle cose che differenzierà il gioco rispetto al passato è il fatto che quest’ultimo è l’unico gioco di corse ad avere le licenze ufficiali Gt Series, quindi è lecito aspettarsi che il parco auto, rispetto al precedente, sarà basato esclusivamente su questi gioiellini ingegneristici, così come i tracciati.

Ma se credete che ACC sarà un semplice aggiornamento grafico, o un titolo al quale è stata assegnata solo la rotta per gli E-Sport vi sbagliate di grosso!

Già da queste prime fasi dell’accesso anticipato si nota l’enorme lavoro da parte del team per rendere il titolo quanto di più simile all’esperienza reale su pista.

Partendo dalla gestione degli pneumatici, che ora, solo grazie all’allenamento e alle nostre capacità sarà possibile mantenere sempre nelle condizioni ottimali. Così come su una vettura reale la temperatura di ogni singolo pneumatico, sarà divisa in tre settori: la parte esterna, quella interna e la parte centrale, differenziandosi anche per temperatura della carcassa e della copertura. Questo ci spingerà a guidare sempre pulito, evitando bloccaggi o sterzate con le gomme in frenata, piuttosto che brusche ripartenze in curva.

Così come avviene con un pneumatico reale difatti, trattarlo male vorrà dire subire una deformazione della gomma a causa delle temperature sbilanciate, portando la vettura a perdere molto facilmente il controllo sia in ingresso di trazione che in staccata.

Quindi prestate molta attenzione ai cordoli, e valutate se sfruttarli in modo aggressivo o meno.

Anche sulle sospensioni e in generale sulla fisica di gioco sono stati fatti passi avanti. Le vetture sono inchiodate all’asfalto, riuscendo a trasmettere alla perfezione le condizioni del manto stradale.

Il comportamento della vettura ha una fedeltà che nel mondo dei simulatori commerciali non avevo mai visto prima. Il Trail Braking*, grazie al motore fisico è davvero difficile da controllare, trovare il punto di staccata e ingresso in trazione è un compito arduo, che solo dopo un buon allenamento e conoscenza della vettura e della pista potete dominare.

*per TRAIL BRAKING si intende: un approccio alla curva basato tutto sul bilanciamento dei pesi dell’auto. In frenata il peso tende a portarsi sull’avantreno, che ne guadagna aderenza a discapito del retrotreno, fino al limite di deriva delle gomme. Questo significa che con la giusta dose di freno (senza arrivare al bloccaggio), si può ottenere un inserimento in curva più veloce, rispetto a una staccata con la vettura dritta. Grazie a una maggiore aderenza dell’avantreno difatti avremo la possibilità di “buttarla dentro” meglio.

Si nota anche un miglioramento per quanto riguarda l’ingresso in curva, che ha un comportamento più naturale, che ci permetterà di trovare il punto di corda** in modo più realistico. Questo grazie a un ottima sensazione visiva, sia di velocità che di trazione. Il gioco non restituisce mai una parvenza di sottosterzo***, la traiettoria ideale o veloce**** sarà molto più facile da trovare.

**PUNTO DI CORDA: Punto più interno della traiettoria da percorrere per affrontare la curva in modo ideale.
***SOTTOSTERZO : Quando la traiettoria reale della vettura si allarga rispetto alla traiettoria ideale.
****TRAIETTORIA IDEALE o VELOCE: percorrenza in curva che la vettura deve affrontare per scorrere su una curva in poco tempo, si utilizza solitamente quando si ha la pista libera, a differenza di quella veloce che è quella che ci permette di raggiungere una velocità maggiore in curva, spesso si utilizza per i sorpassi

Migliorata anche la gestione della potenza in fase di impostazione e di percorrenza in curva, il cambio trasmette in modo estremamente realistico, addirittura in un modo migliore rispetto al passato, il rapporto di potenza, e sarà fondamentale affrontare la curva alla giusta marcia, per evitare di finire “col muso dal lato sbagliato”.

Torniamo a parlare di gestione delle traiettorie e dei sorpassi, come vi ho mostrato prima ci sono diversi modi di affrontare la curva, in presenza di traffico non è sempre possibile mantenere una traiettoria ideale, in questo caso non solo usciremo dalla parte gommata del tracciato***** che già di suo farà perdere grip (aderenza), ma ora dovremo fare i conti anche con i Marbles****** che faranno perdere più facilmente aderenza alla vettura, rendendo così ardua e dinamica ogni difesa o attacco nei confronti di un avversario.

*****Per parte gommata si intende la zona più utilizzata della pista, che col passare del tempo aumenta di aderenza, visto il trasferimento della gomma dallo pneumatico al manto stradale grazie ai ripetuti passaggi]
******I marbles sono delle vere e proprie piccole biglie di gomma che vanno a diminuire il grip della vettura. Questi pezzi di gomma si trovano fuori dalle traiettorie ideali perché lasciati dall’usura degli pneumatici delle vetture che percorrono il tracciato

Assetto Corsa Competizione – Sarà questione di chimica… O di fisica?

Anche la fisica degli impatti è stata migliorata notevolmente, “grazie al cielo!” oserei dire, le vetture sembrano aver raggiunto il giusto peso, e qualche sana sportellata di lieve entità non ci farà perdere il controllo della vettura in modo irrimediabile.

Arrivati a questo punto, spero di essere stato il più chiaro possibile sulla complessità e minuziosa cura che il titolo possiede.

Ve l’ho detto sin da subito, Assetto Corsa Competizione è un simulatore nudo e crudo. Come tale, per essere apprezzato, va affrontato con un volante dotato di Force Feedback.

Ma devo essere onesto anche col pad potrete, a patto di attivare gli aiuti alla guida, provare in piccola parte la complessità del motore fisico del titolo, ma approfondiremo dopo l’aspetto degli aiuti alla guida e pad. Concentriamoci con l’esperienza “al volante”.

Ho provato il gioco con un Logitech G29, seppur possa sembrare impossibile, ho notato un incredibile miglioramento della gestione del force feedback*******, difatti come noi tutti sappiamo per anni Assetto Corsa è stato usato come banco di prova per testare la bontà dei volanti.

Il clipping ******** è davvero ridotto all’osso e quasi impercettibile. La durezza del force feedback è stata aumentata (molto dipende anche dal volante che usate) senza puntamenti dei motorini, e il tutto sembra ancora più naturale rispetto al passato.

******* Il force feedback (lett. “retroazione della forza”) è una tecnologia presente in alcuni dispositivi hardware che permette di opporre una resistenza alla forza impressa dall’utente per il controllo del dispositivo. Da non confondersi con la vibrazione (ad esempio il DualShock), che consiste nel far vibrare il dispositivo per notificare l’utente di un evento, il force feedback oppone una forza contro i movimenti dell’utente, che pertanto non è libero di muovere l’oggetto nello spazio come potrebbe desiderare. ( tratto da Wikipedia)
******** Per clipping in un volante dotato di force feedback si intende: fasi di sterzata prolungata dove il volante non riceve informazioni dal software facendo si che non si riesca a percepire il comportamento della vettura.

Assetto Corsa Competizione – Servono gli attributi

Come detto in precedenza il gioco metterà a dura prova le nostre qualità da piloti e dovremo davvero allenarci per poter gestire al meglio la vettura.

Se non siete propriamente delle cime nei simulatori di guida, e volete comunque provare qualcosa di veramente realizzato per essere quanto di più simile ci sia ad una giornata in pista, non vi spaventate, ci sono numerosi controlli alla guida che vi faciliteranno il compito, soprattutto se giocate con il pad. Certo l’esperienza di gioco a mio avviso viene notevolmente castrata, ma casomai nell’attesa di migliorare e prendere confidenza con questo genere di giochi, per poi passare a un volante, è comunque una cosa utile.

Sono stati introdotti anche (finalmente) gli agenti atmosferici e le diverse fasi della giornata, al momento (ottobre) non ancora in modo dinamico, ma comunque verrà aggiunto nel corso dello sviluppo.

Ad ogni modo oltre che visivamente superlativi, influenzeranno il comportamento della vettura, correre sotto il sole cocente per ovvi motivi ci renderà più ardua la gestione degli pneumatici, mentre correre sotto un acquazzone è davvero un’impresa da vero veterano.

Lo stile di guida si deve adattare alla perfezione, essere il più morbidi e dolci possibile con la vettura, un solo errore di impostazione vi sarà “fatale”.

Dobbiamo valutare bene gli strati d’acqua, perché ogni parte del tracciato, per via delle pendenze, percorrenze ecc… Non avrà lo stesso quantitativo d’acqua. In questo caso saper sfruttare al meglio il traction control********* (utilizzabile anche da regolamento ufficiale GT Series) e al giusto livello è fondamentale.

Aggiungo inoltre che rispetto al passato le differenze dei vari livelli di TCC sono molto più riconoscibili, sia in termini di aumento della trazione che di perdita di velocità di percorrenza in curva. Insomma sensazioni di guida ancora una volta elevate all’ennesima potenza.

********* Il Traction Control è un sistema elettronico che serve per evitare il pattinamento delle ruote motrici nel caso si esageri con la potenza e la vettura non riesca a entrare in trazione.

Assetto Corsa Competizione – Un bel passo avanti in tutti i sensi…

Passando al comparto tecnico del gioco, basandomi ovviamente su un solo tracciato ed una sola vettura, devo dire che l’Unreal Engine 4 è sfruttato molto bene, soprattutto dove questo motore dà il meglio di se: l’illuminazione ed i riflessi.

Anche la modellazione dei poligoni è davvero molto curata, certo c’è da dire che attorno a noi sembra un po’ tutto vuoto, intendo come atmosfera, spalti, muretto, box ecc.ecc. Però stiamo pur sempre parlando di un accesso anticipato.

A parte questo fattore il comparto tecnico ha dato sicuramente nuova linfa vitale dal punto di vista visivo.

Per quanto riguarda il comparto audio è davvero sbalorditivo, non solo per il ruggito dei motori, fedelmente riproposto, ma per tutti i rumori che circondano la vettura! Se utilizzerete la visuale interna sarete avvolti da un numero infinito di piccoli rumori, peculiari di questa categoria, sia dovuto dagli innesti delle marce, sia dovuti all’aereodinamica, che all’elettronica. Mettete su un bel paio di cuffie e godetene a pieno!

Trovate Assetto Corsa Competizione su Steam, a QUESTO LINK! Che ne dite di scendere in pista?

 

Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
Assetto Corsa Competizione
Voto
51star1star1star1star1star

Assetto Corsa Competizione – Anteprima – PC Windows

Assetto Corsa Competizione – Anteprima – PC Windows
9

Editor Rating

 

ASSETTO CORSA COMPETIZIONE

IN SINTESI

Se siete amanti delle simulazioni di guida, non fatevi scappare questo gioco, già da quel poco che si è visto in questa prima e seconda release le carte per continuare a essere il brand di riferimento per gli amanti del genere ci sono tutte. Oltretutto ricordo che se acquistate il gioco in queste prime release lo pagherete 24.99€, prezzo che andrà ad aumentare nel corso del tempo, con il susseguirsi dei vari aggiornamenti già programmati, fino al raggiungimento dei 44.99€. Insomma potrebbe essere un buon investimento, visto che le basi ci sono tutte e già in passato Kunos Simulazioni ha dimostrato serietà nel portare avanti i propri giochi. Personalmente sono rimasto piacevolmente colpito dal titolo e non vedo l’ora di poter mettere le mani sui vari aggiornamenti e sulla versione definitiva. Sicuramente avrò modo di parlarvi nuovamente del gioco e dei vari aspetti che verranno resi disponibili nel corso del tempo. Quindi restate sintonizzati perché il potenziale è veramente alto!

About author

Semplicemente_Wlad

SemplicementeWlad - E' un trentenne fagocitatore di videogame, in continuo vagare tra presente, passato e futuro. Amante del retrogaming, ma allo stesso tempo alla continua ricerca di nuove idee e mondi da esplorare, sia nel panorama indie che AAA videoludico. Appassionato di Horror e Avventure in ambito videoludico, cinematografico e letterario. Lavora da anni nel mondo dell'informatica, rendendola parte stessa della sua vita. CANALE TWITCH - CANALE YOUTUBE - GRUPPO TELEGRAM