Food Fantasy – Recensione – iOS, Android

25 views
0

Food Fantasy – recensione di CrysGamingStars

Elex ci presenta Food Fantasy, un Free-To-Play per iOS ed Android dove si incrociano cibo e combattimenti in stile giapponese.

Food Fantasy – L’avventura ha inizio tra i tavoli del nostro ristorante

Food Fantasy è l’ultima offerta dello sviluppatore mobile ELEX, la stessa azienda che troviamo dietro titoli come Love Nikki, Magic Rush: Heroes ed il più celebre Clash of Kings. Il gioco è disponibile come free to play su App Store iOS e Play Store per sistemi Android, con acquisti in-app.

L’incipit del gioco è una storia più interessante di quanto si possa pensare… Gli umani hanno sviluppato un modo per estrarre le anime dal cibo e per farsi aiutare da queste “Food Souls” in una guerra contro gli angeli caduti. E’ una cosa che detta così su due piedi sembra una immane idiozia, difficile da rendere credibile, ma il tutto in qualche modo funziona davvero, soprattutto quando si capisce che molti dei “Fallen Angels” sono in realtà dei disturbi alimentari, tra cui troveremo anche la Bulimia ad esempio…

Le meccaniche di gioco ci vedono alle prese con una vera e propria insalata mista (per restare in tema culinario) in quanto avremo a che fare con un gioco che è contemporaneamente: un gestionale di ristorante, un JRPG (con meccaniche autoscroll ad attacco automatico intervallata da svariati eventi quicktime che rendono meno monotona la sezione di combattimento) ed una specie di avventura a scorrimento orizzontale.

Il tutto si riesce a fondere alla perfezione, con la giusta alternanza di ogni meccanica, specialmente delle prime due, che sono quelle principali di tutto il sistema di gioco.

Nostro compito sarà quindi in primis quello di gestire il nostro ristorante, espandendolo, migliorandolo e scoprendo nuovi cibi e ricette, ed in secondo luogo quello di sconfiggere gli Angeli Caduti sbloccando via via eroi (o eroine) sempre più forti o comunque più adatte alle varie fasi di gioco, per liberare il mondo da questa terribile minaccia.

Food Fantasy – Analizziamo il gameplay

FoodFantasy riesce quindi ad unire in maniera molto simpatica ed azzeccata la fusione di due generi distinti e separati, dove da un lato si andrà a gestire il proprio ristorante, andando ad abbellire ed ampliare il locale, potenziando la cucina per avere più membri da inserire nel Team e dall’altra parte facendoci avventurare nelle varie zone e mappe di gioco, dove non solo si potranno sconfiggere diversi nemici, ma al tempo stesso si cercherà di livellare per far migliorare i componenti presenti nel Team.

Entrando nel dettaglio inizieremo scegliendo il nostro avatar ed il nostro nome, prima di ereditare un ristorante e fare la conoscenza di Rice, la prima anima alimentare che conosceremo. Essa non ci seguirà in battaglia nè ci aiuterà a pulire i piatti, ma agirà come navigatore e compagno di avventura, guidandoci attraverso un tutorial davvero ben fatto, che aiuta molto ad immergersi e a capire in toto il mondo di gioco e le sue caratteristiche principali.

Da qui in poi partiremo, come in un comune gatcha che si rispetti, nella costruzione della nostra squadra.

Il Team usato in game può essere composto da un massimo di cinque Food Souls e dovremo essere abili in questo, perchè è dalla formazione del team che dipenderanno le nostre sorti spesso e volentieri.

Alcune anime del cibo saranno più abili in cucina ed utili alla causa del ristorante, altre saranno molto più inclini al combattimento ed utile nelle sessioni GDR.

Ogni Food Souls avrà infatti una barra della freschezza, rappresentata da 5 foglie, che determinerà la loro potenzialità all’interno del nostro ristorante nella creazione delle ricette, ed un valore numerico che determinerà la potenza. Completa la scheda PG anche un indicatore di rarità, che determina il valore dell’anima ed un altro rappresentante le skill secondarie, che se abbinate nel modo giusto con quelle di altre Food Souls potrà creare combo devastanti in combattimento.

La sessione ruolistica è un’ibrida, tra un autoscroll classico, dove ci si deve solo sedere ed attendere la fine del combattimento in tutta calma, ed una sorta di action, perchè spesso e volentieri dovremo freneticamente pigiare sullo schermo come se non ci fosse un domani, per allontanare i nemici e sopratutto per bloccare o depotenziare gli attacchi speciali dei boss di turno.

Quella gestionale lascia invece carta bianca alla fantasia, con ristoranti che potremo gestire in totale libertà, alla ricerca di ingredienti sempre più particolari e ricette sempre più appetitose per soddisfare i nostri clienti e progredire nel gioco.

Food Fantasy – Il comparto tecnico che non ti aspetti

Il gioco presenta un livello grafico abbastanza definito, ben dettagliato, con la giusta cura nella realizzazione dei menu, degli scenari e dei personaggi ed uno stile che difficilmente delude, ovvero quello classico orientale di anime e manga.

Anche il tutorial e gli avvisi extra sono ben leggibili e chiari non dando alcun problema su smartphone ed appagando ancor di più sui tablet, che beneficiano di una visione più ampia.

Ogni indicatore è proporzionato e ben posizionato per un’esperienza di gioco mai inficiata. Assenti bug o glitch come sovrapposizione di menù e tasti non cliccabili.

Chicca speciale è quella riservata all’audio. Non tanto per le musiche, molto di contorno (sempre per parlare in termini di cibo), ma sicuramente ben fatte e che non annoiano, quanto per le voci doppiate dei personaggi.

Sebbene infatti il parlato entri in scena poco durante la partita, Elex si è affidata a professionisti del settore. Se sei un fan di Final Fantasy, probabilmente riconoscerai la voce di Ray Chase da FF XV, o se sei un fan degli anime potresti riconoscere la voce di Christina Vee, praticamente onnipresente nelle voci degli anime moderni.

Una piccola chicca che alza sicuramente di mezzo voto il giudizio finale.

Food Fantasy – Considerazioni generali sull’esperienza di gioco.

Nel complesso FoodFantasy, è un gioco con davvero tante cose da fare, dotato quindi di una longevità notevole.

In maniera abbastanza semplice potremo gestire un vero e proprio locale ed allo stesso tempo potremo dilettarci in combattimenti non troppo lunghi (disponibile il raddoppio della velocità delle fasi di combattimento), ma divertenti e variegati, dove la velocità di gestione del campo e le mosse da utilizzare sono sicuramente elementari, per gli esperti di GDR, ma da comprendere bene per poterle padroneggiare al meglio.

Uno dei più grandi complimenti che posso fare a Food Fantasy è la sua non dipendenza da guide strategiche esterne per i piccoli dettagli. Non toccherà impazzire alla ricerca di ricette sul web, ma si riuscirà a progredire nel gioco in maniera del tutto naturale, anche senza shoppare troppo.

Discorso approfondito va infatti fatto in merito allo shop e alle dinamiche a pagamento. Esse infatti genereranno un vantaggio solo in termini di tempistiche di progressione, ma senza influire in maniera evidente sulle probabilità di vittoria… Siamo quindi di fronte ad un free-to-play onesto, giocabile anche senza spendere un centesimo reale.

Lo Shop non è quindi troppo invasivo, si può con dedizione ottenere quasi tutto in game ed a dirla tutta ha dei prezzi tutto sommato onesti, anche per chi volesse spenderci su qualcosina per velocizzare la sua esperienza di gioco.

Ecco i link al gioco per le due versioni: VERSIONE iOSVERSIONE ANDROID

Scaricatelo e magari fateci sapere cosa ne pensate…

Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
Food Fantasy
Voto
41star1star1star1stargray

Food Fantasy – Recensione – iOS, Android

Food Fantasy – Recensione – iOS, Android
7.5

Editor Rating

 

FOOD FANTASY

IN SINTESI

Food Fantasy è un free-to-play per Android ed iOS che riesce a fondere il genere gestionale con quello dei GDR in maniera convincente. Saremo impegnati in una guerra del cibo con le nostre Food Souls contro i Fallen Angels in una sfida a suon di ricette. Un comparto tecnico buono per il genere ed il target del gioco ed un sistema di acquisti in-app poco invasivo riescono a rendere il titolo interessante. Consigliamo di provarlo, molto più agli amanti dei gestionali di cucina più che ai puristi del giochi di ruolo, che forse storceranno il naso di fronte alla semplicità di un combat system più vicino ad un autoscroller piuttosto che ad un JRPG vero e proprio.

PRO

  • Acquisti in-app poco invasivi e non fondamentali per godere del gioco
  • Tantissime cose da fare
  • Comparto tecnico ben organizzato

CONTRO

  • Combat system poco articolato
  • Un po' lento in alcune fasi, specialmente all'inizio
About author

CrysGamingStars

CrysGaming: nick influenzato da questo fantastico mondo che unisce tutti, amante di giochi di ogni genere, è anche un appassionato di anime, fantascientifici, romantici, mecha (robottoni) e d'avventura. Al contrario del suo collega, veterano della Mass Effect Trilogy, CarbonFemShepard, è un feroce sostenitore di Mass Effect Andromeda. Avendo percorso una lunga ed impervia strada in questo mondo virtuale, ha qualcosa di potente e autorevole da raccontare, paragonando le parole ai proiettili della Carnifex impugnata da Raider. Il suo motto: -"Deal with it", se puoi sconfiggerlo, affrontalo!- - INSTANT GAMING