Dauntless – Recensione e PC TEST – PC Windows

85 views
0

Dauntless – recensione di Alberto Bobbonauta

Parliamo oggi del gioco di caccia grossa ai Behemoth: Dauntless! Il gioco è uscito in closed beta single player verso la seconda metà del 2017, ed era a pagamento. Recentemente è passato in modalità Open beta gratuita al pubblico, chiunque quindi può scaricare il client, creare un account e mettersi alla prova con il brivido della caccia! Andiamo a capirci qualcosa in più…

Dauntless – Nomi illustri alla base di un progetto interessante…

La casa di sviluppo e produzione è la Phoenix Labs, formata da alcuni nomi come Jesse Houston, Sean Bender e Robin Mayne che erano facenti parte della Riot Games.

Oltre a questi nomi abbiamo anche altri quaranta sviluppatori, provenienti da note software house come la Bioware, Blizzard Entertainment e infine Capcom.

La Phoenix Labs è in contatto con i produttori di console per poter portare il proprio gioco su più piattaforme e creare un crossplay tra PC e console, ma non ci sono ancora dati ufficiali sul rilascio.

Houston ha detto che non è preoccupato del fatto che il suo gioco potrebbe entrare in potenziale competizione con Monster Hunter: World che verrà rilasciato più avanti.

Dauntless prende infatti molti spunti dalla serie sulla caccia per eccellenza, ma va a riproporre il tutto con meccaniche molto più semplici del gioco Capcom.

Questo Dauntless inoltre, come gioco, è ispirato a diversi altri prodotti attuali, per i quali gli sviluppatori hanno dedicato quasi 6000 mila ore di gioco!

Tra questi troviamo: Monster Hunter, World of Warcraft, Dark Souls ed anche Destiny.

Il gioco, inutile dirlo, è sviluppato con motore Unreal Engine che permette una grande portabilità su vari PC.

Dauntless – Tuffiamoci subito nel cuore del gioco…

Premuto start ci troveremo in una finestra di gioco che ci farà scegliere i nostri antenati.

Potremo scegliere a quale dei due assomigliare di più o potremo modificare radicalmente il nostro personaggio.

Entrati nel gioco, la prima cosa che vedremo, non sarà la solita schermata del nostro personaggio, ma una cinematica, che ci mostrerà un particolare evento: siamo su di un’aeronave, dove purtroppo il dialogo in inglese senza sottotitoli (nemmeno quelli in inglese) mi ha messo in seria difficoltà nel capire cosa si stessero dicendo.

All’improvviso un incidente causato da un fulmine inizierà a creare il panico e a far sobbalzare tutta l’aeronave e noi, tra una peripezia e l’altra, verremo comunque sbalzati fuori: ma niente paura siamo solo entrati nel Tutorial!

In questo pezzo ho voluto provare a usare sia il joypad che la tastiera e il mouse in combinata; inutile dire che mi son trovato meglio con questi ultimi.

Purtroppo il gioco non supporta un sistema di aggancio dei bersagli, rendendo le azioni movimentate molto difficili.

Ma torniamo a noi, dopo che muoveremo i primi passi in game, troveremo il primo boss: un Behemoth castoro (come lo chiamo io)!

Non sarà difficile da sconfiggere, gli sviluppatori ci hanno messo a disposizione tutti gli strumenti e tutte le spiegazioni per poterlo abbattere facilmente.

Dopo il nostro recupero dall’aeronave, andremo finalmente nella nostra città. Lì ci verranno insegnati i primi passi sul nostro equipaggiamento, come creare armi, creare armature e creare pozioni con tutto quello che troviamo durante le nostre battute di caccia ai Behemoth.

All’inizio non sarà facile trovare o farci subito degli amici con cui giocare, il match making del gioco ci butterà dentro gruppi in maniera molto veloce, anche con degli sconosciuti, che fin’ora ho trovato molto socievoli e disponibili agli aiuti.

Qui sotto potete trovare una delle live che abbiamo dedicato al gioco in fase di prova.

Dauntless – Monster Hunter fino ad un certo punto…

Fin dall’inizio appariranno ben evidenti le differenze rispetto a Monster Hunter World.

Innanzitutto non ci sarà alcun problema a trovare le nostre prede, in quanto la scarsa dimensione della mappa, unita ad alcuni aiuti in game, ci permetterà sempre di giungere alla bestia da uccidere in pochissimo tempo, concentrando tutto il nostro tempo nel combattimento più che in una battuta di caccia completa a 360°.

Manca anche qualsiasi tipo di trappola utile a bloccare la preda, altra caratteristica che vuole incentrare tutta l’attenzione della cooperazione tra cacciatori, al fine di leggere e memorizzare lo schema d’attacco della preda per imbastire una tattica di gruppo utile ad abbatterla nel minor tempo possibile.

Aspetto essenziale del gioco è al momento quello del crafting, con la suddivisione in due principali filoni.

  • L’alchimia, con cui è possibile creare pozioni e tonici che incrementano temporaneamente le statistiche
  • La fabbricazione, con cui si possono creare e potenziare armi ed armature

Mentre la prima è solo correlata alla fortuna di reperire piante e minerali in fase esplorativa, la seconda è molto interessante, perchè via via che andremo avanti, con l’aumentare delle potenzialità di armi e armature, saremo chiamati a trovare “ingredienti” per craftarle sempre più rari.

Questo è forse l’aspetto che più aiuta a vincere il problema fondamentale riscontrato in questa beta, ovvero la noia, perchè almeno con la fabbricazione si innescano meccanismi di caccia all’ingrediente, che possono dare pepe al tutto.

Il non avere una storia da seguire e la semplificazione generale delle meccaniche di gameplay infatti portano il giocatore a correre il rischio di annoiarsi dopo qualche ora di gioco, ma siamo sicurissimi che il successo enorme di questa Open Beta porterà i ragazzi di Phoenix Labs ad implementare il gioco per renderlo ancor più avvincente.

Nota positiva per il comparto grafico, semplice, ma efficace e per il discreto comparto sonoro.

Se vi state chiedendo se il vostro pc sia in grado di far girare il vostro gioco non abbiate paura guardate sotto la macchina assemblata da iTPoint per farvi un’idea!

Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
Dauntless Open Beta
Voto
41star1star1star1stargray

Dauntless – Recensione e PC TEST – PC Windows

Dauntless – Recensione e PC TEST – PC Windows
8.5

Editor Rating

 

DAUNTLESS

IN SINTESI

Il gioco è ben costruito visto che parliamo di un free to play, attualmente con microtransazioni solo per ottenere migliorie dal punto di vista estetico. Se i ragazzi di Phoenix Labs continueranno lo sviluppo seguendo le dritte della community si potrebbe avere un gioco dal potenziale enorme! Staremo a vedere...

PRO

  • Cura dell'ambientazione grafica
  • Discreto comparto sonoro
  • Buon livello di personalizzazione dal PG all'equipaggiamento
  • La grafica cartoonesca rende il gioco piacevole da vedere

CONTRO

  • Ottimizzazione ancora blanda
  • Può essere ripetitivo
  • Livello contenuti ancora da sviluppare
  • I molti bug durante le schermate di caricamente (casuali) possono essere fastidiosi
About author

bobbonauta

Alberto Bobbonauta, streamer per passione, affiancato da una compagna gamer come lui. Appassionati di videogiochi, specie multiplayer. Con la sua dolce metà divorano Anime, Serie TV e Film di ogni genere. La passione per i video games li ha portati al mondo di Twitch e da oggi vogliono scrivere per continuare a dare sfogo alla loro passione! Il loro motto: Abbiamo visto cose che voi umani non potete neanche immaginare! PAGINA FACEBOOK - CANALE TWITCH - CANALE YOUTUBE