The Crew 2 – Anteprima – Cosa rimane dopo la beta?

115 views
0

The Crew 2 – anteprima di Valerio Vega

Un titolo che cerca di abbattere ogni limite ed ogni barriera immaginabile in un gioco sportivo, che vuole essere ovviamente e puramente Arcade, senza strizzare troppo l’occhio ad aspetti più simulativi. Questo in sintesi estrema The Crew 2, che abbiamo provato durante la beta. Venite a scoprirlo con noi.

The Crew 2 – Tre campi di battaglia vi possono bastare?

The Crew è un progetto nato nel 2014, molto ambizioso, che voleva dare ai videogiocatori la possibilità di possedere un piccolo e dettagliato open world esplorabile liberamente, con una miriade di veicoli terrestri e modalità di gioco, tutte di impronta arcade, che potevano essere scelte a piacimento.

Molte le cose positive del primo capitolo, ma molte anche le cose migliorabili.

E’ sicuramente da questo aspetto che Ivory Tower ed Ubisoft sono partite per lo sviluppo di The Crew 2.

Finalmente abbiamo in primis un miglioramento notevole del comparto tecnico, con un motore grafico che fa egregiamente il suo lavoro.

Il mondo di gioco è ancor più vasto di quello del precedente capitolo e gli spostamenti sono resi ancor più appetitosi da un sistema di spostamento rapido richiamabile con facilità e tempi di caricamento quasi inesistenti.

Sono stati aggiunti velivoli ed imbarcazioni ed un menù radiale rende facile il selezionamento di un qualsiasi veicolo in maniera talmente rapida ed immediata da far apparire Thanos come un novellino in quanto a schiocchi di dita.

Capirete bene che ogni amante di sottogeneri videoludici inerenti l’universo delle corse automobilistiche e non sarà stupefatto nel poter passare in scioltezza da eventi su pista a gare clandestine in strada, facendo prima magari un salto in Off Road per poi gareggiare con dei motoscafi ed infine volare… Verso l’infinito e oltre.

Insomma, abbiamo varietà a palate!

Ovviamente i maniaci della simulazione storceranno il naso, e possiamo dire da subito che non troveranno tanto pane per i loro denti, perchè The Crew 2 vuole essere potabile alla maggior parte dei videogiocatori, vuole divertire ed intrattenere, seppur con un livello di sfida modulabile, ma di certo non vuole spaventare con settaggi minuziosissimi e guida iperrealistica.

Il gioco di questi tempi potrà essere accusato di populismo, ma potrebbe allo stesso tempo vincere la sfida elettorale vendendo molte copie.

The Crew 2 – Elastico si, elastico no?

Vi è mai capitato di giocare ad un gioco di corse e fare una gara ottima, in scioltezza sugli avversari, di sbagliare poi una curvetta da nulla e venire superato dopo pochi nanosecondi, nemmeno se gli avversari si fossero teletrasportati ad un centimetro dal vostro parafango posteriore?

Beh questo è il temuto effetto elastico dell’intelligenza artificiale di questo genere di giochi.

Vi diciamo subito che ci è capitato! E non una o due volte…

Dobbiamo temere la cosa? Forse si, forse no… E’ uno di quei problemi che può essere risolti con una semplice patch, ma toccherà appunto aspettare una recensione approfondita per dire qualcosa in più in merito.

The Crew 2 – Non aspettatevi una storia…

Altra cosa di cui dobbiamo assolutamente parlare è quella della storyline praticamente inesistente, ma è l’ovvio prezzo da pagare per un videogioco che fa della varietà e della libertà d’azione la sua forza!

Creare una storia avrebbe sicuramente tarpato le ali ad un gioco che non vuole vivere di quest o sottoquest, ma che vuole dare al giocatore il piacere di divertirsi randomicamente in qualsiasi modo possibile, nel momento in cui vuole farlo.

Quanto questo influirà sulla longevità è presto detto… Se il multiplayer esploderà, con il gioco che lo spinge, visto che è sempre connesso alla rete e permette sessioni con 8 giocatori contemporaneamente impegnati nelle varie competizioni, allora il gioco avrà lunga vita. Nel caso opposto sarà riposto prima del tempo in uno scaffale.

Siamo ad ogni modo convinti della bontà di un prodotto che potrà essere il battle royale dei giochi di guida e quindi attirare su di se numerose attenzioni e pensieri sia positivi che negativi.

Vi ricordiamo che il lancio del gioco è previsto per il 29 Giugno e speriamo di potervene parlare al più presto, in maniera più approfondita, in una recensione completa!

Intanto vi lasciamo alla videoprova effettuata sul suo canale Facebook dal nostro Mister X.

About author

Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64” - PAGINA FACEBOOK - CANALE YOUTUBE - PROFILO TWITTER - CANALE TWITCH