Mega Drive Mini – Il pericolo di AtGames incombe sul progetto!

0

Mega Drive Mini – news di Valerio Vega

La nostalgia tira più di un carro di buoi e di un pelo di fig… Si sa! Ed allora sulla scia del successo cosmico raggiunto da Nintendo, prima con il mini NES e poi con il mini SNES, anche SEGA tenta finalmente di cavalcare l’onda in proprio, senza affidarsi a terze parti… O forse no? Cerchiamo di scoprirlo!

Mega Drive Mini – Sarà fatto bene stavolta o è solo una SEGA mentale?

Parliamoci chiaro, di Mega Drive Mini ce ne sono già a bizzeffe! L’operazione “Genesis Flashback” di ATGames, creata a Taiwan e commercializzata in varie edizioni in Italia da svariati megastore (a prezzi assurdi per la scarsa qualità offerta) è sotto gli occhi di tutti; quindi la notizia dell’arrivo di un Mega Drive Mini letta così, senza approfondire, avrà fatto sobbalzare dalla sedia solo i meno esperti di retrogaming.

Il prodotto ATGames, creato con licenza SEGA, ma senza che SEGA c’entrasse una benamata SEGA nel processo costruttivo, è una superciofeca spaziale. Non solo l’hardware è davvero poca roba al cospetto di quello originale (parliamo ovviamente dei pad e non della console), ma anche il software non fa il suo dovere, con un’emulazione dei giochi approssimativa, sia nella grafica che nel sonoro, battibile con un qualsiasi emulatore per PC o con un qualsiasi Raspberry Pi.

Diverso però è annunciare che SEGA lancerà sul mercato un Mega Drive Mini completamente creato da lei, sia nell’hardware che nel software! Questo si che può far sobbalzare dalla sedia!

Ecco infatti il tweet originale pubblicato dopo il SEGA Festival di qualche giorno fa:

Purtroppo dopo poche ore sono trapelate notizie che ci hanno fatto cascare le braccia!

ATGames ha infatti dichiarato sul suo profilo Twitter che la console sarà basata sullo stesso sistema utilizzato per il Genesis Flashback, opportunamente riveduto e corretto per l’occasione, ed ha annunciato anche (cosa non fatta da SEGA) che il prodotto sarà commercializzato in tutto il mondo e non solo in Giappone!

La cosa bella è che SEGA, forse preoccupata dalle reazioni in merito a tali dichiarazioni, ha fatto rimuovere in fretta e furia tutto, ed ora del tweet di ATGames non v’è più traccia!

Dove sarà la verità? Avremo un sistema nuovo di zecca creato appositamente dall’azienda madre o una “remastered” di una ciofeca?

Chi può dirlo! Dobbiamo aspettare che altre notizie ufficiali vengano pubblicate e pregare, pregare, pregare, pregare e pregare… Come se non ci fosse un domani!

About author

Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64” - PAGINA FACEBOOK - CANALE YOUTUBE - PROFILO TWITTER - CANALE TWITCH