Samsara – Recensione – PC, Mac OS, Xbox One

views
0

Samsara, il nuovo titolo sviluppato e pubblicato il 7 Febbraio 2018 da Marker Limited, può essere descritto al meglio con aggettivi come leggero, ingegnoso e stimolante. Guardate la videorecensione e tuffatevi nella lettura dell’articolo per scoprire di più su questo prodotto indie davvero interessante

Samsara letteralmente significa “oceano dell’esistenza”, ed è proprio in questo oceano che dovrà tuffarsi il nostro protagonista, un ragazzino di nome Zee.
La nostra avventura inizia in un piccolo parco, dove Zee, inseguendo uno scoiattolo, entrerà in un portale, che lo porterà in una strana dimensione.
Ed è proprio da questa dimesione che Zee partirà per ogni suo piccolo viaggio… Ma cosa potremo fare noi per aiutarlo?

Il nostro obiettivo sarà quello di creare dei passaggi sicuri per Zee, utilizzando blocchi magici e potenti portali, che lo aiuteranno a raggiungere la meta in ogni livello.

L’apparenza inganna…

Il gioco si presenta dunque come un Puzzle Game 2D, ma non pensate di giudicarlo prima di comprarlo, perchè Samsara è tutto tranne che semplice e ripetitivo.

Avanzando con i livelli infatti la difficoltà aumenterà e ci toccherà utilizzare tutto il nostro ingegno e la nostra astuzia per riuscire a portare a termine questo misterioso viaggio.

Uno stile artistico originale e delle animazioni uniche realizzate da un team di sviluppatori neozelandese, ci porteranno in 6 diverse dimensioni, ognuna delle quali reagirà in modo diverso alla fisica dei blocchi. Sembra di essere all’interno di un libro di favole per bambini, di quelli disegnati a mano, che strizza quindi l’occhio ai più piccini, ma al contempo stimola il ricordo dell’infanzia nei più grandi.

Anche il sonoro allo stesso modo, ricalca lo stile fiabesco, con musiche sicuramente non indimenticabili, ma che ben fanno il loro lavoro, accompagnando il giocatore livello dopo livello in modo armonico.

Specchio riflesso!

Negli oltre 70 rompicapi che il gioco offre, ambientati in due dimensioni specchiate, la fisica la farà da padrone, quindi se volete un piccolo consiglio, sappiate che i principi che conosciamo bene, come la gravità e l’equilibrio, hanno effetti diversi se applicati a testa in giù!

Avremo infatti due campi d’azione: uno superiore, dove il mondo si presenta “nel verso giusto”, ed un altro inferiore, speculare a quello precedente, come specchiato in una pozza d’acqua, dove nulla andrà dato per scontato, perchè tutto sarà al contrario, la destra sarà la sinistra, il sopra sarà il sotto e così via.

Andando avanti nell’avventura avremo a che fare anche con una versione oscura di Zee, ed ecco che dovremo davvero iniziare a spremere le meningi. Con il posizionamento dei blocchi infatti, non solo dovremo indirizzare nel modo giusto Zee, ma dovremo “salvare” anche la sua anima oscura al piano di sotto.

La curva di apprendimento del gioco non è affatto male ed in poco tempo, meccaniche che inizialmente potrebbero sembrare impossibili, diventeranno pane per i nostri denti, permettendoci di arrivare alla fine dell’avventura.

La longevità del titolo si assesta sulle 6/7 ore, garantendo quindi una buona dose di divertimento. Scarsa invece la rigiocabilità, utile solo per la ricerca dei numerosi Easter Egg che gli sviluppatori hanno inserito all’interno dei livelli. Tutto sommato un buon rapporto qualità/prezzo, visto che il gioco è attualmente venduto in promo per il lancio al prezzo di 13,49€.

Vi ricordiamo che il titolo è attualmente disponibile su PC ed XBOX One, con supporto ad XBOX LIVE (che vi consentirà di riprendere il gioco dal punto in cui è stato interrotto grazie ai salvataggi in cloud) ed XBOX PLAY ANYWHERE (che vi permetterà di giocare il titolo su entrambe le piattaforme prima citate, effettuando l’acquisto una sola volta).

Trovate il sito ufficiale a QUESTO LINK

Potete acquistare il gioco a QUESTO LINK

Quindi se state cercando un videogioco semplice nello stile, leggero, con una colonna sonora rilassante, ma che allo stesso tempo stimoli il vostro ingegno e la vostra creatività, allora questo Samsara fa per voi!

Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
Samsara
Voto
41star1star1star1stargray

Samsara – Recensione – PC, Mac OS, Xbox One

Samsara – Recensione – PC, Mac OS, Xbox One
80%

Editor Rating

 

SAMSARA

IN SINTESI

Samsara si presenta come un prodotto indie molto interessante, con un'astmosfera ispirata che ci catapulterà in una fiaba moderna, con uno stile artistico pulito e riconoscibile, un sonoro adatto alla tipologia di gioco ed una serie di meccaniche davvero stimolanti. Siamo di fronte ad un puro gioco di risoluzione puzzle rivisitato con modernità, in grado di appassionare grandi e piccini. Sicuramente consigliato agli amanti del genere, ma non impossibile da giocare anche per i neofiti.

PRO

  • Grafica ispirata, pulita e semplice
  • Meccaniche di gioco stimolanti
  • Buona curva di apprendimento

CONTRO

  • Scarsa rigiocabilità
About author

Davide "Dark" Montenegro

Davide "Dark" Montenegro, 19 anni, amante del mondo dei videogiochi sin da piccolo, quando i genitori gli regalarono la famosissima Playstation 1! Da allora è nata una passione che lo ha sempre tenuto ancorato principalmente al mondo delle console... Ps2, Ps3, Nintendo DS, Wii... Un breve passato da PC Gamer, attualmente attivissimo su Ps4, ciò non toglie che sia appassionato dei videogiochi in se e non della piattaforma che si utilizza per giocarli. Se nel tempo libero ha tempo per dedicarsi al gioco, ai film e alla lettura di libri e manga, nella vita di tutti i giorni studia per diventare doppiatore e questa stessa vocazione lo ha spronato ad aprire un canale YouTube chiamato "VG Players" (che sta per "Video Games Players"), che gli permettesse di esprimere a pieno la sua passione per i videogiochi e nello stesso tempo di "allenarsi" (in un certo senso) anche nel doppiaggio. Il suo motto: THE GAME HAS ONLY JUST BEGUN!. FACEBOOK - YOUTUBE - PSN ID: X_Dark_Assassin