Recensione Rive – Pc Windows, Mac OS, PS4

Two Tribes sforna un piccolo capolavoro chiamato Rive e in questa news ce ne parla Anachim Skyworker!

Salve a tutti e benvenuti in questa nuova puntata di Recensiamo Cose! Qui è il vostro Anachim “la versione cinese di Dart Vader” che vi parla.

Quest’oggi voglio parlarvi di qualcosa di serio e molto figo! C’ho speso parecchio tempo a giocarci quindi una recensione ci sta di brutto, bella zio, MADDAFFAKKA! YO! YO! (ok…la smetto…sembro tanto il signor Burns mentre prova a comunicare con i Ciovani).

Anyway questo figherrimo gioco si chiama Rive!

Prima di parlare di gioco vi faccio notare il title screen che vi ho postato poco più sopra.

Rifiniture in old stile con leve, manopole e addirittura un GamePad del vecchio Nintendo Entertainemente System (abbreviato NES). Già solo questo dovrebbe darvi qualche idea su cosa hanno pensato gli sviluppatori mentre creavano questo capolavoro… ma andiamo con ordine!

Rive è uno di quei titoli che ha al suo interno molti generi, facilmente riconducibili allo sparatutto; infatti in alcuni casi, Roughshot (il pilota dello Spidertank nonchè il protagonista) sarà immerso nello spazio profondo alle prese con gli asteroidi o nel platforming combattendo contro i robot o, in alcune missioni, nell’acqua schivando mine acquatiche… insomma il gameplay è molto variegato.

Questo titolo è stato sviluppato e pubblicato dalla Two Tribes, l’azienda che ha prodotto anche Toki Tori, Edge e Rush, tutti disponibili su Steam.

LA DOMANDA NON È “CHI È”… LA DOMANDA È PERCHÉ?

Ma cosa ci fa questo tizio… Questo Roughshot, in questo miasma di distruzione?

Il protagonista è un predatore di tesori, uno a cui gli importa solo di guadagnare e quindi, mentre è alla ricerca di qualche “tesoro” (capirete dopo perché l’ho messo tra virgolette) da sgraffignare, si imbatte in una navicella spaziale apparentemente abbandonata.

All’entrata viene accolto da un “Robot Guida” che gli da il benvenuto sul “Vascello Galassiano di servizio n° 6”; successivamente si presenterà con il nome di Daryl Lloyd-Lancaster o, molto semplicemente, DLL.

Ambedue i personaggi sono stati doppiati da Mark Dodson, ingegnere del suono e produttore discografico che ha lavorato con parecchi gruppi del genere metal; tra i più famosi ci sono gli Anthrax e i Suicidal Tendencies. Mark Dodson ha anche partecipato al doppiaggio nei film Gremlins e ha dato voce a Salacious Crumb in Star Wars: Episodio VI il Ritorno dello Jedi e in Episodio VII Il Risveglio della Forza (Insomma ha un buon CV… se vi serve un doppiatore di giochi, sapete chi contattare).

Comunque… L’avventura di questo camionista molto simpatico sarà tutta incentrata sul distruggere tutto ciò che vede (e gli piacerà un sacco farlo) mentre guadagna bulloni come suo “tesoro” (svelato l’arcano delle virgolette) e sopravvive a quelle orde interminabili di robot killer e lava e presse e laser e treni e tante tante tante tante cose (ma proprio tante).

Durante l’avventura vi imbatterete in tantissimi riferimenti ad altri giochi che hanno fatto storia come Space Invaders o Tetris! Insomma, per gli oldgamers come me o come il proprietario del sito Nerdream.it questo gioco fa riaffiorare molti ricordi.

Però c’è un quesito abbastanza complesso al quale ancora non abbiamo risposto: perché si chiama Rive? Potevano chiamarlo “Spidertank in the Space” o “Roughshot, the Ships’s Predator”? Perché questo nome? Perché esistiamo? Qual è la domanda fondamentale alla risposta 42? Chi siamo noi? Ma sopratutto perché sto facendo tutte queste domande mentre sto scrivendo una recensione? Beh… Non ve lo dico perché altrimenti perderebbe tutto il suo significato. Vi posso dire solo che è un acronimo, altro non saprete… Non ve lo dico! Non insistete (se mi mandate un assegno da un milione di euro vi riferisco anche i miei segreti più profondi -ndr)

LO CHIAMAVANO HACKERMAN!

I gadget iniziali che porterà durante la sua avventura sono una mitragliatrice (infinita) e un raggio hacker. Attivando il raggio hacker, tutto lo schermo diventerà verde e, nel caso di target accettabili, attiverà alcune funzioni speciali; se utilizzato su pannelli, attiverà dei meccanismi di apertura porte o di attivazione bolle di gravità (non vi dico niente su queste bolle… Giocateci e capirete), se invece viene utilizzato sui robot nemici, loro passeranno dalla vostra parte per un breve periodo di utilizzo. All’inizio non sarà possibile hackerare qualsiasi robot; infatti, durante l’avventura, potrete recuperare dei pezzi di codice che, attraverso il reverse-engineering (paroloni giusto per riempire la bocca), Roughshot creerà un codice per hackerare i robot e altro (non vi dico cosa perché poi vi faccio spoiler).

Oltre a questi due gadget base, sarà possibile acquistare altri Upgrade che sono 4 potenziamenti passivi inerenti alla salute e al raggio d’azione della calamita di bulloni e altrettanti attacchi speciali denominati Attacco del Falco, Attacco del Fucile (suppongo dal modo in cui attacca… La scritta nello shop non è completamente visibile), Attacco Kessler e Attacco Tesla.

MA CI SONO I BOSS?

Certo che si! Ci sono i Boss! Grossi robot che vi daranno tante di quelle rogne e tante di quelle gatte da pelare che starete a sclerare da oggi fino alle prossime 3 settimane! Con una barra salute lunga quanto metà dello schermo! Ma secondo voi saranno da soli? Ma manco per il kaiser… Sarà un accerchiamento di robot, quindi dovrete per forza utilizzare gli occhi come se fossero due neutrini lanciati dal Cern al Gran Sasso, e avere dei riflessi manco foste Son Goku trasformato in Super Sayan God mentre usa il suo Kaio-ken forza 10 mentre combatte contro Hit! (forse sto esagerando).
Comunque i combattimenti contro i Boss saranno molto emozionanti, veloci e, in alcuni casi, molto complessi.

CAN YOU RUN IT?

I requisiti di sistema per questo tiolo sono:
Processore: Dual Core, 2.5Ghz or better
Memoria: 4 GB di RAM
Scheda video: Geforce 8000 series (discrete)

Rive è disponibile sia per Steam che per PlayStation 4. Vi lascio di seguito il video di lancio e vari link del gioco.

Sitoweb: http://www.rivethegame.com/
Steam: http://store.steampowered.com/app/278100/RIVE_Wreck_Hack_Die_Retry/
Playstation Store: https://store.playstation.com/#!/it-it/giochi/rive/cid=EP4279-CUSA03675_00-RIVEPS4000000000

 

 

Articolo a cura di Nerdream.it
Data
Titolo
Rive
Voto
41star1star1star1stargray

Recensione Rive – Pc Windows, Mac OS, PS4

Recensione Rive – Pc Windows, Mac OS, PS4
83%

Editor Rating

 

RIVE

IN SINTESI

In conclusione questo titolo attira e convince. Invoglia a giocarci ancora per migliorare il punteggio nella classifica mondiale anche dopo molte ore di gioco. Esiste una funzionalità "Battaglie in arena" che però non porta a niente; chissà se la implementeranno in futuro o se è un modo scherzoso per prendere in giro l'utente. I dialoghi sono veramente divertenti e gli sviluppatori di questo titolo la sanno lunga sul modo di fare i videogiochi. Speriamo vivamente che la Two Tribes continui a sviluppare giochi come ha fatto con questo titolo.

PRO&CONTRO

PRO
- Dialoghi divertenti
- Ben strutturato
- Diverse modalità
- Diverse missioni

CONTRO
- Sclerate pesanti
- Rischio di Nervosismo Cronico

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Anachim

Antonio “Anachim Skyworker”: Più che nerd è un gamer. Nato con il NES in mano, passando sullo SNES e il Gameboy. Poi ha praticamente abbandonato le console per il PC, anche se ha sempre nostalgia di quei tempi a 8bit.

Lascia un commento