Horizon Zero Dawn – Guida alle bestie meccaniche – Corsiero, Cornalunghe e Ferrariete

Horizon Zero Dawn – Guida alle bestie meccaniche – Corsiero, Cornalunghe e Ferrariete

Eccoci alla seconda parte della Guida Completa ai trucchi e segreti di Horizon Zero Dawn, a cura di Leopardus91.

INDICE

LA VIDEOGUIDA

LA GUIDA TESTUALE

Bestie meccaniche: Corsiero/Cornalunghe/Ferrariete

Racchiudo in un’unica categoria i Corsieri, le Cornalunghe ed i Ferrarieti poiché sono le tre creature più simili dell’intero gioco nonostante hanno nomi differenti.

Tutte e tre hanno come punto debole i serbatoi di vampa, per la precisione il Corsiero ne ha uno, il Cornalunghe due e il Ferrariete uno.

E’ sufficiente una freccia incendiaria ben piazzata per far saltare in aria il serbatoio e decretare la morte istantanea della bestia. Nel peggiore dei casi non morirà, ma di sicuro l’esplosione gli avrà tolto più di metà vita, cosa che ne facilita l’abbattimento.

Potrebbe capitarvi che il serbatoio di vampa sia corazzato e, se lo è, la freccia incendiaria non sarà sufficiente a scalfirlo e a farlo esplodere, allora potrete usare le frecce dirompenti per una lacerazione estesa (ma il serbatoio si potrebbe staccare rendendolo inutile se non come risorsa) oppure le frecce mietritrici che lacerano con precisione (evitando danni collaterali). In ogni caso tolta la corazza e con il serbatoio ancora integro le frecce incendiarie sono la soluzione.

Tutte e tre sono bestie cavalcabili solo dopo averne preso il controllo. Nonostante la debolezza di queste creature fate attenzione poiché tal’une possono attaccarvi e, se decidono di farlo, caricheranno come dei tori o proveranno ad usare gli arti posteriori scalciando a più non posso.

Usando un po’ di accortezza saranno attacchi facilmente evitabili quindi non preoccupatevi troppo. Queste tre bestie sono controllabili fin da subito dopo aver acquisito l’abilità di controllo e difatti non è richiesto nessun calderone.

Una tattica altrettanto valida è ucciderle in maniera stealth e, come per le Vedette, la morte sarà istantanea o quasi.

 

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Leopardus91

Milanese, cresciuto a pizza e videogames. Fiero di essere un nerd, gioca da quando aveva 8 anni e da allora la sua passione per questo mondo parallelo non è mai diminuita. Oltre a videogiocare per divertisi lo fa anche per sfida, gli piace mettersi alla prova ed affrontare l'impossibile. Il suo motto? "Sono un videogiocatore non perchè non ho una vita, ma perchè ho scelto di averne tante!" PROFILO TWITTER - PAGINA FACEBOOK - CANALE YOUTUBE

Lascia un commento