Resident Evil 7 – Guida ai boss – Difficoltà Manicomio: Mia Winters

Resident Evil 7 – Guida ai boss – Difficoltà Manicomio: Mia Winters – Nella Gabbia del Leopardus

Soluzione per i boss di Resident Evil 7 a difficoltà Manicomio. Scopri come battere Mia Winters con questa guida a cura di Leopardus91

Occuparsi di Mia Winters non sarà troppo problematico. La considero il boss più semplice di tutto il gioco ed addirittura potrebbe diventare un boss facoltativo a seconda della scelta che si effettuerà dopo aver battuto Jack Baker.

Come con Jack e Marguerite, Mia la si potrà incontrare in diversi punti del gioco ed addirittura vestirne i panni in una parte di esso, ma saranno solo due le occasioni dove la si potrà sconfiggere: nella casa degli ospiti e sul relitto della nave (boss fight facoltativa).

LA CASA DEGLI OSPITI – GUIDA AI BOSS DI RESIDENT EVIL 7

La casa degli ospiti è il primo livello del gioco e, infatti, Mia ricopre il ruolo di primo boss in assoluto. La si troverà sdraiata nel suo letto in una cella nei sotterranei della casa. Inizialmente, anche se un po’ confusa, si comporterà come un essere umano normale ma, seguendo l’evolversi della storia, la perderemo di vista.

Sarà proprio a questo punto che, nel tentativo di ritrovarla, riapparirà diversa da prima. Non ha più la pelle rosa ma grigiastra, è arrabbiata ed aggressiva e non ci penserà due volte a farci del male.

L’incipit della boss fight è praticamente teleguidato. Ethan non potrà fare nulla e il giocatore è costretto a seguire gli input che gli vengono forniti a schermo. Si potrà contrattaccare sul serio solo dopo che Mia ha sfondato la parete di legno con il nostro corpo. Sarà a questo punto che troveremo una piccola ascia sul pavimento da usare come arma. Tranquilli che non dovrete cercarla, sarà Ethan stesso a prenderla in automatico.

Sarà uno scontro piuttosto semplice, persino per la difficoltà manicomio.

Una strategia valida è schivare e colpire sfruttando i pochi istanti di pausa che avrà Mia tra una seria di colpi e l’altra. Consiglio sempre di muoversi in maniera obliqua verso destra o sinistra a seconda di dove lei sferrerà il colpo per evitare il suo attacco o si può provare a girarci intorno. Non avrà molta vita quindi basteranno pochi colpi perché si abbia ragione di lei. Però questo è solo un preludio della vera boss fight. Infatti il giocatore sarà costretto ai fini della trama a tornare nella prima area di gioco e sarà qui che il vero scontro avrà inizio.

ROUND TWO! – GUIDA AI BOSS DI RESIDENT EVIL 7

Anche in questo caso l’incipit sarà teleguidato. Saremo costretti a seguire le informazioni a schermo fino a quando Mia segherà via una mano ad Ethan!

Sarà a questo punto che, per cercare una via d’uscita dalla casa, bisognerà andare nell’attico, luogo della boss fight vera e propria.

Prima di raggiungere la stanza principale di quest’ultimo, consiglio un giro di perlustrazione così da raccogliere soluzioni mediche, pistola e munizioni.

Una volta raccolto tutto dirigetevi verso la scala che poggia sulla finestra dell’attico ed ecco apparire Mia con in mano una motosega. Appena la vedete allontanatevi immediatamente e state per tutto lo scontro a debita distanza. L’arena dello scontro volendo la si può ampliare e consiglio vivamente di farlo, così da avere più spazio per muoversi.

Se voi, dalla stanza principale, andate di corsa nella stanzetta dove avete trovato la pistola, Mia non vi inseguirà, ma segherà via un’intera parete per accorciare la strada tra lei e voi. Così facendo le due stanze diventeranno una sola.

Principalmente Mia esegue solo un paio di attacchi. Se siete di fronte a lei e ad una distanza media scatterà verso di voi cercando di prendervi con la motosega. Per schivare questo attacco basterà correre di lato e non vi prenderà. L’altro attacco lo farà solo quando le sarete abbastanza vicino ed è simile a quello di Jack: usa la motosega come fosse una mazza. È un po’ più difficile da evitare, viste le doti atletiche di Ethan, per questo consiglio, se potete, di stare sempre ad una distanza di sicurezza da Mia e quindi di spararle sempre da tale distanza.

Mia non ha particolari punti deboli evidenti ma la testa è il punto in cui le farete più male, quindi cercate di mirare sempre e solo lì.

Se per sfortuna finite i colpi della pistola non disperatevi e passate all’accetta (unica arma corpo a corpo a disposizione). La situazione diventa un pelo più complicata con il corpo a corpo ma, come ho già detto, se sfruttate a dovere i momenti dove lei si prende una pausa tra una serie di colpi e l’altra, la boss fight si concluderà facilmente a vostro favore.

Durata boss fight: dal minuto 01:14 al minuto 10:18 di questo video

IL RELITTO – GUIDA AI BOSS DI RESIDENT EVIL 7

Come ho scritto ad inizio articolo questa boss fight avverrà solo se, dopo lo scontro con Jack, si avrà scelto Zoe.

Se darete il siero a Zoe anziché a Mia, quest’ultima, non vi spingerà fuori dalla stanza e sarete costretti ad affrontarla per l’ultima volta.

Anche in questo caso lo scontro è piuttosto semplice. Il giocatore sarà disorientato dal fatto che l’inventario sarà vuoto e questo potrà far nascere momenti di panico, ma non disperatevi.

Subito dopo che Mia perderà la ragione ed inizierà ad attaccarvi, voi correte per tutta la stanza guardando verso il pavimento e non potrete non notare un piede di porco. Prendetelo e comportatevi esattamente come nella primissima boss fight. Sfruttate le pause di Mia per attaccare e in veramente pochi colpi lei perirà.

A questo punto si rivolgerà a voi pronunciando le sue ultime parole: “La mocciosa…… uccidila”.

Durata boss fight: dal minuto 27:40 al minuto 29:14 di questo video

 

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Leopardus91

Milanese, cresciuto a pizza e videogames. Fiero di essere un nerd, gioca da quando aveva 8 anni e da allora la sua passione per questo mondo parallelo non è mai diminuita. Oltre a videogiocare per divertisi lo fa anche per sfida, gli piace mettersi alla prova ed affrontare l'impossibile. Il suo motto? "Sono un videogiocatore non perchè non ho una vita, ma perchè ho scelto di averne tante!" PROFILO TWITTER - PAGINA FACEBOOK - CANALE YOUTUBE

Lascia un commento