Slaps And Beans – Intervista a Gerardo Verna – Trinity Team

Da Nerd a Nerd – Intervista a Gerardo Verna del Trinity Team – Bud Spencer & Terence Hill – Slaps And Beans

Come promesso ecco lo speciale interamente dedicato al gioco Bud Spencer & Terence Hill – Slaps and Beans!

Siamo riusciti ad intervistare Gerardo Verna, cuore pulsante del team di sviluppo del gioco, meglio noto come il Trinity Team.

2bceee2d4d17a8a0518ce2150dcf2430_original

Valerio: Ciao Gerardo e benvenuto sulle pagine del nostro sito! Se con la breve ma intensa demo di “Schiaffi e Fagioli” ci avevate fatto venire la bava alla bocca, adesso siamo proprio con l’hype a tremila per questa nuova versione che state sviluppando. La campagna su Kickstarter sta andando benone (ad oggi l’obiettivo minimo è ampiamente superato) e crediamo che dopo la benedizione che avevate ricevuto dello stesso Carlo Pedersoli (RIP BUD ovunque tu sia) e di Don Matt… ehm di Terence Hill, non poteva andare diversamente. Vi aspettavate questo successo?

Gerardo: Ciao a tutti i lettori di Nerdream e del gruppo Mondo Gaming! Innanzitutto volevo sottolineare che in questa avventura sono accompagnato da una grande squadra. Il cuore del Trinity Team è infatti costituito oltre che dal sottoscritto anche da Fabrizio Zagaglia, Manuel Labbate e Marco Agricola, ottimi professionisti del game development. Per quanto riguarda il successo della campagna Kickstarter, visto l’entusiasmo della gente per la demo Schiaffi & Fagioli ci aspettavamo che potesse andare bene, ma sinceramente sta andando oltre le nostre aspettative! Non eravamo così ottimisti!

V: Tutto è nato l’anno scorso, quando “IndieVault” ha deciso di indire una Spaghetti Western JAM della durata di un mese a caccia di un gioco interessante. L’idea ce l’avevate già o vi è venuta in mente dopo l’annuncio del contest?

G: L’idea nasce diversi anni fa durante i nostri dopolavoro davanti a una birra al Pratello di Bologna. Provammo anche a contattare i due attori ma senza alcun esito. Poi è arrivata la Jam di Indievault e non potevamo tirarci indietro, era come un segno del destino!

V: E’ palese che nel gioco ci saranno tanti riferimenti alla saga di E.B. Clucher che con Bambino e Trinità ci ha fatto sognare. Troveremo contaminazioni di altre pellicole di Bud e Terence già da subito o vi limiterete a quella saga riservando eventuali nuovi scenari e personaggi giocabili in futuri DLC?

G: Per questioni di diritti cinematografici che andrebbero ben oltre il nostro budget, il gioco non sarà basato su nessun film della celebre coppia in particolare. Abbiamo perciò ideato una storia completamente originale che rispecchierà il modello narrativo tipico dei loro film (il Bud burbero dal cuore d’oro e il Terence sveglio e sciupafemmine per rendere l’idea) e che riproporrà le situazioni più celebri dei loro film riadattandole alle situazioni dettate dalla trama.

V: Quale sarà il prossimo step dopo kickstarter? Green light su Steam ed un futuro “Accesso Anticipato”?

f4bc6f450b8cbf28722bc432c8350066_originalG: Slaps And Beans è già stato approvato su Steam ottenendo il Green light nel tempo record di 10 giorni! Per l’accesso anticipato non abbiamo ancora deciso. Di sicuro lo stretch goal che ci sta più a cuore è quello che ci consentirà di ottenere le licenze discografiche delle musiche originali dei loro film (Oliver Onions, Franco Micalizzi e i fratelli La Bionda). Credo sarete d’accordo anche voi che una gara di dune buggy senza la canzone Dunebuggy degli Oliver Onions in sottofondo perderebbe tantissimo!

V: Come darti torto! Quale versione sarà la prima a vedere la luce? Supponiamo Windows. E su quali altre piattaforme rilascerete il gioco?

G: Il gioco sarà rilasciato inizialmente su Windows, Mac OSx e Linux. Ci piacerebbe inoltre poter arrivare su Xbox one e Playstation 4

V: Se facciamo un salto indietro e ti nominiamo Nicolas Eymerich te la senti di sottolinearci le diversità di approccio ai due progetti?

G: Sono due progetti molto diversi, e c’è una differenza fondamentale: Eymerich non dava i pugni in testa di Bud!

A parte gli scherzi, per farti capire da quanto tempo stiamo pensando di fare un gioco di Bud e Terence, se non ricordo male, l’effetto sonoro usato per l’unico pugno tirato da Nicolas Eymerich nel primo capitolo era stato preso proprio da uno dei loro film 😀

V: Lol… Proprio con la saga di N.E. siamo stati abituati ad un numero notevole di Easter Egg (il pollo e la carrucola ci resero fieri di te sappilo), possiamo aspettarci sorprese anche questa volta?

G: Vorrei prendermi il merito ma l’idea del pollo con carrucola e di altri geniali easter eggs è tutta farina del sacco di Fabrizio Zagaglia! E comunque certamente ci saranno sorprese!

V: Tornando al nostro gioco abbiamo avuto un dibattito sulle meccaniche di gioco. I retroplayers incalliti che vorrebbero il classico picchiaduro a scorrimento da sala degli anni’80 ed hanno già ribattezzato Bud come Haggar e Terence come Guy. Gli utenti next-gen che invece prendono a paragone il panorama indie recente, fatto di meccaniche più complesse e boss fight devastanti, che sperano di trovare qualcosa di questo genere perchè altrimenti vedrebbero il gioco troppo piatto (forse perchè a causa della loro età sono meno “plagiati” dal peso dei due protagonisti). Proverete ad accontentare un pubblico così ampio, magari mixando al meglio il concept di base con qualche elemento più recente, o rimarrete fedeli alla vecchia scuola di Capcom e soci?

G: Il gioco sarà di base un picchiaduro a scorrimento ispirato ai classici alla Double Dragon, ma con meccaniche di combattimento avanzate che mireranno a rendere le coreografie di combattimento il più possibile fedeli a quelle viste nei film di Bud e Terence.

Inoltre la parte picchiaduro sarà intermezzata da meccaniche puramente cooperative (con possibilità di switch dei personaggi se giocato in single player) per superare alcune parti del livello di gioco. In pratica occorrerà utilizzare le caratteristiche tipiche dei due personaggi (l’agilità di Terence e la forza di Bud) per proseguire nella storia.

Infine non mancheranno dei minigame ma soprattutto una gara in dunebuggy (rigorosamente rossa con capottina gialla)

V: Scusate, non è che avreste delle munizioni? Ho avuto una lunga discussione, e sono rimasto senza argomenti (cit.)

Gerardo citazioni a parte che dire? Abbiamo fretta di mettere le nostre mani sul gioco e quindi abbiamo già commesso un peccato grave rubandoti tutto questo tempo! Ti lasciamo tornare a lavoro sul gioco! Grazie per averci concesso questa intervista! E’ stato un onore ospitarti qui! May the Beans be with you… E anche qualche boccale di birra buona.

G: Grazie a voi per esservi interessati al nostro progetto!

Ma soprattutto continuate a sostenerci e aiutateci a rendere il gioco ancora più ricco di contenuti! La campagna proseguirà fino all’11 dicembre!

FINE INTERVISTA

Ragazzi che dire se non “CORRETE A DARE IL VOSTRO CONTRIBUTO!” perchè siamo sicuri che non vi pentirete mai e poi mai di questa scelta! La bontà dell’operato del Trinity Team è racchiuso in queste poche righe fatte di passione, disponibilità e competenza!

Vi proponiamo nuovamente il link della campagna confidando che Gerardo e soci possano avere anche voi nella lista degli angeli mangiafagioli!

CLICCATE QUI!

Cosa ne pensi?

Autore dell'articolo: Valerio Vega

Valerio "Raziel" Vega: Napoletano a Roma, Tecnico Ortopedico di giorno, Retrogamer compulsivo di notte. Creatore del progetto Nerdream, amante del cinema, delle serieTV, dei fumetti e di tutto ciò che è fottutissimamente NERD, sogna una vecchiaia con una dentiera solida ed il pad di un NES tra le mani. Il suo motto è “Ama il prossimo tuo come hai amato il tuo commodore64”

Lascia un commento